peyrani
Home » News, Regate, Sport » ROLEX FARR 40 WORLD CHAMPIONSHIP: PLENTY EMERGE DAL MAESTRALE

ROLEX FARR 40 WORLD CHAMPIONSHIP: PLENTY EMERGE DAL MAESTRALE

PORTO CERVO – La pazienza dei concorrenti e del Comitato di regata del Rolex Farr 40 World Championship, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con il Title sponsor Rolex e con la Farr 40 Class Association, è stata ripagata al termine di una lunga giornata in attesa che il forte vento di Maestrale calasse.

Il Comitato di regata ha monitorato costantemente la situazione, cercando fino all’ultimo di regatare: finalmente alle cinque della sera, in un’atmosfera inusuale data dalla calda luce della sera, la flotta dei Farr 40 è partita per la prima regata del Mondiale con Maestrale a circa 23 nodi, andati a salire nel corso della prova, rendendo la regata adrenalinica per i team e altamente spettacolare a vedersi, con i Farr 40 che planavano in poppa fino a 20 nodi.

L’americano Plenty (Roepers/Hutchinson), campione mondiale in carica, è naturalmente il favorito ma nessuno vuole concedere spazio, neanche gli equipaggi Corinthian. Plenty parte bene in centro alla linea, così come il team turco Asterisk (Gencer/Rogers), poi penalizzato per un incrocio mure a sinistra con Enfant Terrible (Rossi/Vascotto), partito al pin assieme a Flash Gordon, primo leader al termine della bolina.

Come prevedibile con vento rafficato prossimo ai 30 nodi, è stato il lato di poppa a far selezione: l’australiano Zen (Ketelbey/Chapman) straorza e scivola in fondo, Flash Gordon (Jahn/Reeser) ha problemi con lo spi, se ne avvantaggia Pazza Idea (Rossi/Ivaldi), partita in sordina ma pulita nelle manovre. Nella seconda bolina Asterisk rompe la randa e si ritira, Plenty si porta definitivamente al comando seguita da Enfant Terrible e Pazza Idea, primo equipaggio Corinthian, nell’ordine al traguardo. Quarto posto per Flash Gordon (Jahn/Reeser), quinto per MP30+10 (Pierdomenico/Regolo), autore di una prestazione di tutto rispetto.

Alex Roepers, armatore/timoniere di Plenty: “E’ una giornata fantastica e spettacolare nelle acque davanti allo YCCS. Siamo molto felici perché la regata è andata davvero bene, una delle più divertenti che io abbia mai avuto su un Farr 40. Le condizioni erano dure, con vento da 22 a 31 nodi, velocità della barca fino a 17,5 nodi. Abbiamo bolinato bene con un fiocco 4, mentre in poppa semplicemente andavamo a tutta birra! Abbiamo manovrato perfettamente, il segreto sta nell’equipaggio, tutti bravissimi, con una buona armonia e un sacco di esperienza sulla barca. Siamo la squadra che ha vinto a Sydney ed è un piacere navigare assieme”.

Vasco Vascotto, tattico di Enfant Terrible: “Abbiamo regatato abbastanza bene e rimaniamo in contatto con la barca campione mondiale in carica, tuttavia spiace ritrovarsi penalizzati da errori altrui. Asterisk dopo aver preso la penalità per averci incrociati mure a sinistra è rimasto oltre un minuto sulle nostre vele, favorendo così l’allungo di Plenty. In ogni caso siamo perfettamente in corsa, il Mondiale è appena iniziato”.
Domani le regate riprendono alle ore 11 con vento leggero dai quadranti settentrionali. Si cercheranno di svolgere fino a quattro prove al giorno.

Leggi anche:

  1. I Farr 40 battono il Maestrale: iniziato il Rolex Farr 40 World Championship
  2. ROLEX FARR 40 WORLD CHAMPIONSHIP: REGATE ANNULLATE A CAUSA DEL MAESTRALE
  3. Rolex Farr 40 World Championship: vince Plenty, Enfant Terrible-Adria Ferries si conferma ai vertici
  4. Rolex Farr 40 World Championship: di Plenty i primi acuti
  5. Rolex Farr 40 World Championship 2012: Enfant Terrible-Adria Ferries terzo dopo cinque prove

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=48435

Scritto da Redazione su lug 15 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab