Home » News, Regate, Sport » GC32 Racing Tour: tre al top, prima giornata intensa

GC32 Racing Tour: tre al top, prima giornata intensa

MAIORCA – La competizione è iniziata con due round dell’ANONIMO Speed Challenge che, come sempre ha visto i catamarani cercare la massima velocità sulla linea su un percorso di 0,72 miglia al lasco, andata e ritorno. In entrambi i test è stato lo skipper francese Erik Maris e il suo equipaggio su Zoulou a ottenere la migliore prestazione, con una velocità media di 21,78 nodi nella seconda prova, ossia la migliore della giornata.

Lo skipper di Realteam Jêrome Clerc racconta la prima giornata del GC32 Racing Tour alla 36ma Copa del Rey MAPFRE. “Pensiamo di aver fatto abbastanza bene” ha dichiarato un sorridente Maris. “Andare il più veloci possibili in linea credo sia una cosa sappiamo fare abbastanza bene, mi ricorda le mie gare in automobile!” Maris ha partecipato a molte gare, infatti, ed è reduce dalla 24 Ore di Le Mans di quest’anno. A parte lo speed test Maris non crede di aver regatato particolarmente bene oggi. “Nelle altre regate ci siamo lasciati un sacco da fare, ma ci siamo divertiti!” Maris sarà presente ai prossimi eventi del GC32 Racing Tour 2017 con un equipaggio che include la leggenda della Coppa America Thierry Fouchier e altri membri di Groupama Team France.

Nel corso della giornata le condizioni sono state molto variabili, con un vento che saltava molto di direzione e intensità, dai 12/14 nodi fino a modesti 5/6 nodi prima di risalire ancora. E’ stata dura sia per i velisti che per il comitato di regata, che ha dovuto spostare il campo di regata tre volte prima di poter lanciare le prove. Fortunatamente si sono potute disputare due regate prima che l’aria scomparisse completamente nel pomeriggio. Chi ha saputo sfruttare meglio la situazione è stato lo skipper svizzero Jêrome Clerc su Realteam che dunque alla fine del Day 1 si trova in testa alla classifica provvisoria grazie a una vittoria parziale. Tuttavia gli svizzeri condividono la piazza più alta a pari punti con i francesi di Team ENGIE di Sébastien Rogues e i giapponesi di Mamma Aiuto! di Naofumi Kamei con il tattico ed esperto locale Manu Weiller.

“Siamo riusciti ad evitare un cattivo risultato proprio all’ultimo momento.” Ha spiegato Clerc. “La prima regata è stata difficile, smbrava di essere su un lago. L’altra invece è stata ottima, con condizioni ideali per il foiling.” In questa prova la testa della prima metà del percorso è stata tenuta da Malizia – Yacht Club de Monaco di Pierre Casiraghi, che poi è stato passato dagli svizzeri. “Loro erano all’estrema destra, mentre noi siamo rimasti al centro verso sinistra, con più vento e quindi una maggiore velocità.” Il vento è andato calando verso la fine della ultima prova, quando erano gli americani di Argo di Jason Carroll su Argo, vincitore della GC32 Villasimius Cup.“Il nostro equipaggio è tornato ai livelli di inizio anno” ha spiegato ancora Clerc. “E’ positivo che riusciamo ad andare bene in condizioni diverse, sia di vento leggero che un poco più sostenuto e facendo foiling.”

Molto contento delle sue prestazioni al debutto nel GC32 Racing Tour è stato l’australiano Simon Delzoppo su .film Racing. Dopo aver concluso l’ANONIMO Speed Challenge al secondo posto a soli 0,71 di nodo da Zoulou, Delzoppo ha preso parte alla sua prima regata su un GC32, vincendola con ampio margine. “E’ stato fantastico, mi sono molto divertito.” Ha detto l’uomo d’affari di Melbourne. “Siamo partiti bene, abbiamo navigato bene e abbiamo fatto le scelte tattiche giuste. E’ andato tutto benissimo!” Sfortunatamente il team non è stato in grado di ripetersi nella prova successiva, dove è rimasto incastrato sulla linea di partenza con mure a sinistra e successivamente, ha avuto un piccolo problema tecnico, che lo ha ulteriormente rallentato. Delzoppo ha voluto ringraziare il suo equipaggio dicendo: “I ragazzi sono veramente grandi, abbiamo lavorato tanto a lungo per fare in modo che tutto fosse perfetto, ma loro sono sempre così. Non partono certo per arrivare secondi.”

Leggi anche:

  1. Debutta a Palma il nuovo team australiano del GC32 Racing Tour
  2. GC32 Racing Tour: tre barche in testa a un punto dopo la prima giornata
  3. Una stella olimpica e un nuovo sponsor per il GC32 Racing Tour
  4. Il GC32 Racing Tour sbarca in Sardegna
  5. SULTANATE OF OMAN SI AGGIUDICA IL TROFEO DI ROMA, TAPPA ITALIANA DEL BULLLIT GC32 RACING TOUR

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=48757

Scritto da Redazione su ago 3 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab