peyrani
Home » News, Regate, Sport » Memorabile vittoria di Ardi alla XIV Copa del Rey – Panerai Vela Clásica Menorca

Memorabile vittoria di Ardi alla XIV Copa del Rey – Panerai Vela Clásica Menorca

MAHON – Una vittoria davvero memorabile quella dello stupendo One Tonner Ardi, l’ex Kerkyra II, alla XIV Copa del Rey Panerai Vela Clásica Menorca appena conclusa nelle acque di Mahon. Dopo tre regate costiere caratterizzate da vento dai 17 ai 25 nodi e onde di 2/3 metri, grazie ad una bellissima vittoria nella seconda giornata e a due ottimi secondi posti, l’imbarcazione portacolori del sodalizio presieduto da Roberto Brunetti, si è, infatti, aggiudicata la vittoria finale nella Categoria Classic Raggruppamento A+B (la più numerosa e titolata) alla prestigiosa manifestazione valida come penultima tappa del Panerai Classic Yachts Challenge 2017.

Un risultato che riempie di orgoglio non solo l’equipaggio (i versiliesi Alberto Falcini, Roberto Pardini, Francesca Pucci, Simone Murri, Guido Romano, Paolo Ciabatti e i pisani Luca Poli e Patrizio Cau, Paolo Ciabatti) ma tutti soci del Club Nautico Versilia che in questi giorni hanno fatto il tifo da casa per l’imbarcazione realizzata dal cantiere di Brema Abeking & Rasmussen, progettata da Sparkman & Stephens e varata nel 1968. Alla tappa spagnola del PCY Challenge 2017 hanno preso parte complessivamente 67 barche suddivise in tre categorie, in maggioranza spagnole, italiane, francesi, inglesi ma anche portoghesi, argentine e monegasche.

“La terza ed ultima prova è stata una regata perfetta. Il vento in partenza era sui 15/20 nodi in diminuzione ma il mare era davvero impegnativo con onde mantenutesi sempre sui 2/3 metri- ha spiegato Luca Poli al termine della terza giornata di regate- Arrivare alla boa di disimpegno (posizionata a 2 miglia e contro vento) è stata durissima. La scelta tattica di partire dalla boa e di strambare subito dopo la boa di disimpegno ci ha permesso di portare i colori dell’Italia e ovviamente quelli del nostro Club Nautico Versilia, fra le imbarcazioni di testa ma tutte barche più grandi di Ardi, e di essere in poppa insieme al Moro di Venezia.

In planata, in poppa, con onde di 2/3 metri, a 8/9 nodi, con la randa stambante, ad ogni onda siamo riusciti a mantenerci davanti alle dirette avversarie, lo Sloop ESP1274 Argos del 1964 e lo Sloop Bermudiano ITA4971 Guia, il Classic 1970 che ha partecipato al primo giro del mondo, la Whitbread del 1973, già legato a Giorgio Falk e adesso, rinnovata a Barcellona dal nuovo proprietario Ramon Roses Batllo, in regata per lo RCN Barcellona. Dopo una lunga e perfetta bolina dall’Isola del Vento sino al fiordo di Mahon, sempre con gli occhi puntati sull’albero di legno messo a dura prova, Ardi è entrata nel fiordo tra le prime tre barche Classic, tutte notevolmente più grandi. Solo il Moro di Venezia è riuscito a dare il compenso per il calo del vento finale e a precederci nella classifica di giornata.

E’ indescrivibile la soddisfazione provata a bordo in questa trasferta. Una vittoria combattuta e meritata che ci riempie di gioia e ci fa già pensare alla prossima tappa… Considerate le condizioni avverse trovate in queste giornate, inoltre, non abbiamo usato “l’arma segreta” di Ardi… la randa nuova che utilizzeremo a Cannes.”  Archiviata con questa splendida vittoria la tappa a Mahon, Ardi che ha avuto come primo armatore Marina Spaccarelli Bulgari e come primo skipper l’Ammiraglio Straulino (nel cui equipaggio, come ufficiale di rotta, è stato impegnato anche l’Ammiraglio Florindo Cerri, socio onorario del CNV), si sposterà, infatti, nelle acque francesi di Cannes dove, dal 26 al 30 settembre si svolgerà l’evento conclusivo del Circuito del Mediterraneo del Panerai Classic Yachts Challenge 2017, le Régates Royales.

“E’ stata un’emozione indescrivibile – ha commentato il commodoro Fabio Conti, il consigliere del CNV che ha seguito le imprese spagnole di Ardi da terra- La barca in planata è spettacolare, elegante come un cigno. Fra tutti coloro che ci hanno sostenuto e hanno contribuito a rendere possibile questa grande impresa desidero ricordare che il ripristino del boma in legno è stato donato dal Cantiere del Carlo e che le ferramenta di acciaio inox del boma sono state donate dal odio del Club Nautico Viareggio, Paolo de Santis.”

La stagione agonistica 2017 della barca scuola del Club Nautico Versilia e del CV Torre del Lago (con il quale il CNV è gemellato per la Scuola di Vela) si concluderà con il XIII Raduno delle vele storiche Viareggio organizzato dall’Associazione Vele Storiche Viareggio in collaborazione con il Club Nautico Versilia dal 13 al 15 ottobre nelle acque di casa.

Leggi anche:

  1. Splendida vittoria di giornata per Ardi alla XIV Copa del Rey
  2. Occhi puntati sui timonieri della Scuola Vela Mankin e sull’affascinante Ardi
  3. Ardi è arrivato a Mahon
  4. Ardi fra fascino e soddisfazioni è appena partita per una nuova avventura
  5. Ardi fra fascino e soddisfazioni

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=49220

Scritto da Redazione su set 3 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab