peyrani
Home » News, Regate, Sport » MAXI YACHT ROLEX CUP: 50 REGINE DEL MARE PER I 50 ANNI DELLO YCCS

MAXI YACHT ROLEX CUP: 50 REGINE DEL MARE PER I 50 ANNI DELLO YCCS

PORTO CERVO – Sono esattamente cinquanta i maxi yacht ormeggiati nel marina di Porto Cervo, tanti quanti gli anni dello Yacht Club Costa Smeralda, fondato nel 1967 da S.A. l’ Aga Khan. A partire da oggi, lunedì 4 settembre, queste splendide regine del mare, frutto delle più avanzate tecnologie applicate alla tradizione della navigazione a vela, si affronteranno in percorsi costieri e tra le boe fino a sabato 9 settembre. Il primo segnale di partenza è previsto domani alle ore 11,30.

La manifestazione, giunta alla sua 28^ edizione, è organizzata dallo YCCS con il supporto del Title sponsor Rolex in collaborazione con l’International Maxi Association. Nella giornata odierna, dedicata alle registrazioni, la flotta è rimasta all’ormeggio e gli equipaggi non sono potuti uscire in allenamento e a causa del forte vento di Maestrale, previsto in rotazione verso nord e in calo fin dalla mattina di domani. Dopo un’iniziale bonaccia, nel corso della settimana è previsto un ritorno del vento dai quadranti nordoccidentali.

Gli yacht presenti coprono un’ampia tipologia di scafi sopra i 60 piedi e sono stati suddivisi in differenti categorie in base alle rispettive caratteristiche tecniche e di performance, mentre la numerosa classe Wally, che raggruppa gli yacht dell’innovativo marchio monegasco, avrà una classifica dedicata. La Maxi 72 Class, racer puri che rispondono a precise regole di stazza, compete per il Rolex Maxi 72 World Championship.

Con una flotta di livello così alto, ogni yacht presente è meritevole di menzione per caratteristiche tecniche ed estetiche. Particolarmente atteso è Ribelle, 33 metri disegnato dal britannico McKeon per un socio YCCS, timonato da Francesco De Angelis, ben conosciuto dal grande pubblico per essere stato lo skipper di Luna Rossa e aver vinto la Louis Vuitton Cup ad Auckland. Altri protagonisti di pagine epiche della Coppa, i neozelandesi Dean Barker e Brad Butterworth, saranno a bordo di Rambler, il racer di 88 piedi fresco vincitore del Line Hounours alla Rolex Fastnet Race, la durissima regata d’altura che si svolge ogni due anni tra l’Inghilterra e l’Irlanda. Lucky, relativamente piccolo con i suoi 63 piedi, è uno yacht portacolori del New York Yacht Club giunto a Porto Cervo dal Principato di Monaco, fresco vincitore in tempo reale – Line Honours – della Palermo Montecarlo.

Skipper di Nilaya, Baltic 112′ già vincitore a Porto Cervo, sarà Bouwe Bekking veterano della VOR, pronto a partire per il suo ennesimo giro del mondo al comando di Team Brunel, mentre un altro veterano della VOR, il due volte argento olimpico Ian Walker, sarà tattico su Magic Carpet Cubed, il Wallycento di Sir Lindsay Owen Jones. Su un altro Wally, il 106′ Open Season, il presidente IMA Thomas Bscher, ha chiamato alla tattica il campione olimpico Jochen Schuemann. Al debutto in regata, prima ancora di essere presentato al Monaco Yacht Show, sarà Sorceress, un cruiser racer di 96′ disegnato da Farr Yacht Design e recentemente varato a Cape Town dal cantiere Southern Wind. E’ ben rappresentato anche il cantiere Nautor’s Swan, con tre 601 e due yacht storici, il 65 Shirlaf e il 651 Lunz Am Meer.

Tra i Maxi72 si annuncia grande battaglia, con il campione in carica, Bella Mente di Hap Fauth con Terry Hutchinson alla tattica, ben deciso a difendere il titolo mondiale dagli attacchi di Momo, Cannonball, Proteus e Caol Ila R.

Così si è espresso Riccardo Bonadeo, Commodoro dello YCCS: “Desidero ringraziare Rolex per il supporto e la fiducia che continua a dimostrare. Da sempre lo YCCS ha un legame particolare con i maxi yacht, molti armatori di queste regine del mare appartengono al nostro corpo sociale e noi organizziamo annualmente questa regata fin dal 1980. Rivolgo un caloroso benvenuto agli armatori che ogni anno vogliono ritornare qui a Porto Cervo e a coloro che sono da noi per la prima volta, sono certo che li rivedremo. Questo è un anno speciale per noi, celebriamo il nostro cinquantenario e siamo davvero lieti di avere 50 regine del mare qui a Porto Cervo, non avremmo potuto ricevere regalo migliore”.

La Maxi Yacht Rolex Cup è ufficialmente iniziata stasera con lo Skipper briefing seguito dal Welcome cocktail sulla terrazza dello YCCS. Nel corso della settimana, come di consueto, alle regate seguirà il programma di eventi sociali, il tradizionale rinfresco quotidiano in piazza Azzurra, il Rolex Gala Dinner e il Crew party programmato per giovedì, giorno di riposo o di recupero, se il vento non volesse collaborare costringendo a rinviare le regate.

La Maxi Yacht Rolex Cup e Rolex Maxi 72 World Championship si concluderà sabato 9 settembre, ma molti maxi resteranno a Porto Cervo per prendere parte domenica 10 alla YCCS 50th Anniversary Regatta, evento celebrativo aperto a tutte le barche sopra i 20 piedi in possesso di un certificato di stazza. Tra i 30 yacht ad oggi iscritti vi sono i nomi di alcuni tra i maxi, e non solo, più rappresentativi, ma sono previste nuove iscrizioni entro fine settimana. Il Commodoro Bonadeo regaterà a bordo di Vento di Sardegna, l’Open 50 del socio sportivo YCCS Andrea Mura, vincitore per la seconda volta della durissima Ostar, regata transatlantica in solitario.

Leggi anche:

  1. Lo Yacht Club Costa Smeralda annuncia l’edizione inaugurale della Maxi Yacht Rolex Caribbean Cup
  2. Maxi Yacht Rolex Cup 2011: penultimo giorno
  3. Maxi Yacht Rolex Cup: Ran 2, YeK, Esimit Europa 2 e Nilaya in testa
  4. Maxi Yacht Rolex Cup: vittoria di Ran 2
  5. Maxi Yacht Rolex Cup 2011: torna in Costa Smeralda lo spettacolo dei maxi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=49232

Scritto da Redazione su set 4 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab