peyrani
Home » News, Regate, Sport » Realteam leader dopo una prima giornata “calda” a Calvi

Realteam leader dopo una prima giornata “calda” a Calvi

CALVI – Il primo giorno della GC32 Orezza Corsica Cup di Calvi in Corsica, penultimo evento del GC32 Racing Tour 2017, con il procedere delle ore, il vento e l’onda hanno raggiunto proporzioni da oceani meridionali. La giornata era iniziata con condizioni di vento leggero e un bel sole caldo. Poi, con il passare delle ore, il vento e l’onda sono aumentati fino a raggiungere proporzioni oceaniche. Ciononostante gli organizzatori locali e il presidente del Comitato, il britannico Stuart Childerley, sono riusciti a far disputare due prove cariche di adrenalina, su un campo di regata da brivido.

Prevedendo condizioni “dure” gli equipaggi erano stati preavvisati di una partenza anticipata alle 10, tre ore prima del previsto. Già nelle prime fasi il vento era salito fino a 20 nodi creando anche un’onda importante, che a tratti nascondeva alla vista gli scafi delle barche. La parte destra del campo di regata, essendo più vicina al mare aperto, era anche la peggiore e la boa di bolina è stata posizionata ai piedi della Cittadella di Calvi.
Vento che “porta via” per la prima giornata della GC32 Orezza Corsica Cup 2017Iscrivetevi al canale YouTube del GC32 Racing Tour  a questo linkLa prima prova dell’evento corso è andata ai monegaschi di Malizia – Yacht Club de Monaco guidati dall’ex skipper di Coppa America Sébastien Col in sostituzione di Pierre Casiraghi. “Abbiamo un team forte e i ragazzi hanno fatto un buon lavoro con le manovre e la velocità.” Ha spiegato Col. “Abbiamo navigato in maniera abbastanza conservativa e non abbiamo spinto molto. E’ stata dura, specialmente nel bordo di poppa con mure a destra, con il mare contrario. Eravamo in modalità “ridotta”, per cercare di tenere le prue fuori dall’acqua.”

Sfortunatamente però, nella seconda prova Malizia – Yacht Club de Monaco ha incocciato la boa di bolina e ha perso diverse posizioni nel tentativo di liberarsi. La regata è quindi andata al leader del GC32 Racing Tour Realteam, dello skipper elvetico Jérôme Clerc, che ha battuto per pochissimo gli americani di Argo, oggi guidati da Kotoun. Lo statunitense, a proposito delle regate odierne, ha detto: “Abbiamo avuto 23/24 nodi costanti, e anche di più sulla raffica. Il vero problema erano le onde, però e strambare mure a destra non era affatto scontato. Ci siamo divertiti ma credo di essere anche un po’ masochista. La sicurezza è è la cosa più importante in queste situazioni.”

Prima della partenza, i francesi di Zoulou dello skipper Erik Maris si sono resi protagonisti di un’ingavonata e di una consequente scuffia. Purtroppo nell’incidente due componenti dell’equipaggio sono rimasti feriti. Prontamente trasferiti a terra, sono stati portati all’ospedale, mentre la baca disalberata è stata rimorchiata nella marina di Calvi.
Il vincitore del circuito GC32 Racing Tour 2015 Leigh McMillan, che in Corsica naviga con .film Racing di Simon Delzoppo, ha spiegato: “Abbiamo trovato una modalità di navigazione sicura, senza rimanere troppo indietro.” Curiosamente le condizioni oggi non invitavano i velisti a fare foiling. “Abbiamo solo cercato di tenere la barca stabile, in rotta e di fare le manovre bene e con calma, per portare a casa la giornata. Diciamo che era un semi-foiling.”

Dopo due prove la flotta è tornata al porticciolo di Calvi e il Comitato di Regata ha deciso di issare le bandiere che indicano la sospensione della regata. Il leader di giornata, con un condo e un primo posto è dunque Realteam, con un vantaggio di tre punti su  Malizia – Yacht Club de Monaco.

Leggi anche:

  1. GC32 Racing Tour: tre al top, prima giornata intensa
  2. GC32 Racing Tour: tre barche in testa a un punto dopo la prima giornata
  3. Il J24 Nord Est al comando dopo la prima giornata a Puntaldia
  4. Eurocup J/70: L’elagain in testa dopo la prima giornata di regate
  5. J/70 European Championship e Campionato Italiano: dopo sei prove Calvi Network si conferma leader

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=49471

Scritto da Redazione su set 14 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab