peyrani
Home » News, Regate, Sport » VELA/LAGO MAGGIORE: VENERDI’ IL VIA ALLA COPPA FAVINI A LUINO

VELA/LAGO MAGGIORE: VENERDI’ IL VIA ALLA COPPA FAVINI A LUINO

LUINO – Venerdì 13 ottobre l’Associazione Velica Alto Verbano darà il via alla Coppa Lino Favini. manifestazione riservata alla classe Melges 24, giunta quest’annno alla sua quattordicesima edizione. Si tratterà dell’ultima prova stagionale (la sesta) del Circuito Europeo e di quello italiano (quarta tappa) come pure del Campionato Svizzero di classe. La regata è dedicata a Lino Favini grande velista verbanese nonchè padre di Flavio Favini uno dei più quotati campioni a livello internazionale.

La mattinata vedrà gli skipper delle imbarcazioni in gara riuniti nello skipper briefing alle ore 10.30 in cui il Comitato di Regata, presieduto dal giudice internazionale genovese Fabio Barrasso, illustrerà le istruzioni di regata. Alle ore 12.00 il colpo di cannone con il segnale di avviso della prima delle otto prove in programma fino a domenica 15 ottobre.

Nei tre giorni di regata è previsto un numero massimo di 8 prove, il percorso sarà a bastone: bolina-poppa con l’utilizzo di un cancello di poppa e di una boa offset in bolina. La mattinata sarà anche dedicata al perfezionamento delle iscrizioni degli equipaggi provenienti, oltre che da Italia e Svizzera, anche da Austria, Danimarca, Germania, Gran Bretagna, Ungheria e USA.

Venerdì pomeriggio alla fine delle regate, alle ore 18.00 nella sede dell’A.V.A.V è previsto il Welcome Party alla presenza delle autorità.Sulla linea di partenza ci saranno gli inglesi di “Gill Race Team” di Miles Quinton, attuale leader della classifica continentale dopo le prime cinque manche disputate; “Taki” di Marco Zammarchi e Niccolò Bertola primo della classifica nella categoria Corinthian (armatore/timoniere); il campione del mondo 2017 “Maidollis” di Carlo Fracassoli che imbarca il luinese Giovanni Ferrari; “Altea” del verbanese (portacolori del Circolo Velico Canottieri Intra) Andrea Racchelli.

Il Melges 24 (24 è la lunghezza in piedi 7,50m) è stata disegnata nel 1992 dai progettisti americani Reichel & Pugh e costruita sempre negli USA dal cantiere Melges Performance Sailboats. La classe italiana nasce ufficialmente nel 2004.

La manifestazione organizzata dal sodalizio velico luinese, attivo in campo agonistico nazionale e internazionale fin dall’anno della sua fondazione nel 1938, può contare sull’importante sostegno di Varese Sport Commission e Camera di Commercio di Varese, sul patrocinio del Comune di Luino e sul supporto di Gottifredi Maffioli, Trac Trac, Liberty Home e Nauticaluino

Leggi anche:

  1. VELA/LAGO MAGGIORE: DUE SETTIMANE ALLA COPPA FAVINI A LUINO
  2. VELA/LAGO MAGGIORE: VELA INTERNAZIONALE ALL’AVAV DI LUINO CON LA COPPA LINO FAVINI
  3. VELA/LAGO MAGGIORE: CONCLUSA LA 4° COPPA ITALIA DINGHY 12’ A LUINO
  4. LAGO MAGGIORE: ALL’AVAV DI LUINO LA CLASSE DINGHY CONCLUDE LA COPPA ITALIA 2017
  5. AUDI TRON SAILING SERIES ACT 5: MAIDOLLIS PASSA AL COMANDO DELLA COPPA LINO FAVINI

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=50063

Scritto da Redazione su ott 12 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab