peyrani
Home » News, Regate, Sport » Il Portodimare: concluso il Campionato Invernale

Il Portodimare: concluso il Campionato Invernale

CHIOGGIA – Si è conclusa a Chioggia la quarantunesima edizione del Campionato Invernale di vela d’altura, organizzato da Il Portodimare in collaborazione con Darsena Le Saline, il moderno Marina situato nel centro storico che nelle sue banchine ospiterà per tutta la durata della manifestazione equipaggi ed imbarcazioni in gara.

Il forte vento di Bora che già dalla mattina presto soffiava sull’Alto Adriatico ha indotto il comitato di regata a differire già di buon mattino le prove in programma per la giornata, terminando così la manifestazione con le quattro regate disputate nei weekend precedenti.

Poco prima di mezzogiorno la club house di Darsena Le Saline ha accolto le premiazioni della kermesse, dove davanti ad una numerosa platea il presidente de Il Portodimare Stefano Genova ha voluto ringraziare tutti i partecipanti, gli ufficiali di regata, gli organizzatori, lo staff del Marina e del bar-ristorante che tutti insieme hanno contribuito ad un ottima riuscita della manifestazione. “È stata senza dubbio una edizione molto bella e combattuta – commenta il presidente del sodalizio Patavino – che ricorderemo volentieri nonostante il meteo ci abbia messo il bastone tra le ruote in più occasioni”.

A prendere successivamente la parola è stato quindi il presidente del Comitato di regata Gianfranco Frizzarin, per anni alla guida de Il Portodimare:”Complimenti a tutti i regatanti, che anche quest’anno hanno partecipato numerosi al nostro Campionato, nonostante questa appena trascorsa sia stata una stagione molto impegnativa per tanti di voi, con molto e regate importanti. Ci tengo a sottolineare come più della metà degli iscritti di quest’anno abbia partecipato al recente Campionati Italiani di Monfalcone e al Mondiale di Muggia, a conferma del l’alto livello in gara nel nostro campo di regata”.

Le classifiche restano quindi invariate rispetto lo scorso weekend ed in classe Orc 1 premiano per il secondo anno consecutivo l’X-41 del neo eletto presidente della Compagnia della Vela di Venezia Pier Vettor Grimani, davanti a Give Me Five di D’Angelo Enrico e Mister X 3 di Finco Filippo rispettivamente secondo e terzo ma entrambi con sette punti.
In classe Orc 2 a vincere è un’altro Presidente, quello de Il Portodimare Stefano Genova, che grazie ai tre primi posti ottenuti lo scorso fine settimana, guida la classifica davanti all’Italia 12.98 Pax Tibi di Marco Moro e all’Imx 40 Hacker X di Bevilacqua Michele.

Nella classe Orc 3 il Mumm 30 Masquenada di Aristo Federico con Enrico Zennaro alla tattica precede di soli due punti l’Italia 9.98 Fuoriserie Take Five Jr di Brenno Dal Pont, seguito a sua volta dall’X-35 Demon X di Borgatello Nicola e Daniele Lombardo.
La classifica overall dalla classe Orc 1 alla classe Orc 3 vede primeggiare Sideracordis con tre punti di vantaggio su Masquenada e ben cinque su Take Five Jr.l che si aggiudica così il Trofeo Giorgio Scionti.
La classifica generale dalla classe Orc 4 alla Orc 5 vede in prima posizione Era Ora di Pierri Antonio, davanti a Jod C di Corazza Sergio e Jod H di Zanuso Guido.

Nella classe minialtura a trionfare è il Melges 24 di Sergio Caramel, con a bordo gli allievi della scuola velica Arkanoè, vincitore del Trofeo in memoria di Gianmaria Pulina, indimenticabile giudice di regata improvvisamente scomparso qualche anno fa. In seconda posizione il Fat 26 Mind the Gap di Edoardo Marangoni e Nicolò Cavallarin mentre completa io podio il Platu 25 Boomerang di Nicolò Scarpa.

“Sono davvero felice della vittoria che siamo riusciti a conquistare in questo 41 campionato invernale. È per me una doppia soddisfazione, perché oltre alla grande chiusura di stagione, ho potuto condurre alla vittoria il mio equipaggio formato da allievi della scuola velica Arkanoè, combattendo contro la barca più vincente della classe minialtura. Inoltre questo trofeo è molto ambito per me, perché l’ho vinto quarant’anni dopo la prima vittoria assoluta di una nostra barca qui a Chioggia: era il Palmi II, VI classe IOR di 7,70 m. Complimenti a tutti i partecipanti del nostro corso regata, che si sono dimostrati all’altezza di avversari esperti e plurititolati” ha commentato Lo skipper di Arkanoè Aleali Sergio Caramel.

Grazie alla collaborazione con il technical partner Meteomed, piattaforma leader nelle previsioni meteo-marine, sono stati messi in palio per ogni vincitore di categoria un abbonamento premium di un mese, mentre per i secondi classificati un abbonamento premium da 15 giorni e per i terzi classificati un abbonamento base da 15 giorni. Particolarmente ambite sono risultate essere anche le due biciclette messe in palio ad estrazione da Il Portodimare, così come anche altri numerosi premi offerti dagli sponsor.

Il quarantunesimo Campionato Invernale è stato organizzato da Il Portodimare con la collaborazione di Darsena le Saline e Vela Veneta grazie al supporto di Banca Patavina, Meteomed, Bottaro e Keelcrab.

Leggi anche:

  1. Nel weekend al via il 41° Campionato Invernale de Il Portodimare
  2. Il Portodimare prepara il 41° Campionato Invernale
  3. Concluso a Chioggia il Campionato di Primavera
  4. Il Portodimare: pubblicato il bando della 39esima edizione del Campionato Invernale
  5. CONCLUSO IL CAMPIONATO INVERNALE DEL GOLFO DI NAPOLI

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=51011

Scritto da Redazione su nov 27 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab