peyrani
Home » News, Regate, Sport » Il J24 Pelle Nera vince la prima manche del 43° Invernale di Anzio e Nettuno

Il J24 Pelle Nera vince la prima manche del 43° Invernale di Anzio e Nettuno

ANZIO NETTUNO – In una giornata caratterizzata da vento debole e variabile proveniente da Nord ed onda residua della burrasca del giorno precedente -condizioni che hanno messo a dura prova tattici e timonieri- si è svolta la quinta prova del 43° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno, imperdibile appuntamento al quale stanno partecipando ventidue equipaggi della Flotta romana J24.

La regata è stata vinta da Ita 416 Nuvola, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno. Al secondo posto ha chiuso Ita 40 Alba Chiara di Stefano Venturi seguito da Ita 447 Pelle Nera armato da Paolo Cecamore e timonato dal campione ungherese Farkas Litkey, oramai di casa nelle acque di Anzio.Ed è proprio Pelle Nera, in testa fin dalla prima tappa, ad aggiudicarsi la vittoria della prima manche della tradizionale manifestazione riservata a chi vuole regatare in sicurezza anche nei mesi invernali in un campo di gara molto tecnico ed apprezzato come quello del golfo anziate.

La classifica della 1° manche -stilata dopo cinque prove valide- vede, infatti, in prima posizione Ita 447 Pelle Nera (6 punti; 1,1,1,13,3 Nettuno YC) seguito da Ita 210 Cesare Julio di Pietro Massimo Meriggi (15 punti; 4, 3, 4, 5,4 LNI Anzio) e da Ita 487 American Passage del Capo Flotta Paolo Rinaldi (19 punti; 2,2,3,12,dnf Lni Anzio). Quarto posto per  Ita 428 Pellerossa di Gianni Riccobono (20 punti, 7,6,5,4,5 Nettuno YC) e quinto per Ita 358 Arpione affidato a Michele Potenza (21 punti, 5,5,10,1,dnf sez velica M.M.Anzio). La seconda manche del Invernale di Anzio-Nettuno, organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club in collaborazione con la Sezione Velica Marina Militare, l’Half Ton Class Italia e la Marina di Nettuno, si svolgerà il 14 e 28 gennaio, 11 e 25 febbraio e si concluderà domenica 11 marzo.

Anche quest’anno, contemporaneamente all’Invernale, la Flotta romana J24 sta regatando anche per il Trofeo Lozzi, manifestazione voluta per ricordare l’entusiasmo, la generosità e la passione dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso, e articolata su cinque week end, uno al mese.

La classifica stilata dopo le prime due prove (e la discussione delle proteste) vede al comando Ita 190 Don J di Marco D’Aloisio, protagonista di una doppietta di vittorie (CdV Roma, 2 punti). Seguono Ita 262 New Mollica di Emiliano Canalella (RCC Tevere Remo, 6 punti,2,4), Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (9 punti; 3,6, Lni Anzio), Ita 259 Erato con Salvatore Calvario (9 punti; 4,5, Sez Vel Anzio), Ita 333 Daiquiri di Fabrizio Sabatini (16 punti, dsq,2,CdV Roma) e Ita 36 Fletcher Lynn di Stefano Renoglio (17 punti; dsq,3, CdV Roma). Il Trofeo Lozzi proseguirà nelle giornate del 13 e 14 gennaio, 10 e 11 febbraio, 10 e 11 marzo. Quando le regata del Trofeo Lozzi coincidono con quelle del Campionato, le prove vengono classificate per entrambi gli eventi.

Leggi anche:

  1. Il J24 Pelle Nera di Paolo Cecamore mantiene il comando del 43° Invernale di Anzio
  2. Il J24 Pelle Nera al comando del 43° Invernale di Anzio e Nettuno
  3. Raggio Verde di Savastano vince l’ottava prova del 42° Invernale di Anzio e Nettuno
  4. Il J24 La Superba è campione d’inverno al 42° Invernale di Anzio e Nettuno
  5. l J24 La Superba sempre al comando del 42° Invernale di Anzio e Nettuno

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=51489

Scritto da Redazione su dic 24 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab