peyrani
Home » News, Regate, Sport » Nuove stelle per la quarta tappa della Volvo Ocean Race

Nuove stelle per la quarta tappa della Volvo Ocean Race

ALICANTE – Sono dei top gun quelli che entreranno a far parte di alcuni team della Volvo Ocean Race per la quarta tappa, che partirà il prossimo martedì 2 gennaio 2018.
Dongfeng Race Team ha annunciato che imbarcherà niente di meno che Franck Cammas (FRA), lo skipper della barca che si è aggiudicata  l’edizione 2011-12 del giro del mondo a vela e che prenderà il posto del navigatore Pascal Bidegorry, che si è infortunato durante la scorsa frazione.

“Franck entra a far parte del team a causa dell’incidente di Pascal, che non è una buona notizia perché Pascal è stato uno degli elementi chiave del nostro gruppo fin dall’inizio.” Ha spiegato lo skipper di Dongfeng Charles Caudrelier. “Franck era disponibile come riserva, gliene avevamo già parlato e aveva detto di partecipare volentieri, se il suo aiuto fosse stato necessario.”

Da parte sua Cammas ha dichiarato: “Sono molto motivato a fare una tappa della Volvo Ocean Race e naturalmente è con Dongfeng che mi sento più a mio agio, per cultura e per la composizione dell’equipaggio. Essere un componente del team e non lo skipper, per me non è la situazione più naturale del mondo ma la prestazione viene prima di tutto, e su questo io e Charles siamo perfettamente d’accordo.” Cammas ha aggiunto che: ”Charles è un buon amico, abbiamo una storia in comune, il che ci permette di comunicare bene fra di noi.”

Cambi di equipaggio sono stati comunicati anche da Team Brunel che ha annunciato che a bordo saliranno due campioni della Coppa America, Rome Kirby (USA) e Sam Newton (AUS) oltre alla espertissima campionessa di match race Sally Barkow (USA) che prenderà il posto della sfortunata Annie Lush, che si è fatta male alla schiena nella terza tappa e il velista danese Jens Dolmer, che ha navigato a lungo con lo skipper Bouwe Bekking. Questi quatto rimpiazzeranno Louis Balcaen, Annie Lush, l’italiano Alberto Bolzan e il kiwi Peter Burling. Dei cambiamenti previsti per gli uni e forzati per altri.

“Avevamo programmato che Peter Burling and Louis Balcaen tornassero a casa dopo questa tappa,” ha confermato Bekking. “Burling ha navigato sempre finora e aveva anche degli impegni di Coppa America. Abbiamo dovuto rimpiazzare Annie per ovvi motivi, e abbiamo pensato di dare un po’ di riposo ad Alberto dopo una tappa molto impegnativa nel Southern Ocean.  Bisogna capire che questa è una competizione al massimo livello e bisogna che gli atleti siano al 100% della fomra. Meglio riposare ora e tornare più avanti.” L’olandese, alla sua ottava partecipazione, ha anche descritto così la new entry: “Jens è uno dei velisti più competitivi che io conosca e abbiamo fatto molte regate insieme, siamo anche felici che Sally sostituisca Annie. Rome lo conosco, ma non abbiamo mai navigato insieme. Sulla carta rientra nel nostro progetto di far crescere dei giovani talenti. Lo stesso vale anche per Sam Newton. Ha un curriculum che dice tutto. Non ho alcun dubbio circa la loro forza.”

Nelle prossime ore si attendono altri cambi negli equipaggi, i team devono infatti presentare le crew list entro 48 ore dalla partenza della quarta tappa, in programma per martedì 2 gennaio. L’altra italiana, Francesca Clapcich, è comunque confermata a bordo di Turn the Tide on Plastic, della skipper britannica Dee Caffari, al posto di Bianca Cook.

Leggi anche:

  1. Agli spagnoli di MAPFRE la seconda, dura tappa della Volvo Ocean Race
  2. Vestas 11th Hour Racing si aggiudica la prima tappa della Volvo Ocean Race
  3. Volvo Ocean Race: Alberto Bolzan e Team Brunel al via della prima tappa
  4. Volvo Ocean Race: Abu Dhabi Ocean Racing vince la quinta tappa e consolida la leadership
  5. Volvo Ocean Race: Abu Dhabi sacrifica i punti della prima tappa, Groupama sempre al comando

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=51548

Scritto da Redazione su dic 30 2017. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab