Home » News, Regate, Sport » Vigne Surrau con Aurelio Bini firma l’apertura della seconda manche del Circuito Zonale J24

Vigne Surrau con Aurelio Bini firma l’apertura della seconda manche del Circuito Zonale J24

ALGHERO – Con le prime tre regate in programma ha preso il via nello specchio di mare davanti ai bastioni del centro storico di Alghero, la seconda tappa del Circuito Zonale J24 organizzata dalla locale sezione della Lega Navale Italiana. “Le undici imbarcazioni iscritte, provenienti da tutta la Sardegna, dopo le operazioni di varo gentilmente offerte dalla ditta Paddeu, si sono portate sul campo di regata posizionato tra l’isola della Maddalenetta e il porto di Fertilia, ha spiegato il Capo Flotta e animatore della compagine sarda della Classe J24, Marco Frulio, Consigliere federale della III Zona FIV e timoniere del J24 Aria “Il Comitato di Regata, presieduto da Francesco Franceschini, ha predisposto un campo di regata al riparo dal forte vento di Grecale che soffiava nel golfo e ha dato il via a tre intense prove caratterizzate da un’onda di risacca che proveniva dalla direzione opposta al vento.

Questo fatto, unito alle raffiche del vento che soffiava da terra, ha reso il campo di regata molto tecnico e costretto i tattici a bordo delle imbarcazioni ad una attento studio delle condizioni.A primeggiare è stato il vicecampione Italiano Ita 405 Vigne Surrau con Aurelio Bini al timone. L’imbarcazione del Club Nautico Arzachena non ha avuto rivali e con i parziali di 1, 2 , 1 ha già un discreto vantaggio sul secondo in classifica Ita 497 Boomerang di Angelo Usai (3, 1, 4) che ha pure vinto la seconda prova. Segue in classifica Ita 443 Aria della LNI Olbia (t4,6,2) che, nonstante i risultati altalenanti è riuscita a fare un po meglio dei diretti inseguitori. Quarta e quinta posizione ex aequo per Ita 460 Lni La maddaena con Mariolino Di Fraia (2,4,8) e Ita 431 Auto A Lni Carloforte con Davide Gorgerino (6,5,3).

Da segnalare la perfetta organizzazione della LNI ALghero che a mare ha saputo temporeggiare il tempo sufficiente per far sfogare il forte vento di grecale e posizionare un campo di regata con poche sbavatyre. A terra hanno dimostrato tutta la loro ospitalità in ogni maniera. Tutti i regatanti hanno apertamente dimostrato la loro soddisfazione per la scelta della Riviera del Corallo come sede della seconda tappa del circuito. Invito tutti a guardare su https://youtu.be/xYEfxHBruyE alcuni momenti della regata e a partecipare domenica 8 aprile (con segnale di avviso alle ore 11) alla seconda tappa di Alghero

La seconda manche del nostro Circuito Zonale, infatti, si svolgerà con cadenza bisettimanale sino alla premiazione di tappa al termine dell’ultime regate il 6 maggio.”

Leggi anche:

  1. Circuito zonale J24 della Sardegna: nella seconda tappa, vittoria di Vigne Surrau
  2. Vigne Surrau vince la prima tappa del Circuito zonale della Flotta Sarda J24
  3. Prosegue il Circuito zonale 2016 della Flotta J24 sarda: Vigne Surrau passa al comando
  4. Vigne Surrau si aggiudica la prima tappa del Circuito zonale 2016
  5. Vigne Surrau si aggiudica la prima tappa del Circuito Zonale 2016 della Flotta Sarda J24

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=53143

Scritto da Redazione su mar 28 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab