Home » News, Regate, Sport » Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

ITAJAì – Team Sun Hung Kai/Scallywag è arrivato nel pomeriggio di giovedì, la sera italiana, nel porto di Itajaì, accolto da un folto pubblico, dopo aver concluso il viaggio dal Cile.

E’ stato un equipaggio ridotto ad effettuare il trasferimento da Puerto Montt dove il team si era diretto dopo aver abbandonato la navigazione in seguito alla perdita di John Fisher in mare durante la settima tappa. Ora il team con bandiera di Hong Kong dovrà affrontare una corsa contro il tempo per essere sulla linea dello start della ottava tappa, da Itajaì a Newport nello stato americano del Rhode Island, che partirà domenica pomeriggio.

Neil Cox, che dirige il Boatyard, il cantiere itinerante che effettua il lavori sulle barche in tutti gli stopover, dice che il suo gruppo lavorerà senza sosta per poter avere Scallywag alla partenza ma che alcune procedure richiedono tempo. “Tutti i ragazzi e le ragazze del Boatyard lavoreranno esclusivamente su questa barca. Abbiamo anche chiesto ai nostri fornitori di rimanere per aiutare in certi settori.” Ha detto Cox. “Dopo le tappe nel Southern Ocean controlliamo tutta l’attrezzatura e l’albero con i produttori di Southern Spars. I lavori con il carbonio richiedono un certo tempo e il processo non può essere affrettato.” Il nostro obiettivo è di fare tutti i controlli richiesti a tutte le barche e di riparare qualsiasi altro pezzo nel tempo necessario a controllare albero e sartie. Se tutto andrà come speriamo la barca sarà pronta per la partenza di domenica, ma in questa situazione ogni ora è importante.”

Per l’equipaggio di Scallywag la corsa contro il tempo è stata accompagnata da una grande collaborazione da parte degli altri team, che si sono tutti offerti di dare una mano per fare in mondo che possano partecipare alla Leg 8.
“Alcuni degli altri team si sono offerti di aiutarci a togliere l’albero.” Ha spiegato Trystan Seal. “Abbiamo poco tempo ma tutti sono dalla nostra parte e cercano di fare il possibile per aiutarci.” “E’ incredibile quanto gli altri team si siano offerti di dare una mano.” Ha detto Annemeike Bes. “E’ una bella sensazione sapere che così tante persone ci sono al fianco. Siamo in regata e tutti sono molto competitivi, tutti vogliono vincere ma in alcuni casi il gruppo diventa un po’ come una famiglia che si prende cura uno dell’altro, ed è bellissimo.”

Intanto gli altri sei team sono pronti per partecipare alla Itajaì In-Port che sarà la settima prova delle Volvo Ocean Race In-Port Race Series.
Gli spagnoli di MAPFRE, guidati dallo skipper Xabi Fernández, si trovano in prima posizione della classifica speciale delle costiere, con due vittorie e tre secondi e sono coloro che hanno il maggior numero di posti sul podio. Ma sono solo tre i punti che li separano da Dongfeng Race Team, che hanno vinto tre regate ma hanno avuto un risultato non brillante in Cina.

Le due barche con bandiera olandese, team AkzoNobel e Team Brunel stanno lottando per il terzo gradino del podio, con l’equipaggio di Simeon Tienpont che mantiene un punto di vantaggio su quello di Bouwe Bekking, con cui corre anche il friulano Alberto Bolzan.
Le Volvo Ocean Race In-Port Race Series saranno utilizzate in caso di parità nella classifica generale, e con un solo punto a separare il primo dal secondo dopo sette tappe, il risultato odierno potrebbe essere importante quando si arriverà al finale dell’Aja alla fine di giugno.

Leggi anche:

  1. Volvo Ocean Race: Brunel vince la Team Vestas Wind In-port di Itajaì
  2. Volvo Ocean Race: Dongfeng Race Team a Itajaì, inizia un’altra corsa contro il tempo
  3. Volvo Ocean Race: vittoria di Groupama nella DHL In-port race di Itajaì
  4. Volvo Ocean Race: domani la DHL In-port race di Itajaì
  5. Volvo Ocean Race: a Itajaì si scaldano i motori

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=53564

Scritto da Redazione su apr 20 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab