Home » Italia, News, Regate, Sport » Presentata la 33esima edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù “La regata è Brindisi e Brindisi è la regata”

Presentata la 33esima edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù “La regata è Brindisi e Brindisi è la regata”

 

BRINDISI  - Questa mattina, nella sala conferenze dell’Autorità di Sistema portuale di Brindisi, è stata presentata la 33esima edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù. Un vevento unico nel suo genere a livello internazionale, che avrà grande attenzione per i temi della solidarietà, coinvolgendo maggiormente la comunità brindisina.

Il presidente del Circolo della Vela, Teo Titi, emozionato, ci spiega: “E’ un appuntamento che si rinnova con la tradizione e sembra incredibile riuscire ad avere delle novità dopo trentatre edizioni, però evidentemente, il successo di questa regata dovuto alle imbarcazioni che affollano il nostro lungomare e che creano il “momento migliore” per Brindisi, in quel momento Brindisi diventa attraente, una città con una identità, probabilmente quello che cercano tutti i brindisini, la città approfitta di questo momento per organizzare privati, associazioni, enti, una serie di eventi correlati alla regata.

Per la prima volta, in trentatre anni, le barche, piuttosto che partire dirigendo la prua verso sud-est (Corfù), partiranno verso nord, stranamente, quindi ci sarà una boa posizionata al largo di Punta del Serrone e servirà, spero, oltre arenderla più tecnica, anche a renderla più visibile sia da terra che da mare.
Quest’anno ci sarà un trofeo over-all, che non c’è mai stato, si chiamerà “Magna Grecia”; un trofeo in argento realizzato dal maestro Gerardo Sacco, dedicato allo scomparso Mirco Gallone.

Il 2 giugno ci sarà una regata dedicata ai multiscafi, catamarani e trimarani, da Brindisi a Torre Guaceto, che posizioneranno a poppa una bandiera con la dicitura: “io sto con Torre Guaceto” a favore della battaglia per la legalità che sta intraprendendo Torre Guaceto dovuta ai gravissimi episodi di intimidazione subiti.
Come sempre, saremo vicini agli enti che sono legati alla solidarietà come GV3, che il 3 Giugno(Festa dello sport), insieme ai catamarani, svolgerà la -Veleggiata della Solidarietà-. Molti gli eventi collaterali, come quelli organizzati dalle -Donne della Vela- e dal Liceo Palumbo, e naturalmente il -Vinibus Terrae- (dal 2 Giugno in concomitanza con la regata).

“E’ uno di quegli eventi che caratterizzano la città Brindisi, un evento di rinomanza inernazionale, culturale, sportivo, un evento che permette di far conoscere il porto e di una parte dell’economia del mare, che è il diporto, particolarmente importante per questa città”. Queste le parole del presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale, il prof. Ugo Patroni Griffi. Continua: “Si coniugano la passione, il lavoro, la storia, il futuro, quindi un evento che faccia sintesi di tante cose belle”. “La città di Brindisi ha una grande potenzialità, ha un porto molto vasto che permette di accogliere un numero di imbarcazioni da diporto non comparabile ad altri e fornisce al diportista dei servizi tecnici, di rimessaggio e soprattutto di cantieristica che altrove non sono possibili e non sono disponibili”. “Una regata che fa parte della narrazione di questa città, la regata è Brindisi e Brindisi è la regata”.

Salvatore Carruezzo

 


© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Presentata la XXXI edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù
  2. Presentata la XXX edizione della regata internazionale Brindisi-Corfù
  3. XXIX Regata Internazionale Brindisi-Corfù: iscrizioni a quota 70
  4. Brindisi-Corfù: presentata la 28esima edizione della regata internazionale
  5. XXVI edizione Regata Internazionale Brindisi-Corfu: un mese al via

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=53906

Scritto da Salvatore Carruezzo su mag 5 2018. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab