Home » News, Regate, Sport » Le star di Coppa America si danno appuntamento sul Garda per il GC32 World Championship

Le star di Coppa America si danno appuntamento sul Garda per il GC32 World Championship

RIVA DEL GARDA – Fra una settimana le flotte del GC32 Racing Tour e delle Extreme Sailing Series si daranno battaglia nelle prime prove del Campionato mondiale GC32. Le regate si svolgeranno dal 23 al 27 maggio a Riva del Garda, una delle località unanimemente considerate fra le migliori per navigare con dei catamarani foiling grazie al vento sempre fresco e alla quasi totale assenza di onde, le condizioni ideali per raggiungere velocità di punta vicine ai 30 nodi.

La lista dei partecipanti al GC32 World Championship comprende alcuni dei nomi più conosciuti della vela internazionale con team provenienti da nazioni europee, come Francia, Regno Unito, Austria e Svizzera e dal resto del mondo con team portabandiera degli USA, dell’Oman, del Messico, dell’Australia e della Nuova Zelanda.
Fra i velisti, un mix di professionisti e owner-driver, spiccano alcuni dei migliori equipaggi e velisti del pianeta, tutti attratti dall’opportunità di navigare su velocissimi catamarani ad alta tecnologia.

Fra i velisti più richiesti coloro che hanno maturato esperienza sui catamarani volanti nelle ultime due edizioni della Coppa America. Come Glenn Ashby che sarà su Team Tilt, e che ha portato alla vittoria come skipper Emirates Team New Zealand nell’ultima America’s Cup. Oppure Chris Draper che fu al timone di Luna Rossa AC72 a San Francisco e ora guida il il Red Bull Sailing Team di Roman Hagara e Hans Peter Steinacher. Molti velisti che saranno presenti al GC32 World Championship hanno navigato con equipaggi nelle edizioni della CA a Bermuda e San Francisco.

Fra i più noti certamente Ernesto Bertarelli che a bordo del suo Alinghi si aggiudicò il trofeo nel 2003, riportandolo in Europa per la prima volta dal 1851 dove lo difese con successo nel 2007. Sebbene quest’ultimo evento fu disputato su monoscafi, Ernesto Bertarelli ha più di 25 anni di esperienza al timone di multiscafi sul Lago di Ginevra dove ha vinto diverse edizioni dell’evento top della vela elvetica, il Bol d’Or Mirabaud.
Bertarelli timonerà il suo GC32 a Riva la prossima settimana accompagnato dal suo equipaggio, fra cui Arnaud Psarofaghis, uno dei più dotati velisti su barche foiling della sua generazione.

“Non vediamo l’ora di batterci contro team così forti.” Ha dichiarato il coach di Alinghi Pierre-Yves Jorand, dando merito alla Associazione di Classe Internazionale GC32 per aver ottenuto il riconoscimento da parte della federazione mondiale World Sailing, che ha consentito di tenere il primo Campionato Mondiale ufficiale. “Sarà bello vedere le flotte dei due circuiti navigare insieme. C’è molta esperienza da entrambe le parti, conosciamo bene i team delle Extreme Sailing Series e guardando a quelli del GC32 Racing Tour sappiamo che il livello è molto alto. Gli equipaggi del GC32 Racing Tour hanno già regatato a Riva del Garda due volte, esperienza che a noi manca. Ci sono forse dieci team molto forti e noi cercheremo di lottare per le posizioni di vertice.”

Alinghi ha passato un po’ di tempo a Riva del Garda per acclimatarsi. “Ci siamo allenati con altri team, con condizioni molto positive, è un campo di regata fantastico. Abbiamo avuto vento da nord sui 15/18 nodi e acqua piatta, l’ideale per la massima velocità.”

Leggi anche:

  1. Battaglia di titani sul Garda per il primo GC32 World Championship
  2. Il primo mondiale GC32 sarà sul lago di Garda
  3. Un Garda troppo tranquillo per il primo giorno della GC32 Riva Cup
  4. Giovani leoni sul Garda per la GC32 Riva Cup
  5. Team da quattro continenti sul Garda per il GC32 Racing Tour 2017

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=54172

Scritto da Redazione su mag 17 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab