Home » News, Regate, Sport » Volvo Ocean Race: Dongfeng recupera e vince la Sky Ocean Rescue In-Port Race di Cardiff

Volvo Ocean Race: Dongfeng recupera e vince la Sky Ocean Rescue In-Port Race di Cardiff

CARDIFF – “Siamo molto felici. E’ sempre bello vincere una In-Port Race,” ha dichiarato lo skipper Charles Caudrelier poco dopo aver tagliato il traguardo. “Credo che stiamo migliorando nelle regate inshore e per il team è un fattore positivo, per il morale, prima delle ultime due tappe.”

Il leader della speciale classifica delle In-Port Series, MAPFRE dello skipper spagnolo Xabi Fernández, è riuscito a limitare i danni chiudendo al secondo posto, mentre Team Brunel di Bouwe Bekking e con l’italiano Alberto Bolzan, ha battagliato fino alla fine per garantirsi il terzo gradino del podio.
La baia di Cardiff ha offerto ottime condizioni meteo, con un vento prossimo ai 10 nodi e con una corrente non troppo forte durante il cambio della marea. Alla regata, malgrado un cielo grigio, ha assistito una folta flotta di barche spettatori uscite in mare per seguire l’azione.

Prima del colpo di cannone della partenza, Vestas 11th Hour Racing si è ritrovato in una posizione sfavorevole, e il team guidato da Charlie Enright è stato spinto oltre la linea da Team Brunel ed è dunque stato costretto a effettuare una penalità.
Nel primo lato del percorso la flotta si è divisa in due gruppi e alla prima boa è stato team AkzoNobel di Simeon Tienpont a guidare la carica, mantenendo poi la testa per due giri. Tuttavia, nel corso della seconda poppa, Dongfeng Race Team è riuscito in una grande rimonta su AkzoNobel e ha optato per il lato favorito del campo per l’ultima bolina.

Quando le barche si sono ritrovate di nuovo vicine, l’equipaggio di Charles Caudrelier era nella migliore posizione per virare sulle vele di AkzoNobel, garantendosi un margine sufficiente a tagliare il traguardo in prima piazza. “Oggi eravamo veloci, e siamo riusciti a virare al momento giusto, mettendoli nei rifiuti e costringendoli a perdere acqua.” Ha spiegato  Caudrelier.

Indubbiamente si è trattato di un momento difficile per AkzoNobel, che è sceso in terza posizione, dietro anche a MAPFRE, prima di essere passato da Team Brunel nelle fasi finali, dovendosi accontentare di un quarto posto in una regata che aveva dominato per due giri.
Vestas 11th Hour Racing ha recuperato lievemente, chiudendo quinto davanti a Sun Hung Kai/Scallywag di David Witt e a Turn the Tide on Plastic di Dee Caffari.

La regata di Cardiff è stata solo un antipasto di quanto è nel menu per le ultime due tappe della Volvo Ocean Race.  Sono infatti solo tre i punti che separano Dongfeng Race Team (a 60) da MAPFRE (a  59) e Team Brunel (a 57) sul tabellone generale e tutti e tre i team hanno combattuto per un posto sul podio.

Pare chiaro che il trio lotterà per assicurarsi la vittoria della prossima tappa verso Göteborg per costruirsi un margine sufficiente ad alzare il trofeo a L’Aja a fine giugno. In caso di parità nella classifica generale al termine delle regate offshore, verrà utilizzata la graduatoria delle In-Port Race Series per decidere il nome del vincitore. Dopo il risultato odierno è MAPFRE il meglio posizionato.

La Leg 10 della Volvo Ocean Race partirà da Cardiff alle ore 16.00 locali, le 17 in Italia, di domenica 10 giugno.

Leggi anche:

  1. Volvo Ocean Race: Team Brunel vince a Cardiff, classifica cortissima
  2. Dongfeng vince la New Zealand Herald In Port Race
  3. Volvo Ocean Race: Dongfeng Race Team vince la In-port di Città del Capo
  4. Volvo Ocean Race: MAPFRE vince la sua prima In-port race a Newport
  5. Volvo Ocean Race: Dongfeng Race Team vince la sesta tappa a Newport

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=54686

Scritto da Redazione su giu 9 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab