Home » News, Regate, Sport » UIM XCAT, Dubai Police vince anche Gara 2 del Grand Prix d’Italia a Stresa

UIM XCAT, Dubai Police vince anche Gara 2 del Grand Prix d’Italia a Stresa

STRESA – Prima della gara odierna i piloti XCAT hanno voluto rendere omaggio alla città di Stresa, capitale mondiale della motonautica per questo fine settimana, allineandosi con tutte le imbarcazioni davanti al pubblico, che per l’occasione è accorso numeroso.  Un’altra vittoria per Dubai Police, che dopo la Pole Position e Gara 1 vince anche Gara 2 del Grand Prix d’Italia UIM XCAT, promosso in partnership con Baia Blu d’Oriente e Alisports.com e valevole come seconda tappa del campionato UIM XCAT. L’imbarcazione guidata Arif Al Zaffain e Nadir Bin Hendi, ha confermato il successo registrato in Gara 1, mantenendo il comando per tutta la gara.

La Gara 2 ha confermato il podio della prima giornata di gara, con: Abu Dhabi 4 (Shaun Torrente e Faleh Al Mansoori) in seconda posizione e 222 Offshore (Giovanni Carpitella e Darren Nicholson) che si è classificato in terza posizione.
A seguire The Blue Roo (Pal Virik Nilsen e Jan Trygve Braaten), Yacht Club Como (Serafino Barlesi e Alessandro Barone), Abu Dhabi 5 (Rashid Al Tayer e Majed Al Mansoori), Kuwait (Abdullatif Al Omani e Moustafa Al Dashti), Venus Bali (Andrea Comello e Nico Caldarola), Ribot (Alfredo Amato e Daniele Martignoni) e HPI Racing Team (Francois Pinelli e Rosario Schiano).

Un altro pomeriggio entusiasmante per i tanti appassionati di sport, che hanno potuto seguire da vicino le imbarcazioni che sfrecciavano sul Lago Maggiore per 55,43 miglia grazie ai motori fuoribordo Mercury Racing ROS 400.Soddisfatto Raffaele Chiulli, Presidente UIM, che ha dichiarato: “E’ stata una manifestazione ben riuscita e ben organizzata. C’è stata una risposta positiva da parte dello staff tecnico, del pubblico, dell’amministrazione e dei partner locali. Abbiamo avuto un buon seguito mediatico, anche grazie ai social e al web streaming. Questo avvicina la motonautica, che non è soltanto d’elite, a tutti gli appassionati, visto che è composta da tante discipline e categorie riservate ai ragazzi. La motonautica ha dimostrato di essere uno sport per tutti”.Presente alla giornata anche il Presidente FIM, Vincenzo Iaconianni.

La classifica generale del Mondiale UIM XCAT: 1° Dubai Police (140 punti); 2° 222 Offshore (92); 3° Abu Dhabi 4 (82); 4° Team Australia (74); 5° Abu Dhabi 5 (67); 6° New Star (49); 7° Kuwait (48); 8° Venus Bali (47); 9° Ribot (36); 10° Yacht Club Como (33); 11° High Performance Italia (33); 12° Swecat Racing (26).

Si conclude così un fine settimana ricco di emozioni ed eventi tra sport e spettacolo, con il Regina Palace Hotel che ha fatto da cornice a questa fantastica avventura. L’hotel stresiano ha ospitato un torneo di calcio balilla (promosso dall’associazione “Dalla Scuola allo Stadio”) ed una gara di cocktail (Cocktail XCAT Regina Race, vinta da Giovanni Carpitella)tra i piloti, oltre all’evento “Premio Regina Palace Hotel-Anna Magnani – per i 110 dalla nascita”.

Leggi anche:

  1. Cocktail XCAT Regina Race, vince Carpitella
  2. A Stresa, sul Lago Maggiore, è in corso la 2^ tappa del Mondiale UIM Offshore X-CAT 2018
  3. HI-PERFORMANCE ITALIA DA VENERDÌ IN GARA A STRESA AL MONDIALE X-CAT
  4. Motonautica: II tappa del Mondiale XCAT a Stresa, ci sarà anche Nico Caldarola
  5. Grand Prix of Italy: nella Class 3D vince gara 2 La Vida Loca di Carpitella Bacchi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=55289

Scritto da Redazione su lug 8 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab