Home » News, Regate, Sport » Iniziati a Gizzeria in Calabria i Campionati Mondiali TwinTip:Racing

Iniziati a Gizzeria in Calabria i Campionati Mondiali TwinTip:Racing

GIZZERIA – Sono ufficialmente iniziati ieri a Gizzeria, nel nord della Calabria, i Campionati Mondiali Kite della classe TwinTip:Racing con 60 atleti provenienti da 19 nazioni e 4 continenti che si sfideranno nel Golfo di Sant’Eufemia da oggi fino a domenica 29 luglio, 14 le batterie in programma per ciascuna divisione a cui faranno seguito le finali. Nella classifica TT:R Open Slalom con 14 partecipanti i ragazzi italiani che scenderanno in acqua per il Mondiale sono Lorenzo Boschetti (CN Cesenatico), Francesco Clausi (CV Crotone) e Dante Romeo Marrero (CV Crotone) mentre nella classifica femminile avremo Chiara Adobati (SC Garda Salò), Sveva Sanseverino Di Marcellinara (CV Windsurfing Club Cagliari), Irene Tari (CV Portocivitanova), Maggie Pescetto (YC Italiano), Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) e  Alice Ruggiu (CV Crotone).

Per il Trofeo Pump-kite maschile con 21 atleti in gara in rappresentanza dell’Italia tra i ragazzi troviamo Alessandro Caruso (CV 3V), Marco Theodore Francis (CV Crotone), Andrea Lauro (CV Crotone), Giuseppe Brunetti (LNI Crotone) e Flavio Ferrone (Ali6 Club Vela) e, nella categoria femminile, Elena Sabatini (CV Hang Loose) e Francesca De Marco (LNI Pescara).

Il Mondiale di Gizzeria è ospitato presso le strutture dell’Hang Loose Beach che, dopo il successo dell’Europeo del 2017 è stato nuovamente scelto dalla classe internazionale per ospitare il Mondiale 2018.
«Grazie ad una grande esperienza che abbiamo maturato in questi anni, in cui l’Hang Loose Beach ha avuto modo di ospitare diverse manifestazioni internazionali – ha commentato Luca Valentini organizzatore della manifestazione – anche la Federazione ha deciso di puntare su di noi. Abbiamo il privilegio di avere qui con noi, in questa settimana, il meglio della disciplina. Campioni che hanno vinto tanto ovunque».

La prima giornata si è conclusa con solo una batteria portata a termine, i temporali hanno ritardato e affievolito l’usuale termica del Golfo di Sant’Eufemia e, a complicare il programma, anche una forte corrente da nord che ha reso difficile il posizionamento del campo di regata.
In testa alla classifica femminile TT:R Open Slalom troviamo la francese Poema Newland seguita dalle italiane Irene Tari (CV Portocivitanova), Maggie Pescetto (YC Italiano) e Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) rispettivamente in seconda, terza e quarta posizione.

Nella classifica TT:R maschile al primo posto il francese Titouan Galea seguito dal croato Martin Dolenc e dal tedesco due volte campione del mondo Florian Gruber, Lorenzo Boschetti (CN Cesenatico) chiude la giornata in decima posizione e Francesco Clausi (CV Crotone) in 13esima.

Nella classifica per il Trofeo Pump-kite maschile i dominicani Adeury Corniel e Lorenzo Calcano chiudono la giornata in prima e terza posizione con il francese Benoit Gomez al secondo posto, Alessandro Caruso (CV 3V) è in nona posizione  e Marco Theodore Francis (CV Crotone) in 14esima.Nelle classifca femminile del Trofeo Pump-kite a comandare la classifica è la russa Anna Fedorova, seguita dalla polacca Oliwia Hlobuczek e dalla nostra Elena Sabatini (CV Hang Loose).

Leggi anche:

  1. Campionato del Mondo Giovanile Kitesurf TT:Racing
  2. Mondiali Optimist: Isotta di Domenico conquista a Gizzeria il bronzo
  3. A GIZZERIA IL TTR EUROPEAN CHAMPIONSHIP OPEN & YOUTH KITE 2017
  4. A Jesolo i campionati mondiali ed italiani di Endurance Boat Racing, a Fiumicino i campionati italiani Offshore
  5. Conclusi i Campionati mondiali di Kite surf a Cagliari

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=55604

Scritto da Redazione su lug 26 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab