Home » News, Regate, Sport » GLI OPTIMIST DEL CLUB VELICO CROTONE ACCOLGONO MAURO PELASCHIER

GLI OPTIMIST DEL CLUB VELICO CROTONE ACCOLGONO MAURO PELASCHIER

CROTONE – La quinta tappa del “Periplo per la salvaguardia dei mari”, iniziativa della One Ocean Foundation della quale Mauro Pelaschier è ambasciatore, ha avuto un’accoglienza speciale da parte dei ragazzi della scuola vela del Club, che sono andati incontro allo sloop del 1966 Crivizza a bordo dei loro Optimist, per scortarlo fino all’ormeggio. Pelaschier e il suo equipaggio sono giunti a Crotone dopo essere salpati dal Circolo della Vela Bari, sede della quarta tappa.

In Puglia questa iniziativa per dar visibilità all’urgente problema della protezione e salvaguardia del mare, dalle plastiche ma non solo, ha riscontrato grandissimo interesse, andando a rafforzare le iniziative già intraprese dal Circolo Vela Bari assieme all’amministrazione comunale e all’autorità portuale. La conferenza pubblica, seguitissima, ha visto tutti i relatori mettersi reciprocamente a disposizione per far fronte comune e dare ancora maggior vigore a queste iniziative. Di particolare efficacia è stato l’intervento dello scrittore e docente universitario Nicolò Carnimeo, che ha illustrato lo scenario cui stiamo andando incontro se non invertiamo al più presto la rotta circa l’uso della plastica.

L’arrivo di Crivizza a Crotone scortata dagli Optimist. Foto credit: Alessandro Giungato.Foto libera da diritti per uso editoriale.L’attività di pulizia dello specchio acqueo antistante il porto vecchio da parte degli allievi della scuola vela ha visto coinvolti anche i ragazzi del progetto “Rotta verso Bari”, corsi gratuiti finanziati dal Comune per promuovere la pratica degli sport nautici, in particolare coloro che non ne hanno le possibilità, che si sono dimostrati particolarmente attenti ai buoni comportamenti di rispetto ambientale.

Partita da Trieste, la barca, interamente in legno e con le vele in tela, è approdata a Venezia, Senigallia, Giulianova, Bari e oggi, 3 agosto, è attesa a Crotone per due giorni di incontri, veleggiate, “attività di cattura” delle plastiche e tante firme di sottoscrizione della Charta Smeralda. Poi Crivizza sarà a Reggio Calabria, Palermo, Gaeta, Porto Cervo, Punta Ala e Genova, location dell’ultima tappa, in programma il 23 settembre.

Il programma crotonese è nutrito e vario: alle 18,30 di venerdì 3 agosto, si svolgerà presso la Sede centrale di BPER Banca la presentazione del progetto alle autorità, alla stampa e al pubblico, i presenti saranno poi invitati a sottoscrivere la Charta Smeralda, il codice etico per condividere i principi e le azioni a tutela del mare. Il giorno successivo alle 9 del mattino si va in mare: Mauro Pelaschier, i soci e gli atleti del Club Velico Crotone, i ragazzi di MyClubVelicoCrotone young tutti insieme per ripulire il golfo, più precisamente per continuare a farlo, poiché questo è un compito che il circolo, con la sua scuola vela e altre associazioni sensibili all’argomento hanno già intrapreso da tempo. Infine, la sera del 4 agosto alle 18, presso il JSea/Club Velico Crotone Sport Beach si terrà un incontro fra i giovani velisti del Club Velico e Pelaschier, per ascoltare da Mauro la lezione sul mare e le sue affascinanti storie fatte di vento, acqua, onde, sale, regate.

“Si tratta di un piacevole ritorno – ha dichiarato Mauro Pelaschier – perché questa è sempre stata una delle tappe più belle e accoglienti ai tempi del Giro d’Italia a vela. Il Club Velico Crotone in pochi anni è diventato un circolo di riferimento per regate di livello internazionale, sono certo che il presidente Francesco Verri e tutti i soci accoglieranno il messaggio della Charta Smeralda con un calore ancora maggiore di quello che ci fu tributato quando ero stato skipper di ‘Città di Crotone’ la barca portabandiera della città stessa”.

“Nella nostra scuola abbiamo anche un naturalista, Gianluca Cortese – ha dichiarato il presidente del Club Velico Crotone, Francesco Verri. Il suo compito è far conoscere e far amare ai bambini e ai ragazzi il mare in tutte le sue dimensioni, non solo in quella sportiva. Ha inventato il giuramento del piccolo uomo e della piccola donna di mare che un cucciolo di skipper leggerà, immagino con quanta emozione, a Mauro Pelaschier e a tutti gli amici che accorreranno per sottoscrivere la Charta Smeralda. Siamo perfettamente sintonizzati con One Ocean Foundation e con lo Yacht Club Costa Smeralda.”

La VI zona FIV, Calabria e Basilicata, ospiterà due tappe del “Periplo per la salvaguardia dei mari”. Dopo Crotone, sul mar Ionio, Crivizza è infatti attesa in Tirreno a Reggio Calabria il 10 agosto per la sesta tappa, ospite del Circolo Vela Reggio.

Leggi anche:

  1. IL PRESIDENTE DELLA FEDERVELA ACCOGLIE MAURO PELASCHIER, AMBASCIATORE ONE OCEAN FOUNDATION
  2. FONDAZIONE ONE OCEAN, L’AMBASSADOR MAURO PELASCHIER APPRODA A VENEZIA
  3. FONDAZIONE ONE OCEAN, UN PERIPLO CON MAURO PELASCHIER PER LA SALVAGUARDIA DEI MARI
  4. DAL 470 AI LASER RADIAL: L’ATTIVITÀ DEL CLUB VELICO CROTONE
  5. Prosegue con successo l’attività paralimpica al Club Velico Crotone

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=55727

Scritto da Redazione su ago 3 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab