Home » News, Regate, Sport » Campionato Europeo Melges 24: la prima giornata si colora di Maidollis

Campionato Europeo Melges 24: la prima giornata si colora di Maidollis

RIVA DEL GARDA – Torna a contare numeri da record la classe Melges 24 sul Lago di Garda: dopo il Campionato Mondiale di Torbole, che nel 2012 aveva portato in acqua 127 imbarcazioni, da oggi 72 equipaggi in rappresentanza di 18 paesi hanno iniziato a regatare per conquistare il titolo di Campione Europeo 2018 a Riva del Garda.

A dominare la prima giornata, il cui ritmo è stato dettato dall’Ora che ha soffiato fino a circa 15 nodi, è stata Maidollis (1-1 i parziali odierni) di Gianluca Perego, già campione iridato ad Helsinki nel 2017 e con il tandem Carlo Fracassoli-Enrico Fonda al timone e alle scelte tattiche.

Ad inseguire Maidollis, cercando di non perdere punti preziosi in nelle prime regate della serie, è stato Travis Weisleder a bordo di Lucky Dog (2-2), dove le scelte tattiche sono affidate al vicecampione del mondo 2018 Mike Buckley. Terzo posto nella classifica provvisoria per i Campioni del Mondo Corinthian di Taki 4, che con i risultati di oggi si collocano anche in testa alla divisione riservata ai non professionisti.

Ottimo esordio anche per Arkanoé by Montura che, dopo l’evento di Torbole, è nuovamente sceso in acqua in formazione rinforzata grazie ai contributi del due volte olimpionico sloveno Karlo Hmeljak, cui sono state affidate le scelte tattiche, e del trimmer Nicholas Dal Ferro, già campione mondiale e continentale a bordo del Melges 24.
Con risultati parziali di 8-9, l’equipaggio guidato da Sergio Caramel si colloca al sesto posto della classifica provvisoria, a pari punti con l’entry ungherese FGF Sailing Team (14-3) di Robert Bakoczy.

Sergio Caramel: “Ottimo esordio, peccato per quella penalità dopo la prima partenza che ci ha fatto perdere qualche posizione, comunque siamo soddisfatti di come abbiamo affrontato la giornata. La flotta è competitiva, si contano decine di campioni continentali ed iridati nell’entry list, ma con Karlo Hmeljak e Nicholas Dal Ferro abbiamo messo una marcia in più rispetto al passato, migliorando in tanti piccoli aspetti che per lungo tempo ci sono sfuggiti. Domani si scenderà in acqua per disputare altre tre prove, affrontiamo giorno per giorno perché il Campionato sarà molto lungo”.
RIVA DEL GARDA – Torna a contare numeri da record la classe Melges 24 sul Lago di Garda: dopo il Campionato Mondiale di Torbole, che nel 2012 aveva portato in acqua 127 imbarcazioni, da oggi 72 equipaggi in rappresentanza di 18 paesi hanno iniziato a regatare per conquistare il titolo di Campione Europeo 2018 a Riva del Garda.

A dominare la prima giornata, il cui ritmo è stato dettato dall’Ora che ha soffiato fino a circa 15 nodi, è stata Maidollis (1-1 i parziali odierni) di Gianluca Perego, già campione iridato ad Helsinki nel 2017 e con il tandem Carlo Fracassoli-Enrico Fonda al timone e alle scelte tattiche.

Ad inseguire Maidollis, cercando di non perdere punti preziosi in nelle prime regate della serie, è stato Travis Weisleder a bordo di Lucky Dog (2-2), dove le scelte tattiche sono affidate al vicecampione del mondo 2018 Mike Buckley. Terzo posto nella classifica provvisoria per i Campioni del Mondo Corinthian di Taki 4, che con i risultati di oggi si collocano anche in testa alla divisione riservata ai non professionisti.

Ottimo esordio anche per Arkanoé by Montura che, dopo l’evento di Torbole, è nuovamente sceso in acqua in formazione rinforzata grazie ai contributi del due volte olimpionico sloveno Karlo Hmeljak, cui sono state affidate le scelte tattiche, e del trimmer Nicholas Dal Ferro, già campione mondiale e continentale a bordo del Melges 24.
Con risultati parziali di 8-9, l’equipaggio guidato da Sergio Caramel si colloca al sesto posto della classifica provvisoria, a pari punti con l’entry ungherese FGF Sailing Team (14-3) di Robert Bakoczy.

Sergio Caramel: “Ottimo esordio, peccato per quella penalità dopo la prima partenza che ci ha fatto perdere qualche posizione, comunque siamo soddisfatti di come abbiamo affrontato la giornata. La flotta è competitiva, si contano decine di campioni continentali ed iridati nell’entry list, ma con Karlo Hmeljak e Nicholas Dal Ferro abbiamo messo una marcia in più rispetto al passato, migliorando in tanti piccoli aspetti che per lungo tempo ci sono sfuggiti. Domani si scenderà in acqua per disputare altre tre prove, affrontiamo giorno per giorno perché il Campionato sarà molto lungo”.

Leggi anche:

  1. Melges 24 European Sailing Series: a Torbole Arkanoè by Montura sfiora la top ten
  2. J/70 Cup, a Porto Ercole la prima giornata si colora di Enfant Terrible e Calvi Network
  3. Mind the gap domina la prima giornata del Campionato Europeo ORC Sportboat
  4. CAMPIONATO NAZIONALE MELGES 24: MAIDOLLIS AL COMANDO ANCHE NELL’HARBOUR RACE
  5. PRIMA GIORNATA CAMPIONATO EUROPEO J24: CONTINUA IL DOMINIO DEI MILITARI DE LA SUPERBA

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=55801

Scritto da Redazione su ago 7 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab