Home » News, Regate, Sport » Verve Cup Offshore Regatta: Enfant Terrible-Minoan Lines è secondo a Chicago

Verve Cup Offshore Regatta: Enfant Terrible-Minoan Lines è secondo a Chicago

CHICAGO  – Dopo quattro giorni di regate, e un totale di dieci prove disputate, si è chiusa a Chicago la Verve Cup Offshore Regatta, evento riservato alla classe Farr 40 che anticipa di poche settimane lo svolgimento del Mondiale di classe, in programma nella stessa città verso la fine di settembre.

Organizzata dal Chicago Yacht Club la manifestazione ha dovuti fare i conti con la cronica carenza di vento e la presenza di un fastidioso moto ondoso che ha reso la conduzione delle barche piuttosto complicata.
A centrare il successo tra i Farr 40 sono stati i campioni iridati di Plenty che, guidati dall’armatore Alex Roepers, sono emersi dal gruppo al termine della seconda giornata, scalzando Struntje Light di Wolfgang Schaefer dalla vetta, per poi consolidare la conquistata leadership.

Enfant Terrible-Minoan Lines ha mostrato un buono stato di forma, mostrandosi competitivo in quasi tutte le condizioni (tre sono stati i successi di manche, come quelli di Plenty), ma ha comunque dovuto cedere il passo allo storico avversario, finendo secondo davanti ai padroni di casa di Flash Gordon VI che, capitanati da Helmut e Evan Jahn, proprio qui a Chicago si sono fregiati del titolo iridato vincendo il Rolex Farr 40 World Championship nel 2012.

“Era da qualche mese che il nostro Farr 40 ci aspettava oltre Oceano e a livello di equipaggio abbiamo avuto bisogno di un po’ di tempo per tornare a esprimerci al massimo – ha spiegato Alberto Rossi al termine delle regate – Il meteo, in prevalenza leggero, è stato complicato dalla presenza di un’onda pronunciata che ci ha creato qualche problema di passo, cosa che non abbiamo riscontrato con l’acqua piatta, quando i nostri spunti sono stati del tutto analoghi a quelli di Plenty. Al momento non possiamo dirci pienamente soddisfatti, ma siamo fiduciosi perché tra settembre e ottobre il meteo da queste parti cambia sensibilmente e ci aspettiamo di regatare con condizioni più definite, che da sempre esaltano le caratteristiche del nostro equipaggio”.

Una dichiarazione ripresa dal tattico di Enfant Terrible-Minoan Lines Vasco Vascotto: “E’ stata una settimana complicata, caratterizzata da condizioni davvero difficili: con moto ondoso proporzionale all’intensità del vento abbiamo camminato bene e ci siamo sentiti competitivi. Dobbiamo lavorare sul passo in regime di moto ondoso pronunciato, ma va da sé che parte della storia del Mondiale verrà scritta dalle condizioni meteo che contiamo di trovare più generose di vento al fine di godere di una manifestazione unica e competitiva come da tradizione della classe Farr 40″.

A Chicago, dove a sfidarsi sono stati dieci Farr 40, a bordo di Enfant Terrible-Minoan Lines hanno regatato l’armatore e timoniere Alberto Rossi, il tattico Vasco Vascotto,vAndrea Caracci, Giovanni Cassinari, Claudio Celon, il comandante Alberto Fantini, Jaro Furlani, Roberto Strappati e Martino Tortarolo. L’attività del team è stata coordinata dal coach Marco Capitani, incaricato anche del progetto vele.

Leggi anche:

  1. La stagione del Farr 40 Enfant Terrible inizia con la Verve Cup Offshore Regatta
  2. Farr 40 International Circuit Event: Enfant Terrible-Minoan Lines vs Plenty
  3. ORCi World Championship 2014: Enfant Terrible-Minoan Lines secondo a tre prove dalla fine
  4. Farr 40 US Circuit Championship 2013 – Event: Enfant Terrible-Minoan Lines sul podio di Miami
  5. Farr 40 US Circuit Championship 2013 – Event: Enfant Terrible-Minoan Lines continua la sua scalata

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=55889

Scritto da Redazione su ago 13 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab