Home » News, Regate, Sport » J/70 Cup Finals: Calvi Network trionfa per il secondo anno consecutivo

J/70 Cup Finals: Calvi Network trionfa per il secondo anno consecutivo

PORTOPICCOLO – Va a Calvi Network, per il secondo anno consecutivo e per la terza volta dall’esordio in J/70, la vittoria del circuito nazionale con formula open J/70 Cup, promosso ed organizzato da J/70 Italian Class.

Con un totale di ventisei regate all’attivo e novantacinque equipaggi che hanno incrociato tra le boe dei campi di regata del circuito italiano, iniziato ad aprile a Sanremo e proseguito poi a Porto Ercole, Malcesine e Portopiccolo, Calvi Network ha conquistato saldamente la vetta della classifica, staccando di 34 punti Petite Terrible-Adria Ferries della giovanissima Claudia Rossi.

Gianfranco Noè ha commentato: “Non potevamo sperare in un risultato migliore: quando ad inizio stagione abbiamo iniziato la pianificazione, ci eravamo detti che sarebbe stato fantastico mettere il sigillo sul circuito vincendo anche la tappa di Trieste, doppiamente importante per me perché queste sono le acque dove sono nato e cresciuto come velista. E’ stato un peccato che non ci fosse Enfant Terrible a duellare con noi fino alla fine, perché all’inizio di questa tappa, dopo ventidue regate già disputate, ci dividevano solo 5 punti nel ranking di stagione”.

I Campioni Europei di Enfant Terrible, guidati dall’armatore Alberto Rossi, pur non avendo partecipato all’ultima frazione del circuito hanno comunque messo il sigillo sulla medaglia di bronzo, grazie agli ottimi piazzamenti messi a segno in corso di stagione, incluse le vittorie a Sanremo e Porto Ercole.
Trionfa nella categoria Corinthian, riservata ai non professionisti, La Femme Terrible – Società Nautica Grignano dei co-armatori Paolo Tomsic e Mauro Brescacin, che schierava tra le sue fila anche i già Campioni del Mondo Corinthian Emanuele Noè e Giuliano Chiandussi e la prodiera Francesca Pagan. Medaglia d’argento per Noberasco Das di Alessandro Zampori e terzo posto per Why Not #Slam di Alessio Zucchi.

Vento leggero, tredici bandiere nere e una sola regata hanno invece caratterizzato l’ultima giornata della stagione promossa da J/70 Italian Class. La tappa di Portopiccolo, incantevole location a pochi chilometri da Trieste, ha portato al successo l’entry russa ArtTube di Lera Kovalenko, seguita sul podio da Notaro Team di Luca Domenici e da La Femme Terrible di Paolo Tomsic.
Cala il sipario dunque sulla stagione 2018 del monotipo più gettonato del momento, ma la macchina di J/70 Italian Class è già in azione per pianificare la stagione 2019, le cui date saranno annunciate a breve.

Leggi anche:

  1. ALCATEL J/70 CUP: l’edizione 2017 è di Calvi Network
  2. Mind The Gap per il secondo anno consecutivo è campione italiano Minialtura
  3. Alcatel J/70 Cup: Calvi Network secondo nella combinata e nel circuito
  4. J/70 Alcatel Onetouch Italian Trophy: Calvi Network chiude il circuito nazionale al secondo posto
  5. J/70 Alcatel Onetouch Italian Trophy: a Riva del Garda Calvi Network è subito secondo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=56233

Scritto da Redazione su set 10 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab