Home » News, Regate, Sport » All’Invernale di Anzio e Nettuno il J24 La Superba è sempre al comando

All’Invernale di Anzio e Nettuno il J24 La Superba è sempre al comando

ANZIO – Altra domenica di belle regate per i ventuno equipaggi dell’attiva Flotta J24 di Roma impegnati nel 44° Campionato Invernale per Altura e Monotipi del Golfo di Anzio e Nettuno che, nella seconda giornata, ha messo a segno altre due prove vinte rispettivamente da Ita 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno e da Ita 385 J Giuditta di Riccardo Aleandri.Al termine della seconda giornata, la classifica provvisoria vede pertanto sempre al comando La Superba (7 punti; 1,1,1,4, Bonanno, Vincenzo Vano, Francesco Picaro, Alfredo Branciforte, Francesco  Linares che in alcune tappe sostituisce Simone Scontrino) seguito da J Giuditta (LNI Anzio 17 punti; 3,3,10,1) che conferma la sua seconda posizione anticipando Ita 501 Avoltore dell’inossidabile Massimo Mariotti (CNV Argentario, 23 punti; 10,6,5,2) che risale al terzo posto dall’ottavo della manche d’apertura.

In risalita (di una posizione) anche Ita 428 Pelle Rossa armato e timonato da Gianni Riccobono (CDV Roma 29 punti; 9,2,2,13) mentre scivola dal secondo al quinto posto Ita 447 Pelle Nera armato da Paolo Cecamore (CDV Roma, 6 punti; 2,4), vincitore della prima manche della passata edizione e della classifica data dalla somma delle due tappe.

L’Invernale, organizzato dal C.V. Roma, dal R.C.C.Tevere Remo, dalla LNI sez. di Anzio, dal Nettuno Y.C. con la collaborazione della Half Ton Class Italia, della Sez. Velica di Anzio della Marina Militare, del Marina di Capo d’Anzio e del Marina di Nettuno è, anche in questa edizione, suddiviso in due manche: la prima con regate domenica 7 e 21 ottobre, 4 e 18 novembre, 2 e 16 dicembre, e la seconda con prove domenica 20 gennaio, 3 e 17 febbraio, 3 marzo (eventuale recupero sabato 16 febbraio 2019). in programma come sempre numerosi eventi collaterali a terra con il consueto pasta party del dopo regata (presso il CdV Roma) e i seminari a tema che si svolgeranno durante tutto il periodo del Campionato.Il Comitato di Regata è presieduto dal giudice nazionale benemerito Mario de Grenet, sempre attento e preciso e grande conoscitore del Golfo anziate, coadiuvato da Giovanni Colucci ed Enrico Maria Ragno. Presidente del Comitato delle Proteste, invece, sarà Paolo Romano Barbera coadiuvato da Maurizio Fuscà.

L’Invernale riservato a chi vuole regatare in sicurezza anche nei mesi invernali in un campo di gara molto tecnico ed apprezzato come quello anziate sarà affiancato anche quest’anno dal Trofeo Lozzi, voluto dalla Flotta J24 romana per ricordare l’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso. Il calendario prevede cinque appuntamenti, uno al mese, con regate anche al sabato e classifica separata (17 e 18 novembre, 15 e 16 dicembre, 19 e 20 gennaio, 16 e 17 febbraio e 2 -3marzo, segnale di avviso del sabato alle ore 12 -quando la giornata di regata coincide con quella del Campionato, le prove verranno classificate per entrambi gli eventi). In ciascuna giornata di regata potranno essere disputate al massimo tre prove.

Leggi anche:

  1. Il J24 Pelle Nera sempre al comando del 43° Invernale di Anzio e Nettuno
  2. Il J24 Pelle Nera sempre al comando del 43° Invernale di Anzio e Nettuno
  3. l J24 La Superba sempre al comando del 42° Invernale di Anzio e Nettuno
  4. Il J24 La Superba al comando del 42° Invernale Altura e Monotipi di Anzio e Nettuno
  5. Il J24 La Superba sempre in testa al 41°Invernale di Anzio-Nettuno

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=56967

Scritto da Redazione su ott 23 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab