Home » News, Regate, Sport » Il J24 Jorè fa poker e vince la quinta tappa del Circuito Nazionale a Cervia

Il J24 Jorè fa poker e vince la quinta tappa del Circuito Nazionale a Cervia

CERVIA – Grazie a quattro vittorie di giornata Ita 505 Jorè, il J24 armato dai fratelli Alberto e Alessandro Errani e timonato da Marco Pantano (in equipaggio con il giovane Lorenzo Errani e Marco Muraro) si è aggiudicato la vittoria della quinta tappa del Circuito Nazionale 2018, perfettamente organizzata nelle acque di Cervia nel fine settimana appena concluso.

Seconda posizione per Ita 498 NotiFyme-Pilgrim armato dal Capo Flotta J24 del Lario Mauro Benfatto e timonato da Fabio Mazzoni (LNI Mandello Lario, 15 punti; ocs,3,3,2,4,3) che ha anticipato di un punto il protagonista delle altre due prove, Ita 500 Four K di Stefano Leporati (CNAVCervia, 16 punti, 1,4,5,1,5,6). Fuori dal podio, rispettivamente al quarto e quinto posto, Ita 424 Kismet armato da Francesca Focardi e timonato da Federico Bressan (CNAVCervia, 18 punti; 3,5,8,6,2,2,) e Ita 371 J-Oc Alce Nero armato e timonato dal Capo Flotta del Garda, Fabio Apollonio (STV; 20 punti; 5,2,4,5,6,4).

“Sono state regate molto combattute, lo dimostra anche il punteggio finale dopo le sei regate disputate, in cui lo scarto tra noi, primi classificati, e Kismet, quarto in classifica finale, è di soli 6 punti.- ha commentato soddisfatto Alberto Errani -Quest’anno, nonostante non avessimo ancora mai provato la barca con vento leggero, siamo stati sempre molto veloci. Certamente la messa a punto sia della barca che dell’equipaggio in occasione dell’Italiano e del Mondiale disputati a Riva del Garda, ottenuta anche con l’aiuto di Giovanni Bonzio, ci ha permesso di raggiungere le prestazioni necessarie per conseguire questo risultato, anche in considerazione dell’ottimo livello della flotta che ha partecipato alla manifestazione. L’equipaggio dedica questa prima vittoria ad una Regata Nazionale a nostro padre, da poco scomparso, che ci ha fatto conoscere ed amare questo sport fantastico.”

La manche, posticipata per permettere a molti di partecipare alla Barcolana di Trieste, ha visto scendere in acqua una ventina di equipaggi che nelle sei regate portate a termine come da programma, hanno avuto l’occasione di testare il campo di regata e l’efficenza del Circolo Nautico “Amici della vela” Cervia che il prossimo anno, dal 22 al 26 maggio, organizzerà nelle acque di Cervia Milano Marittima, il Campionato Italiano Open J24.“Con una Flotta di ben quattordici J24, il Circolo Nautico “Amici della vela” Cervia è diventato uno dei punti di riferimento in Adriatico per la Classe J24 ed è nota la cordialità e l’accoglienza del circolo romagnolo che si preparerà per dare il massimo sia per l’organizzazione a terra che in mare in occasione dell’appuntamento clou della stagione 2019- ha spiegato Massimo Frigerio co-armatore con Viscardo Brusori di Ita 473 Magica Fata -Il periodo solitamente positivo per il vento e le non trascurabili correnti, renderà sicuramente le regate impegnative per tutti.

La posizione centrale, l’interesse manifestato da alcuni equipaggi provenienti dall’estero e la presenza nel locale campionato invernale di sedici J24, desta un certo ottimismo per quanto riguarda il numero dei partecipanti. Faremo tutto il possibile per organizzare una manifestazione per una Classe che ha dimostrato, dopo un Campionato Mondiale con ben 90 partecipanti provenienti da tutto il mondo ed un altissimo livello tecnico, di essere e di meritare il massimo della considerazione nel panorama velico Italiano.”

Il prossimo appuntamento con il Circuito 2018 che assegnerà il Trofeo J24 al miglior Timoniere-Armatore e il Trofeo Challenge Perpetuo Francesco Ciccolo (istituito in ricordo del Presidente prematuramente scomparso per il primo classificato del Circuito senza considerare gli scarti), invece, è nelle acque di Marina di Carrara dove, nel prossimo fine settimana -sabato 27 e domenica 28 ottobre, il Club Nautico Marina di Carrara, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Classe J/24 e sotto l’egida della Federazione Italiana Vela, organizzerà la tradizionale Regata Nazionale -Trofeo Nino Menchelli. Sabato, dalle ore 9 alle 12 è previsto il perfezionamento delle iscrizioni, alle ore 11.30 lo Skipper Meeting mentre il primo segnale d’avviso delle regate sarà dato alle ore 13. Nella giornata seguente, invece, al termine delle prove si svolgerà la premiazione. Sono previste complessivamente sei regate e non ne potranno essere disputate più di tre al giorno. Con cinque regate sarà applicato lo scarto.

La settima manche del Circuito Nazionale 2018, invece, è una novità: la trasferta nello stupendo Golfo Aranci dove il 10 e l’11 novembre, la Sezione di Olbia della Lega Navale Italiana ospiterà la Regata Nazionale. Il Circuito, articolato su otto manche da aprile ai primi di dicembre, si concluderà con la riconferma pugliese della Regata Nazionale nell’accogliente rada di Mar Grande proposta l’1 e il 2 dicembre dal Circolo Velico Ondabuena Academy di Taranto.

Leggi anche:

  1. Il J24 J-Oc firma la quinta tappa del Circuito Nazionale J24 a Cervia
  2. Al via la quinta tappa del Circuito Nazionale J24: tutti a Cervia
  3. La Superba della Marina Militare vince la prima tappa del Circuito Nazionale J24
  4. Circuito Nazionale J24: Kismet di Francesca Focardi vince la tappa cervese
  5. La quinta tappa del Circuito Nazionale J24: la Flotta J24 è attesa a Cervia

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=56977

Scritto da Redazione su ott 23 2018. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab