Home » News, Sport » La salute è nel mare:la vela come esperienza di integrazione e solidarietà

La salute è nel mare:la vela come esperienza di integrazione e solidarietà

CERVIA – In attesa della prossima tappa dell’Invernale Monotipi 2018-2019 – XI Memorial Stefano Pirini, il tradizionale Campionato articolato su due manche al quale stanno partecipando una quindicina di J24 dell’attiva Flotta della Romagna, il Circolo Nautico Cervia “Amici della Vela” A.S.D., grazie all’armatrice del J24 Ita 424 Kismet, Francesca Focardi, ospiterà un’importante giornata di lavoro sulla Vela applicata in ambito sociale e riabilitativo, al fine di contribuire ad ampliare, consolidare e diffondere la rete delle realtà associative che lavorano in questo settore o che desiderano promuovere nuovi progetti.

Sabato 1 dicembre, infatti, dalle ore 9, presso la sede del sodalizio romagnolo (in Via Ruggero Leoncavallo 9), il Circolo Nautico Cervia, l’AICS, la Velasail.it e il Centro Parole Diverse organizzeranno “La salute è nel mare – la vela come esperienza di integrazione e solidarietà”.

Dopo l’introduzione a cura del Moderatore Mauro Rinaldi Aics, del Presidente del CNCAdV Emilio Sartini, dell’Ass. del Comune di Cervia Michela Lucchi, del Comandante Ufficio Locale Marittimo Massimo Russo, del presidente del Comitato Nazionale AICS Bruno Molea, del presidente del Comitato regionale ER AICS Viviana Neri e del referente settore handicap AICS Emilia Romagna Domenico Evangelista, si aprirà la tavola rotonda (ore 9.30) alla quale, oltre ai moderatori Francesco Delli Santi (Vela sail) e Francesca Focardi (Centro Parole diverse) parteciperanno i rappresentanti di numerose realtà come Unione Vela solidale Marinando, C.N. Mal di Mare Pescia Romana, I Tetragonauti, Homerus, Ail Brescia, Non solo vela Genova, L’anello mancante di Cesenatico, CN Volano di Codigoro, SMRIA Ferrara, Progetto Velaterapia Senigallia e il Laboratorio Navigante Eterotrofia di Palermo.

Un appuntamento sicuramente da non perdere considerando gli obiettivi che si prefigge e gli argomenti e le esperienze che verranno illustrati.Nello stesso fine settimana, sabato 1 e domenica 2 dicembre, proseguiranno le regate sulle boe valide per l’Invernale Monotipi 2018-2019 – XI Memorial Stefano Pirini: la classifica provvisoria stilata dopo le prime tre prove vede al comando Ita 424 Kismet armato da Francesca Focardi e timonato da Federico Bressan (8 punti, 4,2,2) seguito da Ita 500 Four K armato e timonato da Stefano Leporati (9 punti; 1,4,4) e da 505 Jorè armato dai fratelli Alessandro ed Alberto Errani e timonato da Marco Pantano (12 punti; 10,1,1).

Nel 2019, sarà proprio il Circolo Nautico Amici della vela Cervia ad organizzare dal 22 al 26 Maggio 2019 nelle acque di Cervia Milano Marittima il Campionato Italiano Open J24 che dopo ben tredici anni ritornerà in Adriatico. Con una Flotta di ben quattordici imbarcazioni, Cervia e il suo Circolo Nautico, grazie anche alla cordialità e all’accoglienza, sono diventati uno dei punti di riferimento in Adriatico per la Classe J24 e si stanno preparando per dare il massimo nell’organizzazione sia a terra che in mare anche in occasione del Campionato Italiano J24.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=57429

Scritto da su Nov 23 2018. Archiviato come News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab