Home » News, Regate, Sport » La Superba della Marina Militare sempre al comando dell’Invernale di Anzio e Nettuno

La Superba della Marina Militare sempre al comando dell’Invernale di Anzio e Nettuno

ANZIO – Con due belle giornate di vento medio, sono ripresi dopo la pausa per le festività, i due appuntamenti che stanno impegnando nel golfo di Anzio l’attiva Flotta romana J24: il 44° Campionato Invernale di Anzio e Nettuno e il Trofeo Lozzi.Sabato, in una giornata in cui si sono alternate nuvole e sole con oscillazioni del vento prima a sinistra e poi a destra, dieci equipaggi J24 sono scesi in acqua per il Trofeo Lozzi, la manifestazione voluta dalla Flotta J24 romana per ricordare l’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso.

Tre le prove caratterizzate da libeccio intorno a 8 nodi e onda lunga. Le vittorie sono andate a Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri, Ita 487 American Passage armato dal Capo Flotta romano Paolo Rinaldi e a Ita 36 Fletcher Lynn di Stefano Renoglio. La classifica generale stilata dopo le prime sei prove vede al comando American Passage (9 punti; 4,3,1,2,1,2) seguito da Enjoy 2 (10; 3,2,2,1,2,4) e da Fletcher Lynn (16; 2,5,3,5,5,1). Per il Trofeo Lozzi, si tornerà in acqua nei fine settimana del 16 e 17 febbraio e del 2 e 3marzo.

Per quanto riguarda, invece, l’Invernale anche la seconda manche è ripartita all’insegna di Ita 416 La Superba: il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno -in equipaggio con Vincenzo Vano, Francesco Picaro, Alfredo Branciforte e Francesco Linares che in alcune tappe sostituisce Simone Scontrino- dopo aver vinto la prima manche, si è imposto in entrambe le regate portate a termine dai ventidue equipaggi nella giornata di domenica, con minacciose nuvole nere e vento regolare da levante tra i 10 e i 13 nodi. Nella prima prova hanno completato il podio Ita 428 Pellerossa di Gianni Riccobono e Ita 447 Pelle Nera di Paolo Cecamore, mentre in quella seguente ha chiuso al secondo posto Ita 487 American Passage e al terzo Ita 458 Enjoy 2.

Nella classifica generale, stilata dopo le prime dieci prove La Superba (MM, 8 punti; 1,1,1,4,1,1,1,4,1,1) precede Pelle Nera (CDVR, 36 punti; 2,4,12,11,3,3,5,11,3,5) e Ita 385 J Giuditta armato e timonato da Riccardo Aleandri, Antimo Bruno, Fulvio Marchionni, Fabio Di Bartolomeo, Vito Esposito e Fabiana Onori (LNI Anzio 40 punti; 3,3,10,1,6,6,11,2,9,15). Quarto posto per Ita 501 Avoltore di Massimo Mariotti (CNV Argentario, 43 punti; 10,6,5,2,4,8,7,12,5,6) seguito ex aequo da Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio, 43; 6,12,3,9,8,5,6,6,6,3).

La giornata si è conclusa con il consueto pasta party sulla terrazza del Circolo della Vela di Roma e con l’arrivederci a domenica 3 febbraio per le prove successive. Il Campionato Invernale di Anzio e Nettuno -organizzato dal CdV Roma, dal RCC Tevere Remo, dalla LNI sez. Anzio, dal Nettuno YC con la collaborazione della Half Ton Class Italia, della Sez. Vel. di Anzio della Marina Militare, e dei Marina di Capo d’Anzio e Nettuno- proseguirà il 17 febbraio e il 3 marzo (eventuale recupero sabato 16 febbraio 2019).

Leggi anche:

  1. Il J24 La Superba della Marina Militare è campione d’Inverno ad Anzio e Nettuno
  2. All’Invernale di Anzio e Nettuno il J24 La Superba è sempre al comando
  3. Il J24 Pelle Nera sempre al comando del 43° Invernale di Anzio e Nettuno
  4. Il J24 Pelle Nera sempre al comando del 43° Invernale di Anzio e Nettuno
  5. l J24 La Superba sempre al comando del 42° Invernale di Anzio e Nettuno

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=58223

Scritto da Redazione su gen 24 2019. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°4

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere con un focus sull'Italian Cruise Watch e l'Ocean Cay di MSC Crociere. Due interviste esclusive ai presidenti di Autorità di Sistema: Pietro Spirito e Sergio Prete. Una riflessione sulla "Rotta Artica" ed un approfondimento sulla fascia costiera brindisina: estetica, criticità ed opportunità. Poi approfondimenti sulle Zes ed un progetto: "COSIRIFAREIBARI" che mira a cambiare il modo di spostarsi in città.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab