Home » Altro, Italia, News, Sport » POLIGNANO A MARE SI CONFERMA LA CASA DELLA RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES

POLIGNANO A MARE SI CONFERMA LA CASA DELLA RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES

Milano, 11 Febbraio 2019 – Red Bull Italia e Pugliapromozione Agenzia regionale del Turismo della Regione Puglia hanno annunciato , ieri,  alla B.I.T. (Borsa Internazionale del Turismo) di Milano, che il campionato di tuffi da grandi altezze più adrenalinico del mondo, nel 2019, fa nuovamente tappa a Polignano a Mare in una data fra le più importanti e simboliche per l’Italia: il 2 Giugno, Festa della Repubblica Italiana, i temerari high diver si tufferanno dall’ormai famosissima terrazza di casa L’Abbate da un’altezza quasi tre volte più alta di quella olimpica.

Il legame di questa straordinaria competizione con il territorio pugliese si consolida e acquista un significato ancora più solenne considerando l’importanza della data: un’occasione unica per valorizzare le straordinarie qualità del territorio pugliese e dell’intera nazione a valorizzazione dell’italianità e delle sue infinite qualità.

Red Bull Cliff Diving World Series è il campionato internazionale di tuffi da grande altezze in cui gli atleti si tuffano a corpo libero da 27 metri di altezza1, ospitato nelle più belle località di tutto il mondo, tra le quali Polignano a Mare rappresenta una delle tappe più suggestive e affascinanti, non solo per le bellezze paesaggistiche, ma anche per il grande calore del pubblico che ogni anno partecipa numeroso all’evento.
Gli high diver protagonisti della competizione internazionale, compiono un vero e proprio “volo” in caduta libera durante il quale atleti ed atlete eseguono volteggi ed acrobazie affascinanti, contando solo sulla loro preparazione atletica, sulla capacità di controllare alla perfezione ogni gesto e sulla grande concentrazione mentale: nei 3 intensi secondi di caduta, compiono evoluzioni ed acrobazie aeree mozzafiato, raggiungendo la velocità di ben 85 km orari!

Alla conferenza di presentazione sono state raccolte le diverse dichiarazioni:
Loredana Capone, Assessore Regionale al Turismo Regione Puglia: “Dal 2015 al 2018 abbiamo registrato una crescita del 41% nel comparto del turismo nella nostra Regione. Un incremento che sorprende e stupisce. Ma guardando a questi dati con uno sguardo più ampio, capiamo che è il frutto di un lavoro corale che vuole proporre emozioni come quelle che l’evento spettacolare della tappa nella nostra regione del Red Bull Cliff Diving regala a chi lo vive e che diventa un modo e un motivo per scoprire molto di più del territorio. Abbiamo lavorato molto bene insieme in questi anni e i risultati sono arrivati perché ci abbiamo creduto. Accoglienza, cucina, mare, cielo, luce…in una parola emozioni perché vogliamo continuare a stupire tutte le persone che ci vengono a trovare dall’Italia e da tutto il mondo.”
1 20 mt per la categoria femminile

Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio Regione Puglia ha affermato: “Il termine che mi piace sottolineare è ‘insieme’ perché solo con la collaborazione tra pubblico e privato si riescono a raggiungere risultati senza precedenti. Il nostro modello di vita, le nostre eccellenze sono state veicolate in tutto il mondo anche grazie allo spettacolo degli atleti che partecipano alla Red Bull Cliff Diving World Series. E siamo pronti a continuare a lavorare e impegnarci insieme per fare ancora e sempre meglio.”

Domenico Vitto, Sindaco di Polignano a Mare ha dichiarato: “Nel settembre 2018 abbiamo ospitato la finale della Red Bull Cliff Diving World Series e, quindi, abbiamo chiuso la stagione estiva con questo esclusivo appuntamento. Nel 2019 la apriremo il 2 Giugno sempre in compagnia dei nostri amici tuffatori. La tappa italiana di questa straordinaria world series ormai è di casa a Polignano a Mare, per noi e per tutto il territorio significa molto ospitare questo evento così ricco di emozioni e che ci consente di conquistare una notorietà oltre i confini territoriali e nazionali, per noi stategica. Un dialogo proficuo tra enti pubblici e aziende private che continua a generare risultati vincenti per tutti. Siamo ormai anche molto affezionati ad Alessandro de Rose, l’unico atleta italiano dellla Red Bull Cliff Diving, tanto da avergli conferito il premio ‘Meraviglioso Modugno‘.“

Marco Gobbi Pansana, Head of Digital&Communication Red Bull Italia ha così commentato: “Possiamo affermare con certezza che Polignano a Mare è ormai diventata la casa italiana della Red Bull Cliff Diving World Series. Un luogo unico al mondo non solo per il paesaggio, la scogliera, il mare cristallino, ma soprattutto per lo straordinario calore con cui le persone ogni anno accolgono questo impareggiabile evento e i suoi coraggiosi high diver. Polignano ci accoglie ogni anno con il suo abito migliore e noi di Red Bull contribuiamo alla massima valorizzazione della località con una visibilità ampia e diffusa a livello nazionale ed internazionale. E lo dimostrano i risultati: solo nel 2018, l’evento italiano è stato visto da oltre 300 milioni di persone in tutto il mondo per un valore di eventuale investimento marketing di oltre 4 milioni di euro. Quest’anno a Polignano si gareggia il 2 Giugno e faremo in modo che l’elogio all’italianità sia il biglietto da visita della tappa italiana della Red Bull Cliff Diving World Series“ .

Alessandro De Rose, atleta e high diver:  “Più volte ribadisco che lo sport è una forma d’arte e come tutte le grandi opere, per essere esaltata ha bisogno di una straordinaria cornice. Polignano a Mare, secondo me, è l‘opera d’arte e noi, high diver del campionato mondiale Red Bull Cliff Diving facciamo da cornice. L’abbraccio con cui ogni volta veniamo accolti è davvero unico: una volta sperimentato, hai solo il desiderio di tornare. Quando saliamo sulla piattaforma, noi tuffatori siamo soli, ma a Polignano siamo supportati dai 70.000 tifosi che con il loro affetto ci accompagnano fino a che non tocchiamo l’acqua. La stagione 2018 non è putroppo andata come mi aspettavo, per questo motivo per il 2019 mi sto allenando moltissimo perchè vorrei tanto tornare sul primo gradino del podio e far suonare l’Inno di Mameli proprio in una giornata particolarmente importante per noi italiani“ .

Per Polignano a Mare, i suoi cittadini e i numerosissimi fan che amano questa incrredibile disciplina e questa favolosa location, il Red Bull Cliff Diving è ormai un appuntamento imperdibile: nella scorsa edizione oltre 70.000 persone si sono raccolte sul lungomare per assistere allo straordinario spettacolo e supportare in particolare l’atleta azzurro Alessandro De Rose.

La concomitanza con la Festa della Repubblica della tappa 2019 della Red Bull Cliff Diving World Series a Polignano a Mare, conferma il consolidamento continuo delle sinergie e delle opportunità reciproche, con l’obiettivo di rendere la tappa italiana del Cliff Diving uno degli appuntamenti più attesi non solo dal punto di vista sportivo, ma anche come evento prestigioso di promozione dell’italianità nel mondo.

 

Leggi anche:

  1. PILATI E RUBAGOTTI TERZI NELLA FINALE DELLA RED BULL FOILING GENERATION
  2. Red Bull Foiling Generation 2016: Mackay e Wilkinson conquistano la vittoria
  3. RED BULL KITE-O: JACOPO CANTINI VINCE LA PRIMA EDIZIONE
  4. Il Ventotene Diving World presentato al Big Blu
  5. Trivelle in Adriatico: Ostuni e Polignano a Mare si ribellano

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=58465

Scritto da Redazione su feb 12 2019. Archiviato come Altro, Italia, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab