Home » Altro, Italia, News, Sport » Motonautica, voglia di bis a Stresa per il Grand Prix Mondiale XCAT 2019

Motonautica, voglia di bis a Stresa per il Grand Prix Mondiale XCAT 2019

Grande entusiasmo e attenta partecipazione per il ritorno a Stresa della tappa del Mondiale UIM XCAT di motonautica. Il primo sostenitore della candidatura è stato Giuseppe Bottini (Sindaco di Stresa), il quale ha anche individuato la possibile data da inserire nel calendario del Mondiale: dal 28 al 30 giugno 2019.

«La collaborazione della Città di Stresa con FIM e UIM – ha detto Bottini – si è consolidata nel tempo, consentendo il raggiungimento di risultati prestigiosi a livello di promozione internazionale.
La bellezza di Stresa, la magia del suo lago incastonato tra il verde delle montagne, e la sua lunga tradizione di ospitalità costituiscono l’incantevole e suggestiva cornice di questo importante evento sportivo che, grazie alla professionalità e alla serietà degli organizzatori sarà anche per quest’anno – conclude il Primo Cittadino di Stresa – un immancabile ed indimenticabile appuntamento per turisti, villeggianti ed appassionati del settore».

Entusiasta anche Raffaele Chiulli (Presidente UIM): «Sono elettrizzato dalla possibilità che, per il secondo anno consecutivo, Stresa possa essere inserita come tappa italiana nel Campionato del Mondo UIM XCAT. Lo scorso anno c’è già stato un grandissimo successo di pubblico, con tanti eventi collaterali.
Stresa, del resto, è una città di grandi tradizioni motonautiche e quest’anno avrà l’onore di aprire il Campionato di questa straordinaria competizione mondiale».

Lo scorso anno a Stresa si è registrato un vero successo per le giornate di sport vissute da centinaia di migliaia di curiosi ed appassionati, che hanno potuto assistere da bordo lago sia alle prove che alle gare. La motonautica a Stresa, inoltre, ha potuto toccare con mano la grande vitalità del movimento sportivo che, anche fuori dal perimetro di gara, si è fatta apprezzare dal pubblico attraverso un ricco programma di eventi collateralim come ad esempio la mostra dedicata ad Anna Magnani.

La serata di sport è stata promossa a Milano presso La Mantia da Consulbrokers  ed è stato proprio il pilota XCAT Alfredo Amato che ha sollecitato opinion leader e partner alla partecipazione all’evento, in quanto Stresa si è dimostrata all’altezza di ospitare una prova del campionato mondiale.

Favorevole al ritorno della motonautica a Stresa anche Vincenzo Iaconianni (Presidente Federazione Italiana Motonautica): «La FIM ha accolto con piacere la richiesta di poter organizzare anche quest’anno in Italia, nello straordinario campo di gara di Stresa, una prova del Campionato Mondiale XCAT. Sperando in un nuovo grande successo di pubblico, la FIM proporrà anche una prova del Campionato Italiano Formula Junior, ovvero la categoria che costituisce il primo agile passo verso l’agonismo nautico e dalla quale, siamo certi, nasceranno i futuri Campioni».

Per la cronaca, lo scorso anno il Grand Prix d’Italia è stato vinto dal team Dubai Police guidato dalla coppia Arif Al Zaffain e Nadir Bin Hendi. I piloti, nelle due giornate a Stresa, hanno dimostrato grande professionalità, tanto da registrare il nuovo record di velocità per la categoria.

Leggi anche:

  1. UIM XCAT, Dubai Police vince anche Gara 2 del Grand Prix d’Italia a Stresa
  2. A Stresa, sul Lago Maggiore, è in corso la 2^ tappa del Mondiale UIM Offshore X-CAT 2018
  3. Motonautica: II tappa del Mondiale XCAT a Stresa, ci sarà anche Nico Caldarola
  4. Motonautica: Campionato del mondo UIM XCAT 3 posto per il team italiano Al&Al
  5. Grand Prix of Italy: terza giornata di gare del mondiale Class 1

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=58912

Scritto da Redazione su mar 7 2019. Archiviato come Altro, Italia, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°4

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere con un focus sull'Italian Cruise Watch e l'Ocean Cay di MSC Crociere. Due interviste esclusive ai presidenti di Autorità di Sistema: Pietro Spirito e Sergio Prete. Una riflessione sulla "Rotta Artica" ed un approfondimento sulla fascia costiera brindisina: estetica, criticità ed opportunità. Poi approfondimenti sulle Zes ed un progetto: "COSIRIFAREIBARI" che mira a cambiare il modo di spostarsi in città.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab