Home » Altro, Italia, News, Sport » Motonautica, riparte l’XCAT offshore: è subito podio per AL&AL

Motonautica, riparte l’XCAT offshore: è subito podio per AL&AL

E’ ripartita da Fujairah, con il primo Fujairah Challenge Trophy organizzato da UIM e OPTA, la stagione competitiva dell’XCAT offshore, categoria regina del powerboating mondiale. L’appuntamento è stata un’occasione per scaldare i motori in preparazione del Mondiale 2019, che quest’anno si aprirà ufficialmente in Italia con la prima gara nella meravigliosa cornice di Stresa sul Lago Maggiore.

Il Calendario prevede poi una gara in Norvegia e, successivamente, il Circus si sposterà in Cina per una serie di quattro gare tra Shanghai e Hang-Zhou. Gran finale di campionato a Dubai, nel mese di dicembre.

I team si sono confrontati su un percorso impegnativo, per tracciato e condizioni del mare, che ha visto trionfare la barca di Dubai Police. Secondo posto per il team australiano guidato dal pluricampione italiano Giovanni Carpitella e meritatissimo terzo posto per Al&Al di Alfredo Amato.

Partenza alla grande per tutto il team partenopeo Al&Al che si presenta rinnovato e rinforzato da nuovi tecnici e nuovi piloti. Dopo le prime timide esperienze in P1, ha fatto il suo esordio in XCAT il pilota Vincenzo del Giudice, portando a casa, insieme al collaudato pilota veneziano Andrea Comello, un ottimo quinto posto, a pochi secondi dalla barca Hi-performance degli esperti fratelli Schiano.

Durante le prove ha fatto la sua prima apparizione al volante del potente catamarano anche il rinomato campione di rally Luca Betti, che certamente rivedremo presto come pilota ufficiale offshore.

Leggi anche:

  1. MOTONAUTICA: IL TEAM HI-PERFORMANCE ITALIA SUL PODIO A FUJAIRAH NEL CHALLENGE TROPHY DEGLI X-CAT
  2. Motonautica, voglia di bis a Stresa per il Grand Prix Mondiale XCAT 2019
  3. Motonautica: II tappa del Mondiale XCAT a Stresa, ci sarà anche Nico Caldarola
  4. Motonautica: Campionato del mondo UIM XCAT 3 posto per il team italiano Al&Al
  5. Motonautica Mondiale O.350: sul podio la Germania con il pilota Massimo Rossi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=59184

Scritto da Redazione su mar 18 2019. Archiviato come Altro, Italia, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab