Home » Italia, News, Regate, Sport » Conclusa la Coppa Primavera: La prima edizione a Mister X e Maramao

Conclusa la Coppa Primavera: La prima edizione a Mister X e Maramao

CHIOGGIA (VE)– Si è conclusa questo weekend la prima edizione della Coppa Primavera, evento organizzato a Chioggia dal 6 al 14 aprile da Il Portodimare in collaborazione con Darsena Le Saline, il moderno marina situato in centro città che è stato anche sede logistica della kermesse.

Dopo le quattro prove svolte nel primo weekend sia sabato 13 che domenica 14 aprile i concorrenti hanno dovuto lasciare in armadio shorts e magliette a mezze maniche per far posto nella sacca da mare a cerate e cappelli di lana. Temperature di poco superiori ai 10° e cielo plumbeo con venti da NE fino a 17 nodi di intensità sono infatti stati una cornice più autunnale che primaverile per la prima edizione della manifestazione.

In totale sono state 7 le prove portate dal comitato di regata presieduto da GianFranco Frizzarin su percorsi a bastione posizionati lungo il campo di regata permanente posizionato dinnanzi la spiaggia di Sottomarina.

Il calcolo dei tempi compensati assegna quindi la vittoria in classe ORC all’Italia 13.98 Mister X di Finco Filippo con alla tattica il campione del mondo, tre volte europeo e cinque volte campione italiano Nicola Zennaro. Seconda posizione per il Grand Soleil Arka di Ruol Piero e Perini Luciano, mentre completa il podio il Delta 120 Capo Horn del presidente de Il Portodimare Stefano Genova che così commenta la kermesse:”Chiudiamo due bei weekend di vela con velisti di fama mondiale che come uso e costume del nostro sodalizio hanno disputato prove tecniche realizzate secondo le normative e nel rispetto dei regolamenti.

Ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo evento, in primis la FIV e l’UVAI – che anche quest’anno ci hanno dato la possibilità di poter organizzare questi importanti appuntamenti – senza dimenticare la giuria e l’intera macchina organizzativa”.

Tra i minialtura, le cui prove erano valide anche come campionato zonale di classe, la spunta di un solo punto l’Este 24 Maramao di Ravagnan Davide, davanti all’ILC 26 Snow Ball di Nicolò Scarpa e all’Ufo 22 Rataplan di Gianni Cabrini.

Il commento conclusivo è invece affidato al responsabile amministrativo di Darsena le Saline Marco Bosco Buleghin: “Al termine di questa prima edizione ci siamo accorti che c’è ancora tanta voglia di divertirsi, di regatare, di stare in mare e stare assieme. Regatare non significa solo competitività ma anche convivialità, festa e divertimento: la riprova di tutto ciò è stata senza alcun dubbio la cena degli equipaggi che si è svolta presso la nostra club house.

Anche in questo evento il contributo di Portodimare è stato fondamentale, apportando alla regata l’esperienza tecnica che da sempre lo contraddistingue e che è necessaria al fine di ottenere un importante successo dal punto di vista sportivo. Ci auguriamo che i partecipanti si portino a casa una bella esperienza e facciamo loro i migliori auguri per la stagione in corso, stagione che proseguirà anche con altri eventi che abbiamo in cantiere e che sveleremo nelle prossime settimane”.

Il Campionato Nazionale dell’Adriatico è organizzato grazie alla collaborazione tra Il Portodimare e Darsena Le Saline, con il supporto dei partner: Banca Patavina, Cantina San Giuseppe, Ingemar, Meteomed. Media partner è il portale Vela Veneta.

foto:Riccardo Ciriello

Leggi anche:

  1. Conclusa la prima edizione dell’International Hannibal Classic
  2. Be Wild e Sarchiapone si aggiudicano la prima edizione della Coppa Adriatico
  3. Coppa Italia Minialtura: meno di un mese al via
  4. Nel weekend a Chioggia la prima edizione della Coppa Adriatico
  5. Maramao e Serbidiola si aggiudicano il Trofeo Leon 2015

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=60264

Scritto da Redazione su apr 15 2019. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab