Home » Italia, News, Regate, Sport » Al via domani al Marina degli Aregai l’Europeo 470

Al via domani al Marina degli Aregai l’Europeo 470

Tutto è pronto per la partenza ufficiale del Campionato Europeo della classe olimpica 470, che si svolgerà da domani 9 maggio fino a martedì 14 maggio, presso la Marina degli Aregai a Santo Stefano al Mare, in provincia di Imperia.

Ieri sera, atleti, allenatori, organizzatori, giudici e autorità si sono ritrovati per la cerimonia ufficiale di apertura e da domani gli oltre 100 equipaggi inizieranno a darsi battaglia in acqua con le prime prove, in programma a partire dalle ore 12.

Le previsioni meteo per la prima giornata indicano l’arrivo di un vento da ponente intorno ai 15 nodi, con punte fino a 20 nodi più al largo e un cielo sereno o poco nuvoloso. Condizioni ideali per il tecnico e veloce monotipo olimpico.

Organizzato dallo Yacht Club Sanremo in collaborazione con lo Yacht Club degli Aregai e la classe internazionale e italiana 470, il campionato ha tutto il sapore di una regata di livello mondiale. Sono molti gli equipaggi che provengono da paesi extra-europei lontani come la Cina, il Giappone, la Nuova Zelanda, l’Australia, gli USA , l’Argentina o il Brasile, per un totale di ben 29 nazioni rappresentate.

Il Campionato è infatti aperto anche a equipaggi non europei, che potranno utilizzarlo come qualifica per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, ma che non potranno aggiudicarsi il titolo di campione europeo. Le flotte saranno suddivise in due gruppi: team femminili e team maschili o misti uomo/donna, vera novità per la classe.

All’Europeo 2019 partecipano tutti i migliori atleti della classe. Spiccano fra gli uomini gli australiani Mathew Belcher e Will Ryan, gli svedesi e campioni europei in carica Anton Dahlberg e Fredrik Bergström e gli spagnoli Jordi Xammar Hernandez e Nicolás Rodríguez García-Paz. Fra i migliori anche gli italiani Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare Italiana) e Matteo Capurro e Matteo Puppo (Yacht Club Italiano).

Fra le donne, cercheranno di mantenere il titolo di campionesse europee le slovene Tina Mrak e Veronika Macarol, che dovranno difendersi dagli attacchi delle spagnole Silvia Mas Depares e Patricia Cantero Reina, delle britanniche Hannah Mills e Eilidh McIntyre e delle nostre Elena Berta e Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/Marina Militare) e Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza), fresche medaglie di bronzo alle World Series di Genova.

Benedetta Di Salle:
“Il campo di regata è molto difficile, abbiamo regatato spesso qui a Marina degli Aregai e le condizioni sono state sempre molto varie , non abbiamo mai trovato una giornata uguale all’altra quindi sarà da interpretare bene ogni giornata.”

Alessandra Dubbini:
“Il livello di questo Campionato Europeo Open è molto alto, mancano solo le brasiliane e le giapponesi ma il resto della flotta è fortissimo, le cinesi penso siano l’equipaggio da battere visto che hanno fatto seconde a Genova. Sicuramente le extraeuropee alzano il livello di questo campionato. L’obbiettivo di questo campionato è andare a medaglia, così sogniamo in grande, però già entrare in Medal Race sarebbe un ottimo risultato.”

Il calendario dell’Europeo consiste in una serie di prove di flotta e di una finale, la cosiddetta Medal Race, purché siano state portate a termine almeno cinque manche di qualifica, a cui accendono i primi dieci della classifica. Le regate si correranno da domani fino a martedì 14 maggio quando avranno luogo le Medal Race a punteggio doppio, e la cerimonia di premiazione e di chiusura.

L’elenco completo degli iscritti è disponibile sul sito ufficiale dell’evento www.2019europeans.470.org, dove si potranno trovare anche notizie, classifiche e immagini fotografiche.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=60992

Scritto da su Mag 8 2019. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab