Home » Italia, News, Regate, Sport » ANCORA PUNTALDIA, ANCORA MELGES WORLD LEAGUE: ORA TOCCA ALLA FLOTTA MELGES 20

ANCORA PUNTALDIA, ANCORA MELGES WORLD LEAGUE: ORA TOCCA ALLA FLOTTA MELGES 20

Puntaldia (Olbia)- È ancora vivo il gusto delle planate dei Melges 32 dello scorso fine settimana sul campo di regata di Puntaldia ma da domani la scena sarà tutta per la flotta Melges 20 protagonista del secondo weekend consecutivo sulla costa nord orientale della Sardegna.

L’appuntamento fissato nella tre giorni di regate da venerdì 23 a domenica 25 maggio è valido quale seconda tappa della serie europea della Melges 20 World League (di cui Helly Hansen è partner tecnico) che ha vissuto, solo qualche settimana fa, il proprio momento di esordio nell’evento di Villasimius. Lì si è imposto uno dei più forti team della classe che risponde al nome di Russian Bogatyrs; l’equipaggio condotto da Igor Rytov, con l’ennesimo sigillo in carriera, ha dimostrato di essere sempre tra i protagonisti assoluti. Ciò in una flotta che è comunque estremamente compatta e in cui è attesa la reazione prepotente in particolare di chi è rimasto apparentemente in ombra nella regata di esordio della stagione europea 2019.

Al di fuori dell’aspetto puramente agonistico Melges World League conferma il proprio ruolo di portavoce e promotrice dei valori di One Ocean Foundation e dei principi della Charta Smeralda sottoscritta e rigorosamente applicata dal mondo Melges sin dalla scorsa stagione. Melges World League, nel solco di tale impegno, continua ad incontrare ed avvicinare al tema del rispetto, amore e tutela del mare moltissime persone, non solo velisti Melges e in particolare le nuove generazioni e i più piccoli a cui di fatto appartiene il futuro del pianeta. Come già fatto nel precedente appuntamento di Villasimius anche a Puntaldia le porte del “paddock” della Melges World League saranno spalancate per i bambini di una scuola primaria del Comune di San Teodoro. I giovanissimi ospiti potranno quindi vivere una giornata di educazione e divertimento tutta incentrata sul  tema del mare e dei suoi abitanti.

Alle ore 13.30 di domani è fissato il primo colpo di cannone per la sfida del “tutti contro tutti” alla ricerca del successo di tappa e di una eventuale nuova leadership nella ranking mondiale (attualmente nella mani dello stesso Russian Bogatyrs).

Il doppio fine settimana di regate Melges 32 e Melges 20 World League al Marina di Puntaldia vede coinvolti quali partner locali degli eventi i nomi di Swiss Life, Tirrenia, Comune di San Teodoro, Consorzio di Puntaldia, ImmobilSarda, Mag.nus, Ichnusa, Catellani & Smith, Aeroporto Olbia-Costasmeralda, Ristorante Silvio, Cantina Santa Margherita, Cantina Nuraghe Crabioni, Cantina Del Vermentino Monti, Cantina Argiolas, Beta, Moby, La Serra Fiorita, Auriemma.

L’intera serie europea della Melges World League conta sul supporto di Helly Hansen, North Sails, Tiirenia, Quantum Sails, Garmin Marine, La Thuile, Rocket Performance, Revi Trento Doc, Loison Pasticceri dal 1938, Rigoni di Asiago, Dai Dai, Norda, XPouf, Le Formiche di Fabio Vettori e One Ocean; nonché del contributo diretto dei Team Partners UYN grazie a Brontolo e G3Bau Sailing Team; l’Enoteca, grazie a Fra Martina Sailing Team.

Melges Europe e Melges World League sostengono e promuovono fortemente il messaggio di One Ocean Foundation avendo sottoscritto il codice di comportamento della Charta Smeralda adottato in ogni ambito delle proprie attività ed eventi.

Leggi anche:

  1. Melges 32 World League: Calvi Network ottimo quinto a Puntaldia
  2. IL DUE VOLTE CAMPIONE DEL MONDO TAVATUY AL COMANDO DELLA TAPPA MELGES 32 WORLD LEAGUE DI PUNTALDIA
  3. Melges 32 World League: Calvi Network convince a Puntaldia
  4. LA MELGES WORLD LEAGUE TORNA IN SARDEGNA E PER LA PRIMA VOLTA REGATA A PUNTALDIA
  5. Melges 32 World League: Calvi Network di scena a Puntaldia per migliorare la sua classifica

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=61842

Scritto da Redazione su mag 23 2019. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab