Home » Altro, Eventi, Italia, News, Sport » LA RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES TORNA NELLA SUA CASA ITALIANA

LA RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES TORNA NELLA SUA CASA ITALIANA

Sabato 1 e domenica 2 giugno appuntamento imperdibile a Polignano a Mare con l’emozionante spettacolo di tuffi fra terra e cielo

La corsa al trofeo del Re Kahekili diventa sempre più accesa con l’arrivo della terza attesissima tappa della Red Bull Cliff Diving World Series nella splendida cornice di Polignano a Mare sabato 1 e domenica 2 giugno.

Chi riuscirà a conquistare punti preziosi spiccando il volo dalla piattaforma della celebre terrazza L’Abbate? Rhiannan Iffland aggiungerà un ulteriore traguardo alla sua lunga serie di successi? Dopo la vittoria a Dublino Constantin Popovici riuscirà a strappare ancora il primo scalino del podio all’inglese Gary Hunt?

Dopo essere stata lo scenario della Finale Mondiale nel 2018, vinta da Gary Hunt e Rhiannan Iffland, Polignano a Mare è pronta ad accogliere nuovamente con tutto il suo calore lo spettacolo della Red Bull Cliff Diving World Series, in occasione di una delle feste nazionali più importanti per il nostro Paese, la Festa della Repubblica Italiana. Concomitanza non lasciata al caso dato che l’Italia è il Paese che ha ospitato più gare al mondo della competizione di tuffi di grande altezze contando con la tappa di quest’anno 9 eventi su un totale di 11 edizioni, di cui ben 7 nell’arena naturale dell’iconico borgo pugliese.

Non solo. Grazie alla presenza dell’azzurro Alessandro De Rose, l’appuntamento del 2 giugno sarà il momento ideale per fondere l’amore per lo sport all’orgoglio nazionale e fare il tifo per il nostro Italian Hero sulle note dell’Inno di Mameli. Reduce da un ottimo quarto posto conquistato a Dublino (a un soffio dal terzo gradino del podio per meno di 2 punti), Alessandro è determinato più che mai a sfoderare tutta la sua abilità di fronte ai tantissimi fan che lo hanno visto trionfare proprio a Polignano nel 2017, e che sono pronti a trasmettergli ancora una volta una grande carica di energia.

Nel circuito femminile, la canadese  Lysanne Richard e la messicana Adriana Jimenez dovranno fare di tutto per frenare l’ascesa dell’inarrestabile diver australiana Rhiannan Iffland, alla ricerca del titolo di campionessa per il 4° anno consecutivo. La Richard, numero 3 al mondo, non è nuova a stupire a Polignano, tappa che l’ha vista protagonista nel 2016 con la sua prima vittoria, e dovrà cercare di non commettere nessun errore nei 3 secondi di tuffo in caduta libera per avvicinarsi a una Iffland in splendida forma.

Massima attenzione nel circuito maschile per il testa a testa fra il campione in carica Gary Hunt e Constantin Popovici, nuova presenza nella line up dei diver titolari di questa edizione che ha già ampiamente dimostrato il suo talento. Popovici, ex diver olimpico rumeno, ha accorciato decisamente le distanze sul Brilliant Brit con il secondo posto conquistato a El Nido e soprattutto con la sua prima splendida vittoria a Dublino, strappata al campione inglese per meno di due punti.

24 intrepidi diver sono pronti a spiccare il volo dalla piattaforma dei 27 metri[1] a strapiombo sul mare, passando per l’inconfondibile casa privata, vera icona della storia del Cliff Diving, che ha reso negli anni la gara italiana unica e fra le più apprezzate di questo incredibile campionato.

Finalmente ha inizio il volo nel blu dipinto di blu tutto italiano della Red Bull Cliff Diving World Series!

Leggi anche:

  1. RED BULL CLIFF DIVING: A LEZIONE DI CORAGGIO CON ALEX DE ROSE
  2. RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES 2019 – IL 2 GIUGNO A POLIGNANO A MARE SI FESTEGGIANO L’ITALIA E LO SPORT
  3. POLIGNANO A MARE SI CONFERMA LA CASA DELLA RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES
  4. AZZURRA TORNA NELLE ACQUE DI CASA PER L’AUDI SAILING WEEK -52 SUPER SERIES
  5. Il Ventotene Diving World presentato al Big Blu

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=61796

Scritto da Redazione su mag 23 2019. Archiviato come Altro, Eventi, Italia, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab