Home » Altro, Italia, News, Sport » A Boretto (RE), ottimi risultati per i piloti italiani nella tappa di apertura del Mondiale F/250: vittoria per Claudio Fanzini e 2° posto per Andrea Ongari

A Boretto (RE), ottimi risultati per i piloti italiani nella tappa di apertura del Mondiale F/250: vittoria per Claudio Fanzini e 2° posto per Andrea Ongari

Giornata decisamente positiva per alcuni dei piloti azzurri di motonautica Circuito impegnati questo fine settimana a Boretto, in provincia di Reggio Emilia nell’“59° Gran Premio Motonautico Hydro GP”.

Nella 1^ prova del Campionato Mondiale della F/250, è arrivata infatti la vittoria del campione iridato in carica Claudio Fanzini (foto in apertura); il monticellese di Caorso portacolori dell’Effeci Racing Team ha dominato, aggiudicandosi senza problemi le tre manches di gara previste.

Secondo gradino del podio per un altro pilota azzurro, Andrea Ongari; il cremonese del Circolo Nautico Chiavenna è stato autore di un’ottima performance nella gara reggiana, arrivando sul podio alle spalle di Fanzini in tutte e tre la manches di gara.

Terzo classificato, il tedesco Ingo Hepner, alle cui spalle sono arrivati nell’ordine (al 4°, 5° e 6° posto), il bulgaro Emil Emilov, il ceco David Loukotka e il piacentino dell’AMD San Nazzaro Alessandro Cremona, frenato, quest ultimo, da noie tecniche al motore della sua imbarcazione.

Ottavo piazzamento in classifica per il polacco vicecampione iridato 2018, Peter Bodor, costretto al ritiro nelle due manches di gara disputate oggi.

La 1^ tappa del Mondiale F/500 è stata vinta da Attila Havas; l’ungherese che corre con licenza austriaca ha difatti regolato il polacco Marcin Zielinski e l’austriaco Anton Rosenlietner (rispettivamente 2° e 3° classificati).

Quarto posto di giornata per Robert Hencz (Slovacchia).

Soltanto 5° Giuseppe Rossi, il piacentino del Circolo Nautico Chiavenna, frenato a Boretto da noie al motore; ieri Rossi ha chiuso 3° nella 1^ manche ma oggi è stato costretto a ritirarsi nelle altre due in programma.

Gara problematica anche per lo slovacco Marian Jung, campione iridato in carica della F/500, oggi 7° classificato.

Nel Campionato Mondiale della classe F/125, la gara è andata allo statunitense Todd Anderson; secondo sul podio, per il polacco Henryk Synoracki mentre il bulgaro Viktor Lubenov ha chiuso al 3° posto di giornata. Debutto nella tappa di Mondiale F/125 per Luca Finotti, il 19enne cremonese di Monticelli d’Ongina portacolori dell’AMD San Nazzaro, che grazie al buon risultato ottenuto nella 2^ manche di gara ha chiuso la tappa del Mondiale F/125 a punti.

A Boretto si è disputata anche la tappa di apertura del Campionato Italiano Osy/400.

Grande protagonista Luca Finotti (AMD San Nazzaro – foto 2019 in calce), che ha vinto sia gara 1 che gara 2.

Prossime tappe del Mondiale F/500 in Italia a San Nazzaro (RE) dal 12 al 14 luglio e poi in Svezia, a Mora, dal 26 e 28 luglio in concomitanza con la seconda tappa dei Mondiali 250 e F/125.

La 2^ tappa del C.I. Osy/400 sarà invece quella di San Nazzaro (RE) dal 12 al 14 luglio.

Foto: Franco Moret

Leggi anche:

  1. In Repubblica Ceca Claudio Fanzini è bronzo nel Mondiale O/350
  2. Motonautica: trasferta lettone per Claudio Fanzini e 2^ tappa del Mondiale di F1
  3. Motonautica Circuito: a Boretto (RE) il Mondiale O/250 ed i Campionato Italiani O/250
  4. Motonautica Circuito: a Boretto il Mondiale O/250 ed i Campionato Italiani O/250 ed F4
  5. In Repubblica Ceca, 6 piloti italiani di Motonautica Circuito a caccia del Mondiale O/250

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=62332

Scritto da Redazione su giu 4 2019. Archiviato come Altro, Italia, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab