Home » Italia, News, Regate, Sport » 34^ Brindisi-Corfù: 30 IMBARCAZIONI HANNO GIA’ TAGLIATO IL TRAGUARDO A MERLERA

34^ Brindisi-Corfù: 30 IMBARCAZIONI HANNO GIA’ TAGLIATO IL TRAGUARDO A MERLERA

SI ATTENDE DI CONOSCERE IL VINCITORE

IL TRIMARANO “AD MAIORA” PRIMO IN TEMPO REALE

Alle ore 6.00 sono circa una trentina le imbarcazioni che hanno tagliato il traguardo a Merlera, dopo più di 92 miglia di navigazione nel canale d’Otranto. A giungere per primo al traguardo posto nelle acque dell’isola di Merlera è stato il trimarano “Ad Maiora” dell’armatore Bruno Cardile. Per compiere la traversata ha impiegato 12 ore, 10 minuti e 17 secondi.

Dopo soli sei secondi la sirena dei giudici di gara ha suonato per “Idrusa”, l’imbarcazione del Circolo della Vela di Brindisi con lo skipper Paolo Montefusco. Terzo “Lupa of the Sea” di Fabio Cannavale che ha impiegato 12 ore, 12 minuti e 16 secondi.

La classifica che conta, però, è quella in tempo compensato. Ossia il tempo reale impiegato per compiere il percorso, modificato sulla base delle caratteristiche dell’imbarcazione. E ciò al fine di rendere uniformi le barche tra loro.

Leggi anche:

  1. GRANDE SPETTACOLO PER LA PARTENZA DELLA REGATA BRINDISI-CORFU – IL FASCINO DELLE FRECCE TRICOLORI
  2. Brindisi-Corfù: le 130 imbarcazioni sono partite alle 13
  3. ARC 2014: BERENICE BY TWT HA TAGLIATO IL TRAGUARDO DI SAINT LUCIA IN TERZA POSIZIONE OVERALL
  4. LA DUECENTO X2: IL CLASS 40 TWT UCOMM HA TAGLIATO IL TRAGUARDO IN SECONDA POSIZIONE
  5. Il Class 40 di Marco Rodolfi e Matteo Auguadro ha tagliato per primo il traguardo del Trofeo Phoenix, vincendo overall e nella categoria X2

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=62858

Scritto da Redazione su giu 17 2019. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab