Home » Altro, Eventi, Internazionale, News, Sport » IL RITORNO ALLE ORIGINI DEL CLIFF DIVING: Sabato 22 giugno l’elite del cliff diving si sfiderà tuffandosi dalle scogliere vulcaniche delle Azzorre

IL RITORNO ALLE ORIGINI DEL CLIFF DIVING: Sabato 22 giugno l’elite del cliff diving si sfiderà tuffandosi dalle scogliere vulcaniche delle Azzorre

La quarta imperdibile tappa della Red Bull Cliff Diving World Series

 

Per l’ottava volta consecutiva la competizione della Red Bull Cliff Diving World Series torna alle Azzorre portoghesi, sull’isoletta di Vila Franco Do Campo nel mezzo dell’Oceano Atlantico. Con le sue scogliere rocciose di origine vulcanica e la forma quasi perfettamente circolare, questa riserva naturale è  forse la tappa più incontaminata del circuito. Rhiannan Iffland e Gary Hunt dall’alto dei loro primi posti in classifica sono determinati più che mai a battere ogni record, allungando  in modo decisivo il vantaggio sugli avversari.

Sabato 22 giugno i 24 atleti in gara affronteranno i 27 metri alternando tuffi da piattaforma a tuffi “off the cliff” in cui lo stacco avverrà a piedi nudi direttamente dalla roccia delle scogliere.  La tappa delle Azzorre ha un alto coefficiente di imprevedibilità, tanto da contare nella sua storia vincitori diversi e risvolti di gara talvolta inaspettati. I diver dovranno dimostrarsi estremamente versatili e temerari nell’affrontare la caduta libera a 85 km/h e guadagnare punti preziosi in classifica.

Nel circuito femminile Rhiannan Iffland è vicina a un primato che nessun’altra diver della Red Bull Cliff Diving Women’s World Series è mai riuscita a conquistare: la quarta vittoria consecutiva della stagione. L’australiana sta infatti continuando a macinare punti preziosi e primi gradini del podio, a conferma della sua forma smagliante e delle sue eccezionali abilità tecniche nei tuffi da 21 metri. Ultimi tentativi per la bielorussa Yana Nestsiarava, e per la canadese Lysanne Richard per far sì che il distacco con la campionessa in carica non si faccia insormontabile. Possibili sorprese anche dalla messicana Adriana Jimenez e dalla wildcard colombiana Maria Paula Quintero, volto nuovo sul podio del Cliff Diving con il secondo posto conquistato di Polignano a Mare.

In campo maschile Gary Hunt cercherà di coronare una nuova emozionante vittoria, dimostrando di riuscire a imporsi nella gara portoghese dopo due anni di mancato successo in questa terra meravigliosa. Con l’improvvisa uscita di scena del rumeno Constantin Popovici, ritiratosi prima della tappa di Polignano a Mare a causa di un inforturnio, sarà compito del messicano Jonathan Paredes e degli americani Andy Jones e Steven LoBue cercare di frenare il Brilliant Brit. Particolare attenzione sarà riservata alla performance di LoBue che è riuscito a primeggiare a Sao Miguel già in due occasioni, nel 2014 e nel più recente 2018, dando prova di controllare egregiamente la difficoltà del tuffo da roccia.

Dopo il debutto nelle Filippine, con i tuffi dalle pareti rocciose di El Nido, e due tappe continentali a Dublino e a Polignano in cui diver hanno affrontato le altezze solo dalle piattaforme, una nuova sfida off the cliff è alle porte. Sull’Isola di Vila Franco Do Campo a Sao Miguel i diver potranno praticare il cliff diving nella sua forma più pura e autentica, proprio come Re Kahekili che, durante i suoi rituali nelle isole Hawaii, spiccò il volo direttamente dalle scogliere laviche di Maui oltre 250 anni fa, dando origine alla meravigliosa disciplina dei tuffi da grandi altezze.

Quale diver proverà di aver assimilato a sufficienza i principi hawaiani del “mana” (potere) e “pono” (equilibrio) necessari per primeggiare a Sao Miguel? La risposta è vicina perché la quarta sfida della Red Bull Cliff Diving è alle porte!

SEGUI LA DIRETTA

La gara sarà trasmessa in DIRETTA sabato 22 giugno dalle 15:30 su www.redbullcliffdiving.com, Red Bull TV, Facebook & YouTube.

 

Leggi anche:

  1. RED BULL CLIFF DIVING: LA CORSA CONTRO IL TEMPO DI ALESSANDRO DE ROSE
  2. LA RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES TORNA NELLA SUA CASA ITALIANA
  3. LA RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES TORNA NELLA SUA CASA ITALIANA
  4. RED BULL CLIFF DIVING: A LEZIONE DI CORAGGIO CON ALEX DE ROSE
  5. RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES 2019 – IL 2 GIUGNO A POLIGNANO A MARE SI FESTEGGIANO L’ITALIA E LO SPORT

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=62872

Scritto da Redazione su giu 17 2019. Archiviato come Altro, Eventi, Internazionale, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab