Home » Italia, News, Regate, Sport » Pronto al via il VII Trofeo Principato di Monaco-le Vele d’Epoca in Laguna: Coppa BNL-BNP PARIBAS PRIVATE BANKING

Pronto al via il VII Trofeo Principato di Monaco-le Vele d’Epoca in Laguna: Coppa BNL-BNP PARIBAS PRIVATE BANKING

Venezia- Il fascino intramontabile delle barche d’epoca torna a Venezia sabato 29 e domenica 30 giugno con il VII Trofeo Principato di Monaco le Vele d’Epoca in Laguna COPPA BNL-BNP PARIBAS PRIVATE BANKING, evento promosso da Anna Licia Balzan, Console Onorario del Principato di Monaco a Venezia e dalla Direzione del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco a Milano.

Per il quinto anno il Trofeo, seconda tappa della “Coppa A.I.V.E. dell’Adriatico” 2019, si rivolge alle imbarcazioni classiche ed è organizzato sotto la direzione dello Yacht Club Venezia e il Circolo Velico PortodiMare.

Due i momenti salienti: venerdì 28 giugno, armatori ed equipaggi parteciperanno al cocktail dînatoire presso l’esclusivo palazzo Barovier & Toso a Murano. La sera di sabato 29 giugno, gli armatori invece parteciperanno ad un evento conviviale nella Darsena di Santelena dove saranno ormeggiate le imbarcazioni.

Due anche le regate da disputare, sabato 29 e domenica 30 giugno. La domenica, inoltre, il pubblico potrà assistere dalle rive a una suggestiva veleggiata nelle acque del bacino di San Marco. Alle regate, che verranno corse applicando i rating del C.I.M. (Comité International de la Méditerranée), non mancheranno celebri barche d’epoca e classiche tra le quali Santa Maria Nicopeja, costruita in Normandia nel 1901 e restaurata dal cantiere Luca Casaril di Venezia, oggi è una delle più antiche imbarcazioni ancora naviganti in Mediterraneo. La goletta di 19 metri Presque Isle, costruita negli USA negli anni Cinquanta su progetto del cantiere Herreshoff, è invece appartenuta al famoso attore Yul Brinner. Tra le barche più vittoriose c’è anche Al Na’Ir III, costruita nel 1964 dal cantiere Carlini di Rimini su progetto Sparkman & Stephens.

Serenity sarà invece la barca da battere. Serenity, un classe Sea-Serpent del 1936, corre infatti per riconquistare la Coppa stagionale AIVE dell’Adriatico, già vinta per ben tre volte nel 2016, 2017 e 2018. Presente anche Naïf, lo sloop costruito nel 1973 per Raul Gardini dal cantiere Carlini di Rimini su progetto dell’americano Dick Carter. Dal 2004 appartiene al figlio Ivan, che nel 2012 ha vinto il Trofeo Panerai di categoria. Tra le altre barche iscritte l’one tonner Mozart di Pasquale Landolfi che col nome di Brava ha ottenuto un terzo posto assoluto alla Sardinia Cup. Tra gli iscritti ci sono inoltre Silvica, Gilla, Isabella, Shahrazad, Attica e il ketch bermudiano Anatina del 1970 che in passato ha compiuto diverse traversate atlantiche e partecipa per la prima volta al Trofeo.

Novità assoluta di questa VII edizione è l’illustre partecipazione della Marina Militare con la prestigiosa imbarcazione Sagittario, uno Sciarrelli varato nel 1972 nei cantieri Mariano Craglietto di Trieste e che ha partecipato nello stesso anno alla regata Transatlantica in solitario e a diverse Middle Sea Race.

“Sono soddisfatta” afferma Anna Licia Balzan, Console Onorario del Principato di Monaco a Venezia “per la continuità della manifestazione che rappresenta un ponte ideale tra Venezia e il Principato, accomunati dall’eccellenza, dalla passione e soprattutto dal rispetto per il mare, valori che queste barche incarnano alla perfezione.”

“Quale migliore cornice di Venezia per un evento di questa tipologia” conclude Mirko Sguario, storico Direttore Sportivo del Trofeo e ideatore delle più belle regate in città. “Venezia deve parlare al mondo con lo sport che più di ogni altro la rappresenta. Queste barche portano in sé il valore delle più alte tradizioni marinare”.

“BNL-BNP Paribas Private Banking – ha dichiarato Roberta Marini, Responsabile Key Clients – è anche quest’anno main partner del “VII Trofeo Principato di Monaco le Vele d’Epoca in Laguna” consapevole della valenza culturale ed economica di questo evento, che esalta la forte tradizione marinara di Venezia e dell’Italia in generale.

Una tradizione dalla quale, in questo campo come in altri, discende il valore e la qualità del sapere, dell’abilità e dell’arte italiana, oggi riconosciuti in tutto il mondo. Il nostro private banking coniuga ogni giorno la tradizione e l’expertise di BNL con le più diverse specializzazioni del Gruppo internazionale BNP Paribas, per offrire i migliori servizi al cliente e la gestione completa del suo patrimonio”.

La premiazione finale di domenica si svolgerà presso il Marina Santelena. I premi, creati appositamente dalla storica vetreria muranese Barovier & Toso, saranno attribuiti ai migliori tre classificati per ciascuna delle cinque categorie presenti mentre al vincitore assoluto andrà l’Overall.

Confermano il loro sostegno al Trofeo marchi importanti quali Diadora, Nature’s e Vhernier.
La manifestazione si avvale della Media Partnership di Radio Monte Carlo. Anche quest’anno il VII Trofeo Principato di Monaco si conferma un appuntamento dedicato alle vele d’epoca che interpretano l’essenza più vera della Serenissima.

Website: www.yachtclubvenezia.it

Leggi anche:

  1. VII TROFEO PRINCIPATO DI MONACO: le Vele d’Epoca in laguna
  2. STRALE vince il V Trofeo Principato di Monaco Banca Generali Special Cup
  3. V TROFEO PRINCIPATO DI MONACO: Le Vele d’Epoca in laguna 24 e 25 giugno
  4. Il porticciolo di Ventimiglia passa al Principato di Monaco
  5. A Venezia l’8 metri S.I. di Serena Galvani vince il 4º Trofeo Principato di Monaco

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=63266

Scritto da Redazione su giu 24 2019. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab