Home » Europa, News, Regate, Sport » Iniziato il Campionato Europeo Optimist a Crozon-Morgat in Francia

Iniziato il Campionato Europeo Optimist a Crozon-Morgat in Francia

Sono 293 i ragazzi provenienti da 50 nazioni giunti in Bretagna per partecipare al Campionato Europeo classe Optimist che è ufficialmente iniziato ieri con la cerimonia di apertura.

Nella categoria maschile con 176 iscritti l’Italia è rappresentata da Alessandro Cortese (CV Crotone), Niccolò Pulito (Tognazzi Marine Village), Lorenzo Pezzilli (CV Ravennate) e Michele Adorni (SC Marsala). Nella categoria femminile con 117 iscritte saranno Lisa Vucetti (SV Barcola Grignano), Sophie Fontanesi (Tognazzi Marine Village) e Federica Contardi (Tognazzi Marine Village) a portare il tricolore sulla vela. Ad accompagnare la squadra italiana l’allenatore Simone Gesi e il team leader Nicolas Antonelli.

Il programma prevede 5 giorni di regate con non più di tre prove al giorno, venerdì 28 ultimo giorno di regate con al termine la cerimonia di premiazione. Ieri purtroppo il vento si è fatto attendere nella baia di Morgat e, dopo una lunga attesa, il comitato ha rimandato ad oggi alle ore 11 l’inizio delle regate.

Foto: Matias Capizzano

Leggi anche:

  1. Selezioni Nazionali Optimist: Lorenzo Pezzilli si qualifica per il Campionato Europeo Optimist 2019
  2. Campionato Nazionale a squadre Optimist, il Circolo Velico Ravennate è di nuovo sul podio
  3. È iniziato, a Torbole sul Garda (TN), il Campionato Europeo Ufo 22 del 2017
  4. INIZIATO A NAPOLI IL CAMPIONATO ZONALE OPTIMIST
  5. Concluso al Tognazzi Village il Campionato della Classe O’pen Bic

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=63301

Scritto da Redazione su giu 25 2019. Archiviato come Europa, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab