Home » Europa, Motonautica, News, Sport » Motonautica: In Svezia, tre piloti azzurri tra i grandi protagonisti

Motonautica: In Svezia, tre piloti azzurri tra i grandi protagonisti

Claudio Fanzini vince la 2^ tappa stagionale nel Mondiale Circuito F/250; Andrea Ongari si aggiudica il 2° posto del podio. Giuseppe Rossi è ora 4°nella classifica provvisoria del Mondiale F/500

Trasferta decisamente positiva per i piloti italiani di motonautica Circuito che lo scorso sabato 27 e domenica 28 luglio erano a Mora in Svezia, in vista dello Swedish Grand Prix.

Nella 2^ tappa del Mondiale F/250, continua a macinare punti Claudio Fanzini ha vinto la gara svedese, imponendosi rispettivamente sul cremonese Andrea Ongari (Circolo Nautico Chiavenna) e sul tedesco Ingo Hepner. (foto in apertura Podio Mora 2019)

Fanzini, caorsano di Monticelli d’Ongina e portacolori dell’Effeci Racing Team (nonché attuale campione mondiale in carica della F/250) ha dominato la gara svedese, chiudendola con tre vittorie nelle tre manches disputate. Un risultato importante che lo conferma in vetta alla classifica provvisoria del Mondiale con 40 punti all’attivo.

Grande prestazione anche quella di un altro pilota azzurro, Andrea Ongari; il cremonese del Circolo Nautico Chiavenna, con i punti brillantemente ottenuti a Mora si è garantito il secondo posto della classifica provvisoria (34 punti per lui), seguito tedesco Ingo Hepner che di punti ne ha 30; più distanti il ceco David Loukotka (punti 24) e l’austriaco Heiko Schmidt (punti 20).

Lo Swedish Grand Prix è stato valido anche quale 3^ tappa del Mondiale della F/500 e Campionato Mondiale Osy/400 in tappa unica.

Sul totale di 19 piloti iscritti, Campione Mondiale Osy/400 si è confermato anche per il 2019 l’estone Rasmus Haugasmagi (al suo 7° titolo iridato consecutivo); argento e bronzo rispettivamente ai due polacchi Grzegorz Stepniak e Cezary Strumnik.

L’unico pilota italiano partecipante Mattia Ghiraldi, il cremonese della ASD San Nazzaro, ha chiuso 12°classificato.

Nella tappa del Mondiale F/500, la vittoria è andata invece all’ungherese Attila Havas; il leader della classifica provvisoria ha regolato il polacco Marcin Zielinski e lo slovacco Marian Jung (rispettivamente 2° e 3° classificati).

Week-end difficoltoso invece per Giuseppe Rossi, 7° classificato di giornata con solo una manche di gara effettuata (sulle tre totali previste); i pochi punti ottenuti dal piacentino del Circolo Nautico Chiavenna gli hanno tuttavia assicurato il 4° posto nella classifica provvisoria del Mondiale.

Classifica che, a due gare dalla conclusione del Campionato, vede sempre al comando nella parte alta, Attila Havas (con 55 punti), seguito da Marcin Zielinski (punti 44), Marian Jung (punti 41), Giuseppe Rossi (punti 40) e lo slovacco Robert Hencz (punti 37).

Entrambe i Mondiali (F/500 e F/250) proseguiranno a Ternopil in Ucraina il 23-25 agosto, località in cui la classe 250 vedrà l’assegnazione del titolo stagionale.

Ulteriori info su www.uim.sport

Leggi anche:

  1. A Mora in Svezia, 5 piloti azzurri di motonautica Circuito impegnati nelle tappe dei Mondiali della F/500 e F/250 e nel Mondiale Osy/400
  2. Impegni mondiali in Estonia per 4 piloti azzurri di Motonautica Circuito
  3. Motonautica: Fanzini e Cremona protagonisti nell’Europeo Circuito F/350
  4. A Bitterfeld 10 piloti azzurri impegnati nelle prove del Mondiale F/500 e degli Europei F/250 ed F/125
  5. In Germania, 5 piloti azzurri impegnati nel Mondiale F/500 e negli Europei F/250

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=65225

Scritto da Redazione su lug 31 2019. Archiviato come Europa, Motonautica, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab