Home » Italia, Motonautica, News, Sport » A Brindisi doppio importante appuntamento per il Rainbow Team

A Brindisi doppio importante appuntamento per il Rainbow Team

Ottimo risultato per Paolo Longhi nel Campionato Mondiale. Buon piazzamento anche per Oleg Bocca e Ettore Bo

Brindisi-Si sono concluse domenica 25 agosto, le gare di Brindisi in cui ha conquistato un ottimo risultato il Rainbow Team di Fabrizio Bocca, la scuderia di Casale Monferrato che organizzerà il Water Festival di Viverone in occasione del Campionato Mondiale Formula 4 e del Campionato Formula Junior Elite.

Per il driver Paolo Longhi è stato un weekend di traguardi. Il campione italiano dopo il successo del 14 luglio a San Nazzaro ha gareggiato per la prima e unica tappa italiana del Campionato Mondiale di Formula 2 riuscendosi a qualificare tra le 20 barche che hanno poi corso durante la giornata di domenica. «Il nostro primo obiettivo era riuscire a entrare in finale – precisa il team principal Fabrizio Bocca –, perché Paolo si misurava con piloti di alto livello.

Per una gara di Mondiale è, quindi, un risultato più che soddisfacente perché, oltre alla qualificazione, Paolo ha condotto un’ottima prova piazzandosi al tredicesimo posto». Un buon risultato per il driver del Rainbow Team che durante le qualificazioni è riuscito ad arrivare al diciannovesimo posto e in gara è risalito superando il connazionale Luca Fornasari. «Le condizioni erano difficili – continua Fabrizio Bocca – per il moto ondoso e il vento che rendevano ancora più complicata una gara già difficile e di alto livello come quella di un Mondiale».

Leggermente diverso, invece, l’esito della gara inizialmente prevista per i giovani talenti della Formula Junior Elite. La tappa è stata, infatti, annullata a causa di ritardi nel programma di orari. I ragazzi hanno, così, disputato una gara per il Trofeo in onore della città ospitante non valida, però, per il Campionato Nazionale, gara che probabilmente verrà recuperata dopo quella imminente di Viverone.

I driver del Rainbow Team Oleg Bocca e Ettore Bo hanno comunque ottenuto ottimi risultati piazzandosi rispettivamente al quinto e al sesto posto. «Avrebbero totalizzato un buon punteggio in vista della classifica generale – precisa Fabrizio Bocca –, ma ora ci aspetta Viverone per recuperare al meglio».

Ora ai giovani talenti della scuderia casalese spetta una breve pausa per ritrovarsi, poi, a gareggiare nuovamente il 7 e 8 settembre a Viverone nella cornice del Water Festival 2019, la manifestazione organizzata proprio dal Rainbow Team in occasione del ritorno sulle sponde biellesi del V Gran Premio di Motonautica di Viverone.

Leggi anche:

  1. Da Brindisi, tutti i risultati dell’”Adriatic Cup 2019” con il Mondiale F2, l’Europeo F4 e l’italiano Formula Junior Elitè
  2. A Brindisi doppio importante appuntamento per il Rainbow Team
  3. Grande week-end di Motonautica Circuito: a Brindisi, in Puglia, Mondiale F2, Europeo F4 e Italiano Formula Junior Elite
  4. Paolo Longhi è il campione italiano F2 di Motonautica
  5. Campionato mondiale F2: a Brindisi i primi team

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=65973

Scritto da Redazione su ago 27 2019. Archiviato come Italia, Motonautica, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab