Home » Altro, Eventi, Internazionale, Italia, Motonautica, Nautica, News, Sport » FPT INDUSTRIAL PROMUOVE LE COMPETIZIONI MOTONAUTICHE CON IL NUOVO “FPT ALLBLACK TROPHY”

FPT INDUSTRIAL PROMUOVE LE COMPETIZIONI MOTONAUTICHE CON IL NUOVO “FPT ALLBLACK TROPHY”

FPT Industrial arriva a Cannes con una serie di interessanti novità. Nell’affascinante cornice della Costa Azzurra, il Brand ha presentato la sua gamma di motori marini, il nuovo sistema di controllo integrato per la nautica Red Horizon, nonché un’iniziativa speciale per il mondo delle corse: l’FPT AllBlack Racing Challenge Trophy. Il Trofeo è testimonianza della passione che il Brand ha per le gare di motonautica, nonché una prova della resistenza e potenza dei suoi motori.

Il Trofeo sarà assegnato al team che batterà il record sul percorso Cork-FastnetCork. L’itinerario parte dal porto irlandese di Cork, raggiunge Fastnet Rock e termina con il ritorno a Cork, per un totale di 213,4 km. Questi due punti di riferimento sono iconici per la motonautica: la città di Cork è la sede della prima gara di barche a motore al mondo, mentre Fastnet Rock è conosciuto da tutti gli appassionati di regate.

Il lancio dell’FPT AllBlack Racing Challenge Trophy fa seguito al record sul percorso Cork-Fastnet-Cork ottenuto a giugno del 2018. Il team AllBlack Racing ha completato il percorso in due ore, sei minuti e 47 secondi (velocità media di 62,75 mph / 100,99 km/h), in condizioni atlantiche da moderate a difficili. Il record è stato battuto con il motoscafo AllBlack SL44, equipaggiato con due motori FPT Industrial N67 560. I motori hanno una cilindrata di 6,7 litri, quattro valvole per cilindro e una potenza massima di 560 hp.

Il Trofeo è stato commissionato dalla Powerboat Association of Ireland, in riconoscimento del successo del team AllBlack Racing e del sostegno ottenuto da FPT Industrial nel battere questo record di distanza dell’Union Internationale Motonautique (UIM). Il Trofeo sarà affidato al Royal Cork Yacht Club e sarà messo in palio per la prima volta nel luglio 2020, in occasione della celebrazione del 300° anniversario dello Yacht Club.

“Con sei record nel suo palmarès motonautico, FPT Industrial ha le sfide nel proprio DNA”, ha dichiarato Riccardo Rebora, Customer Care and Racing Manager di FPT Industrial. “Siamo orgogliosi di promuovere questo evento speciale. Dopo il record dello scorso anno, siamo entusiasti di far parte di questo progetto: il Trofeo infatti è un’altra conferma di come i nostri motori siano adatti a qualsiasi tipo di missione, anche quelle più difficili ed estreme”.

“Siamo onorati di essere i primi detentori del Record Mondiale UIM Cork-Fastnet-Cork e di aver avuto il privilegio di ottenere il Trofeo denominato ‘FPT AllBlack Racing Trophy’”, ha affermato John Ryan, membro del team Allblack Racing. “Questo è un trofeo che si lega a Cork, storico luogo di nascita di competizioni motonautiche, e che allo tempo stesso promuove le nuove sfide delle competizioni della classe endurance. Per quanto riguarda i nostri programmi futuri, AllBlack Racing ha commissionato a Ophardt Maritim la realizzazione di una nuova barca endurance ad alta tecnologia e orientata al futuro. Progettata dal leader mondiale Naval Architects Norson Design, la nuova imbarcazione sarà equipaggiata con i motori di FPT Industrial tecnologicamente più avanzati”.

Il legame dell’associazione Royal Cork Yacht Club con la motonautica risale al 1903. Ha ospitato la prima regata internazionale per barche a motore, in collaborazione con il Royal Automobile Club, dove i team hanno gareggiato per il famosissimo Harmsworth Trophy. “Siamo lieti di ospitare il nuovo FPT AllBlack Racing Trophy, a sua volta associato a un luogo che è altrettanto significativo per tante persone in tutto il mondo, il Fastnet Rock”, ha dichiarato Colin R Morehead, Presidente del Royal Cork Yacht Club. “Ci congratuliamo sia con il team AllBlack Racing che con FPT Industrial per aver superato la sfida e aver stabilito questo incredibile record. Non vediamo l’ora di vedere i concorrenti tentare di battere il record l’anno prossimo come parte delle celebrazioni del tricentenario del club”.

Leggi anche:

  1. Il nuovo corso della motonautica ad energia solare è un vero successo
  2. Motonautica: Schepici e Gianbattista sul tetto del mondo, nuovo record sulla long distance per Tommy One
  3. MOTONAUTICA: IL TEAM HI-PERFORMANCE ITALIA SUL PODIO A FUJAIRAH NEL CHALLENGE TROPHY DEGLI X-CAT
  4. Lo spagnolo Iker Martínez di nuovo in caccia del Volvo Ocean Race trophy
  5. IOR CLASS MEETING – OIL.B TROPHY: UN SUCCESSO

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=67895

Scritto da Redazione su ott 2 2019. Archiviato come Altro, Eventi, Internazionale, Italia, Motonautica, Nautica, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab