Home » Italia, News, Regate, Sport » CIRCOLO DELLA VELA BARI: XVI TROFEO ALDO D’ALESIO – VINCE ALBERTO DIVELLA DEL CV BARI

CIRCOLO DELLA VELA BARI: XVI TROFEO ALDO D’ALESIO – VINCE ALBERTO DIVELLA DEL CV BARI

Si è disputata domenica scorsa la sedicesima edizione del Trofeo Aldo D’Alesio, valida come penultima tappa del Campionato Zonale Laser di vela.

Organizzato dal Circolo della Vela Bari, ha visto la partecipazione di quarantadue iscritti tra Laser Radial (13 iscritti), Standard Olimpico (12) e ben diciassette 4.7 provenienti da tutta la Regione: Taranto, Porto Cesareo, Brindisi, Bari, Trani e Monopoli.

Presidente del comitato di regata era Paolo Salatino che, nonostante le difficili condizioni meteo con vento ballerino sia per intensità sia per direzione, è riuscito a far disputare tutte e tre le prove in programma.

Generalmente valido come apertura del campionato zonale laser, che si conclude la prossima settimana a Gallipoli, quest’anno il Trofeo D’Alesio è stato rinviato rispetto alla sua calendarizzazione originaria per via della presenza a Bari a febbraio della nave turca arenata all’altezza della spiaggia di Pane e Pomodoro che ha impedito il suo svolgimento per questioni di sicurezza.

Il campo, come sempre, è stato allestito nello specchio d’acqua antistante il lungomare Sud con percorso a quadrilatero di circa 2.6 miglia marine. La prima partenza è stata data pochi minuti dopo le 11.00, la seconda e la terza a seguire.

Pensato in memoria del più longevo presidente del Circolo della Vela Bari, Aldo D’Alesio, che durante il suo lungo mandato si spese per incrementare l’attività velica e raggiungere risultati importanti con il Circolo, il trofeo compie quest’anno sedici anni e continua a godere di una importante partecipazione da tutta la regione.

Il trofeo messo in palio per la classe più numerosa, per la prima volta è stato assegnato nella classe 4.7 dopo che per tre anni era sempre stato dato alla classe radial.

A consegnare il trofeo è stato il nipote di Aldo D’Alesio, che porta lo stesso nome del nonno. La coppa è andata ad Alberto Divella (CV Bari) arrivato anche primo assoluto tra i 4.7 (13 – 15 anni) e primo tra gli U16. Alle sue spalle nella classifica di classe ci sono Paolo Pettini Bonomo (CV Bari) e Pietro Paolo Semeraro (CV Bari). Prima femminile Alessandra Vetrugno (CN Lampara) di Santa Caterina (Lecce).

Tra i laser radial invece il podio è stato occupato da Alessandro Maravalle (CV Bari), primo assoluto e primo tra gli U17 al primo posto; Martino Pettini – Bonomo (CV Bari) secondo; e Andrea Mariano (CV Bari) terzo. Assenti le ragazze.

Tra i laser standard il primo classificato è Giancarlo Ostuni (Lega Navale Monopoli) seguito da Angelo Ostuni (CV Bari) e da Federico De Michele (LNI Monopoli). Quarto classificato, primo master over 35, è stato invece Raffaele De Michele (CV Bari). Il primo U19 è invece Gianvito De Girardis (LNI Monopoli).

La premiazione e i saluti di rito a nome del Circolo della Vela sono stati portati a tutti i partecipanti dal direttore sportivo del Circolo, Gigi Bergamasco.

Un momento di convivialità e relax è stato subito dopo offerto dalla famiglia D’Alesio a tutti i presenti.

Leggi anche:

  1. CIRCOLO DELLA VELA BARI: CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI IN DOPPIO IL 5-9 SETTEMBRE 2019 A BARI
  2. CIRCOLO DELLA VELA BARI: PRESENTAZIONE CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI IN DOPPIO IL 5-9 SETTEMBRE 2019
  3. CIRCOLO DELLA VELA BARI SUL PODIO DELLA PALERMO MONTECARLO
  4. CIRCOLO DELLA VELA BARI: PRESENTAZIONE CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI IN DOPPIO, 5-9 SETTEMBRE 2019
  5. CIRCOLO DELLA VELA BARI: PRESENTAZIONE CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI IN DOPPIO il 5-9 SETTEMBRE 2019

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=68148

Scritto da Redazione su ott 7 2019. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab