Home » Italia, News, Regate, Sport » Iniziata la terza tappa del Circuito Zonale della Flotta Sarda J24: in testa sempre Vigne Surrau

Iniziata la terza tappa del Circuito Zonale della Flotta Sarda J24: in testa sempre Vigne Surrau

La stagione agonistica della Flotta Sarda J24 è ripartita dal Golfo di Olbia con tre prove

Il Circolo Nautico Olbia ospiterà il monotipo d’altura più diffuso al mondo per quattro fine settimana nei quali si regaterà
per il Circuito Zonale, per il Campionato Zonale e per la Regata Nazionale dei J24

Olbia-Il Circolo Nautico Olbia ha stupendamente ospitato la ripresa dell’attività della Flotta Sarda J24. “In una splendida giornata, il club olbiese ha permesso, in condizioni di vento ballerine, che venissero disputate tre agguerritissime prove. Il Comitato di Regata, composto da Paolo Schirru e Giovanni Porcu, ha dovuto inizialmente battagliare con il vento di maestrale che proprio non ne voleva sapere di soffiare da una direzione precisa.

Il campo di regata, posizionato di fronte alla spiaggia di Pittulongu, ha poi contribuito a questa variabilità. Ma la progressiva rotazione in senso orario ha permesso, dopo qualche tentativo, di dare finalmente la partenza alla prima prova.- ha raccontato il Capo Flotta Marco Frulio -I J24 questa volta si sono presentati in pochi sulla linea di partenza.

Solo sette gli iscritti di cui sei scesi in acqua. La Flotta sarda J24 che tutt’ora ospita i velisti più forti della Sardegna, viene ultimamente segnata da defezioni di varia natura che ne limitano i numeri. Non la qualità però. Le regate di domenica, infatti, sono state contraddistinte dagli equipaggi tutti vicinissimi che si sono presentati sulla linea di arrivo a pochissimi secondi l’uno dall’altro, rendendo la vita difficile al Comitato. Nella seconda prova poi… Nel giro di una manciata di secondi sono arrivati in cinque. Bellissimo! I vincitori però sono sempre loro: Vigne Surrau.

L’imbarcazione del Club Nautico Arzachena, attualmente in testa al Circuito, è stata, infatti, quella che meglio ha interpretato le variabili condizioni del campo di regata mostrando un’ottima velocità in tutte le condizioni. Solo un errore nella terza prova ha privato Aureli Bini e compagni dell’en plein relegandoli al terzo posto. A vincere l’ultima prova è stato infatti Boomerang di Angelo Usai (condotto da Filippo Masia) che ha preceduto Armadillo di Pierluigi Pibi.

Nella prima prova di giornata il podio è stato completato da Nord Est, condotto da Salvatore Orecchioni, che ha preceduto Boomerang, mentre nella seconda regata Aria, della LNI Olbia, ha superato al fotofinish Boomerang.
Eccezionale come sempre l’accoglienza del CN Olbia che ha offerto un ottimo pranzo a tutti i velisti alla fine delle operazioni di alaggio. Appuntamento per la seconda giornata di regate il 20 ottobre.”

Di recente la Flotta Sarda J24 ha anche autoprodotto un video in cui mostra la bellezza e le qualità delle regate svolte nelle acque isolane.
Il video è disponibile su: https://www.youtube.com/watch?v=26RPc7EEUTY&feature=youtu.be

Leggi anche:

  1. Al via la terza tappa del Circuito Zonale della Flotta Sarda J24
  2. Parte il Circuito Zonale 2019 della Flotta J24 sarda ed è ancora Vigne Surrau in testa
  3. Vigne Surrau vince la prima tappa del Circuito zonale della Flotta Sarda J24
  4. Vigne Surrau sempre al comando del Circuito Zonale 2016 della Flotta Sarda J24
  5. Vigne Surrau si aggiudica la prima tappa del Circuito Zonale 2016 della Flotta Sarda J24

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=68185

Scritto da Redazione su ott 8 2019. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab