Home » Eventi, Internazionale, News, Regate, Sport » Il gran finale del GC32 Racing Tour in Oman è tutto da giocare…

Il gran finale del GC32 Racing Tour in Oman è tutto da giocare…

Comunicato stampa del GC32 Racing Tour del 5 novembre 2019

Cresce l’attesa sulle banchine della Al Mouji Marina di Mascate, alla vigilia della GC32 Oman Cup, che inizierà domani. Per la quinta e conclusiva tappa del GC32 Racing Tour 2019, è lecito aspettarsi una buona dose di match racing, vista la situazione di classifica.

Come succederà molto probabilmente fra il quinto e il sesto team della classifica, Argo e Black Star Sailing Team che sono separati da soli tre punti, e sono solo quattro i punti che separano il francese Zoulou di Erik Maris dagli olimpionici austriaci Roman Hagara e Hans-Peter Steinacher su Red Bull Sailing Team, rispettivamente in quarta e terza piazza. Indubbiamente, però, il big match sarà quello che vedrà opporti i beniamini locali di Oman Air e i campioni del mondo di Alinghi di Ernesto Bertarelli, che sono in vetta a pari punti e per cui la finale sarà un vero duello.

“E’ bello essere tornati in Oman, c’è sempre il sole e un bel vento.” Ha dichiarato il timoniere di Alinghi Arnaud Psarofaghis. “E’ l’ultimo evento della stagione, la classifica è cortissima e di sicuro lotteremo alla grande con Oman Air, sarà una lotta all’ultimo bordo!”

Per acclimatarsi con la differenza di fuso e il calore dell’Oman, Alinghi è arrivata prima e si è allenato con Red Bull Sailing Team, prima di prendersi due giorni di riposo. Invece Oman Air, come sempre condotto da Adam Minoprio, che per l’occasione schiera anche l’australiano James Wierzbowski, hanno continuato con l’allenamento fino alla regata di prova di oggi, come ha fatto la maggioranza degli equipaggi.

Ma, se si assisterà a un match race fra i due leader, ci sarà spazio forse per gli altri per attaccare? “Alinghi e Oman Air saranno i team più forti, questo è sicuro, ma a Riva del Garda abbiamo dimostrato di poter far bene anche noi.” Ha spiegato Thomas le Breton, tattico di Zoulou. “Spero potremo vincere qualche prova. Il nostro obiettivo rimane quello di lottare con Alinghi e Oman Air e di riuscire a sopravanzare Red Bull nella overall, ne saremmo davvero felici.”

Molti dei team europei arrivano da un clima già invernale e dovranno fare i conti con una temperatura intorno ai 30-32 gradi. “In novembre l’Oman è molto piacevole rispetto alla Francia.” Ha detto ancora le Breton. “Siamo felici di essere qui al sole, anche se è un po’ troppo caldo, non possiamo lamentarci perchè sappiamo che la prossima settimana al nostro ritorno a casa la situazione sarà molto diversa.”

Ad aggiungere un’ulteriore nota al mix ci saranno anche alcuni cambi negli equipaggi, in particolare sia Argo di Jason Carroll che Black Star Sailing Team di Christian Zuerrer hanno optato per dei timonieri star per questo evento.

Carroll ha rinunciato al suo ruolo, anche perché sta recuperando forze dopo un intervento, che sarà preso dal talentuoso tattico francese Sebastien Col. L’ultima volta che Col è stato al timone di un GC32 era il sostituto di Pierre Casiraghi su Malizia – Yacht Club de Monaco a Calvi nel 2017. E il team monegasco brillò in quella regata, fino allo sfortunato ritiro dell’ultima giornata, che gli costò la vittoria. Ma, come osserva Sebastien Col: “E’ passato tanto tempo da quando ho timorato un GC32. Abbiamo un team molto valido, ma ci vuole un po’ per trovare la giusta combinazione e comunicazione nelle manovre, specialmente quanto l’aria aumenta. Non abbiamo grandi aspettative.” Il ruolo di Col verrà preso dallo spagnolo Manu Weiller, che l’ultima volta ha navigato sul GC32 giapponese Mamma Aiuto!

Su Black Star Sailing Team, sarà il neozelandese Chris Steele, esperto di multiscafi e di match race, a prendere il posto al timone di Keith Swinton.

“Stiamo cercando di organizzare l’equipaggio per la prossima stagione, per cui abbiamo fatto alcuni cambi.” Ha spiegato l’armatore elvetico Christian Zuerrer. Delle sue prime impressioni dell’Oman come campo di regata, che visita per la prima volta, Zuerrer dice di essersi abituato al caldo e che: “Navigare qui è bellissimo, siamo usciti due giorni. Il primo l’aria era un po’ leggera, ma perfetto per iniziare e ieri c’erano circa 15 nodi, perfetto, un po’ di onda ma molto divertente.”

Le previsioni per la settimana sono positive con una termica da nord-est intorno ai 10-20 nodi, con la massima intensità del vento attesa per sabato. “Assomiglia a Palma nei giorni di vento, è un vento caldo, ma non molto intenso e quindi il setup è molto diverso. Qui c’è anche un po’ d’onda che può rendere il tutto un più complesso.” Ha spiegato Sebastien Col.

La GC32 Oman Cup è organizzata in collaborazione con Oman Sail, con la sponsorizzazione di EFG Private Banking, Oman Air, del marchio di profumi Amouage e del Ministero del Turismo del Sultanato dell’Oman.

Le regate avranno inizio mercoledì, con un primo segnale preparatorio previsto per le 13, ora locale, e continueranno fino a sabato. Sul sito http://www.gc32racingtour.com si potranno seguire tutte le prove grazie al blog in diretta e alla cartografia elettronica.
Per le classifiche complete – click here

Calendario 2019 del GC32 Racing Tour
22-26 maggio: GC32 Villasimius Cup / Villasimius, Sardegna, Italia
26-30 giugno: GC32 World Championship / Lagos, Portogallo
31 luglio-4 agosto: 38 Copa del Rey MAPFRE / Palma de Maiorca, Spagna
11-15 settembre: GC32 Riva Cup / Riva del Garda, Italia
5 -9 novembre: GC32 Muscat Cup / Muscat, Oman

Immagini TV
La produzione video di Icarus Sports del GC32 Racing Tour è disponibile per il download gratuito all’ftp: http://portal.icarus-sports.com/

Foto: Sailing Energy / GC32 Racing Tour

Leggi anche:

  1. Mascate in Oman, il palcoscenico perfetto per la finale del GC32 Racing Tour 2019
  2. GC32 Racing Tour: a Palma vince Oman Air
  3. GC32 Racing Tour 2019: arrivano anche Oman Air e Zoulou
  4. A Tolone il gran finale del GC32 Racing Tour 2018
  5. SULTANATE OF OMAN SI AGGIUDICA IL TROFEO DI ROMA, TAPPA ITALIANA DEL BULLLIT GC32 RACING TOUR

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=69777

Scritto da Redazione su nov 5 2019. Archiviato come Eventi, Internazionale, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab