Home » Altro, Internazionale, News, Regate, Sport » IL TEAM INGLESE FORTITUDE IV VINCE LA TALISKER WHISKY ATLANTIC CHALLENGE: LA GARA DI CANOTTAGGIO PIÙ DURA AL MONDO

IL TEAM INGLESE FORTITUDE IV VINCE LA TALISKER WHISKY ATLANTIC CHALLENGE: LA GARA DI CANOTTAGGIO PIÙ DURA AL MONDO

L’equipaggio, composto da quattro persone, ha tagliato il traguardo questa notte a mezzanotte e quindici ore italiane

Il team inglese Fortitude IV – composto da Ollie Palmer, Tom Foley, Hugh Gillum e Max Breet – ha vinto la Talisker Atlantic Challenge 2019 completando le 3000 miglia nautiche che separano le Canarie da Antigua in 32 giorni, 12 ore e 35 minuti. Arrivati in nottata a English Harbour, Antigua, hanno rivisto per la prima volta la terra ferma dopo più di un mese dalla loro partenza, il 12 dicembre dello scorso anno a La Gomera, isole Canarie.

Una gara tutt’altro che semplice per i vincitori che in quest’edizione si sono dovuti scontrare con le condizioni meteo proibitive e con il team degli inseguitori, i Rowed Less Travelled, quattro australiani che hanno battagliato fino all’ultimo per la vittoria e sono ora attesi ad Antigua entro 48 ore.

I Fortitude IV hanno saputo affrontare ogni difficoltà: dai venti dell’Oceano alle onde alte dodici metri, dai rovesciamenti dell’imbarcazione (a 72 ore dalla riva) ai remi rotti, fino all’inevitabile stress fisico e infortuni dovuti alle interminabili fatiche sostenute. Al loro arrivo ad English Harbour hanno registrato una velocità di 7 nodi, più del doppio della velocità media nella gara.

Accanto alla fatica e a condizioni estreme, tuttavia, i partecipanti hanno potuto osservare una natura meravigliosa e selvaggia durante il viaggio. Balene e orche sotto l’acqua cristallina, il guizzare dei pesci fin sopra la loro barca e addirittura contro i loro remi. Il giorno di Natale, i Fortitude IV hanno avuto la fortuna di incontrare un gruppo di delfini e tartarughe che si sono avvicinati alla loro imbarcazione, sollevando il loro spirito e umore in questa durissima avventura.

Le bellezze della natura, unite al sacrificio e alla sfida, sia mentale che fisica, rendono questo risultato un’esperienza unica, che cambierà per sempre la vita dei partecipanti e li spingerà ad inseguire sempre più i propri sogni con volontà e motivazione.

Guardando gli altri concorrenti, altre nove barche dovrebbero arrivare ad Antigua entro una settimana, mentre qualche equipaggio composto da una sola persona potrebbe impiegare altre 8 settimane prima di raggiungere Antigua.

Talisker Whisky è sponsor dell’Altantic Challenge da 6 anni, condividendo con i partecipanti lo stesso amore per gli oceani e l’avventura. Talisker, il whisky “Made by the Sea” ha uno storico legame con il mare: la distilleria fu fondata nel 1830 dai fratelli MacAskill, che partirono a remi da Eigg per raggiungere l’inospitale isola di Skye in cerca delle condizioni perfette per ottenere un whisky unico. Questa competizione, come Talisker, ha mostrato perfettamente cosa significa essere “Made by the Sea”

Per questo motivo Talisker è orgoglioso di comunicare che ha rinnovato la sponsorship con l’Atlantic Challenge per altri due anni. La TWAC 2019 ha visto Talisker festeggiare due volte, contando nel team vincente Ollie Palmer, dipendente Diageo in Gran Bretagna.

Poco dopo l’arrivo ad Antigua, hanno parlato Ollie Palmer e Hugh Gillum dei Fortitude IV:
OP: “È una sensazione incredibile – le parole non riescono a descrivere ciò che abbiamo passato, come ci si sente ad affrontare tutto questo e rivedere ora i nostri amici e le nostre famiglie. Lì fuori abbiamo vissuto esperienze uniche e ora abbiamo dei ricordi che ci porteremo dietro per tutta la vita. Quando stai tutto quel tempo in mezzo all’Oceano realizzi davvero ciò che è importante per te.

“La cosa più straordinaria che ho visto è stato un gruppo di stelle allineate, come un treno, saranno state 200 o 300, è stata davvero la cosa più incredibile che ho visto, assieme a tanta vita, come balene, delfini, tartarughe.”

HG: “Essere solo in mezzo all’Oceano in condizioni estreme, lontano da ogni rumore, ti fa comprendere ciò che è davvero importante. Quando sei lì fuori hai molto tempo per pensare senza distrazioni e puoi trovare ispirazione in diverse maniere.

“Abbiamo fatto qualcosa di unico, fin dalla partenza ci siamo detti che si trattava di un’occasione unica e che potevamo arrivare primi. Tutto questo è stato incredibile, dalle stelle cadenti in mezzo al mare fino all’arrivo qui stasera, oltre naturalmente al supporto che ci hanno dato amici e parenti. Ci sono stati momenti davvero duri di cui avremmo fatto volentieri a meno, ma essere qui adesso ci fa pensare che ne sia valsa davvero la pena.”

Natalia Montigny, Head of Global Marketing per Talisker ha commentato:
“Siamo davvero felici di accogliere i Fortitude IV ad Antigua nell’English Harbour come vincitori di questa edizione della Talisker Whisky Atlantic Challenge. Personalmente sono molto orgogliosa del mio caro amico Ollie Palmer, che è anche un collega, sono felice per lui e i suoi compagni che hanno saputo ottenere un risultato straordinario, che alcuni non riescono nemmeno a concepire. Talisker si unisce ora a loro e ai loro cari nei festeggiamenti, consapevole che questi Wild Spirits sapranno ispirare altri a seguirli in questo viaggio anche interiore, dove connettersi nuovamente con la natura e ciò che più conta nelle nostre vite. ”

CEO of Atlantic Campaigns, Carsten Heron Olsen ha dichiarato:
“Il team vincente – Fortitude lV con Tom, Ollie, Hugh e Max – è andato benissimo sin dall’inizio. Mi complimento con loro e, come ogni anno, non smettiamo mai di stupirci della tenacia e capacità dei concorrenti nel raggiungere un obiettivo che sembra impossibile- 3000 miglia a remi in mezzo all’Oceano Atlantico.

“Per i Fortitude IV è una grande vittoria, sono stati i primi ad arrivare al’English Harbour di Antigua e le loro facce, le loro espressioni, fanno intendere quanto siano cambiati in questa gara. Come ha detto uno dei partecipanti alla partenza, all’isola di La Gomera, ‘ il viaggio è un nuovo inizio’ ed è esattamente così”.

La lista completa dei partecipanti alla Talisker Whisky Atlantic Challenge 2019

Foto by Ben Duffy


Leggi anche:

  1. È RIPARTITA OGGI LA TALISKER WHISKY ATLANTIC CHALLENGE, LA GARA DI CANOTTAGGIO PIU’ DURA AL MONDO
  2. RIPARTE LA SFIDA DI CANOTTAGGIO PIÙ DURA AL MONDO: LA TALISKER WHISKY ATLANTIC CHALLENGE
  3. RIPARTE LA SFIDA DI CANOTTAGGIO PIÙ DURA AL MONDO: LA TALISKER WHISKY ATLANTIC CHALLENGE
  4. Talisker Whisky Atlantic Challenge: 12 squadre si preparano alla gara di canottaggio più dura del mondo
  5. Al via la gara di canottaggio più dura del mondo: la Talisker Whisky Atlantic Challenge

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71831

Scritto da Redazione su gen 14 2020. Archiviato come Altro, Internazionale, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab