Home » Altro, Eventi, Italia, News, Regate, Sport » FIV: 2020 anno Olimpico. Direttori tecnici a confronto

FIV: 2020 anno Olimpico. Direttori tecnici a confronto

Conviviale del Panathlon International Club di Palermo, Palace Hotel di Mondello (Pa) 14 gennaio 2020

Le prospettive delle Nazionali azzurre di vela e canottaggio in vista di Tokyo 2020: questo il tema conduttore della conviviale dello scorso 14 gennaio al Panathlon Club di Palermo. Un evento presso il Palace Hotel di Mondello che ha aperto le attività della nuova stagione del club in concomitanza anche con il cambio di presidenza. Da Gabriele Guccione ad Andrea Vitale. Ospiti illustri i Direttori Tecnici delle Nazionali di Vela, Michele Marchesini e di Canottaggio Franco Cattaneo che il club palermitano ha ringraziato per la loro presenza giusto in un momento delicato e rivolto con il massimo impegno alla preparazione Olimpica.

“Siamo particolarmente soddisfatti – ha spiegato Michele Marchesini DT della Federvela – per avere qualificato alla prima tornata l’Italia in sei sulle dieci classi che gareggeranno a Tokyo. Per regolamento la qualificazione riguarda le singole Nazioni, sono poi queste al proprio interno a scegliere gli equipaggi. Anche se sarà molto arduo contiamo, con la prossima tornata continentale di qualifiche Olimpiche alla prova di Coppa del Mondo di Genova ad Aprile, di allargare la presenza azzurra tentando di conquistare il Pass Olimpico in altre classi. Oggi, a sette mesi dai Giochi possiamo andare fieri dei risultati importanti ottenuti nel quadriennio e soprattutto in questa parte finale, specialmente nel catamarano misto, classe Nacra, nei windsurf, RS:X sia maschile che femminile e nei doppi 470 maschi e femmine. Parlare di aspirazioni di medaglia è prematuro e poco “da marinai” ma sicuramente i nostri ragazzi daranno tutto.”

“Anche la vela si evolve – ha aggiunto Marchesini – si punta alla spettacolarità e a dare maggiore visibilità a questo sport. Nuove barche veloci, nuovi format, introduzione di tecnologie anche esasperate, i foil che cambiano la tecnica e la conduzione del mezzo. Ma soprattutto l’esplosione della preparazione fisica di ogni atleta. Se non si è atleti veri non si va lontano, il lavoro sul fisico ha assunto una parte preponderante negli allenamenti”.

Marchesini ha voluto sottolineare in chiave palermitana il lavoro di tre componenti dello staff federale, Gabriele Bruni e Riccardo Belli, rispettivamente allenatori dei settori Nacra e delle tavole al maschile e Luigi Bertini, Rule Advisor della Squadra Azzurra. Alla serata presente anche Armando Udine, tecnico delle tavole al Club Canottieri Roggero di Lauria.

Tra le cose che il presidente del club, Andrea Vitale ha voluto evidenziare durante il dibattito, l’elevato numero di atleti che dai circoli palermitani sono approdati ai Giochi Olimpici nella disciplina della vela: Giuseppe Angilella, Franceco Bruni, Gabriele Bruni, Riccardo Giordano, Francesco Ivaldi, Michele Ivaldi, Ruggero Lo Mauro (giovanile), Paco Wirz, Alessandra Sensini.

Leggi anche:

  1. Trofeo Campobasso 2020, vince Zeno Marchesini
  2. 2020 OFFSHORE WORLD CHAMPIONSHIP Qualification Events
  3. ULTIMO GIORNO DI REGATE A TORBOLE PER I MONDIALI DEL WINDSURF OLIMPICO RS:X
  4. Corso di aggiornamento FOIL per Tecnici Nazionali FIV
  5. HEMPEL WORLD CUP SERIES 2020 PARTE DAL CAMPO OLIMPICO DI ENOSHIMA, GIAPPONE

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71906

Scritto da Redazione su gen 16 2020. Archiviato come Altro, Eventi, Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab