Home » Altro, Internazionale, Italia, Nautica, News, Sport » AMBROGIO BECCARIA E AMELIE GRASSI A BORDO DI MUTUELLE BLUE POUR L’ISTITUT CURIE ALLA PROSSIMA “TRANSAT AG2R LA MONDIALE”

AMBROGIO BECCARIA E AMELIE GRASSI A BORDO DI MUTUELLE BLUE POUR L’ISTITUT CURIE ALLA PROSSIMA “TRANSAT AG2R LA MONDIALE”

Beccaria annuncia il suo nuovo progetto sportivo: il velista milanese sarà a bordo di un Figaro 3 insieme alla navigatrice francese Amélie Grassi. I due giovani marinai hanno deciso di passare al circuito Beneteau Figaro 3 in occasione della « Transat AG2R La Mondiale », transatlantica che partirà il 19 aprile 2020 da Concarneau con arrivo a Saint Barts, nelle Antille Francesi.

Stessa generazione, stessa voglia di vincere, entrambi ministi, Amélie Grassi, 25 anni, e Ambrogio Beccaria, 28 anni e fresco vincitore della Mini-Transat, si sono buttati a pie’ pari in questo nuovo progetto. Ambrogio e Amélie, amici e compagni di regate, tutte e due atleti dell’equipe OC Sport di base a Lorient, con la serietà e la determinazione che li contraddistinguono, hanno tutte le carte in regola per una buona performance.

Ambrogio Beccaria, co-skipper di Mutuelle Blue pour l’Istitut Curie : « Sono davvero entusiasta di partecipare a una regata di un livello così alto  e ho molta paura perché questa è una gara dove i debuttanti fanno una brutta fine. Non sarà facile ottenere un buon risultato, anche perché noi veniamo da tre mesi di allenamento, mentre tutti gli altri partecipanti conoscono la barca da più di un anno. Tuttavia sono contento di gareggiare con delle vere e proprie star della vela come Armel Le Cleach  e Pascal Bidegorry. Anche solo negli allenamenti di gruppo che abbiamo fatto ho imparato tantissimo… perché qui si parla di professionisti che fanno questo lavoro da vent’anni!

E non nascondo che sono anche molto fiero di questa sponsorizzazione solidale per una causa così importante ».

Amélie Grassi, skipper di Mutuelle Bleue pour l’Istituto Curie:

“Come immagino succeda a tanti, il cancro è una malattia che mi riguarda personalmente in quanto ha toccato alcune persone a me vicine. Sono felice e orgogliosa di essere portavoce attraverso questo progetto di una campagna di sensibilizzazione positiva. Da sportiva quale sono trovo coerente promuovere l’importanza di prendersi cura del proprio corpo e della propria alimentazione. Ho già navigato in Figaro Beneteau 3 l’anno scorso con Loick Peyron. Dopo la Mini avevo davvero voglia di partecipare a questa transatlantica. E’ stato tutto velocissimo e sono felicissima di imbarcare Ambrogio con me. Compagni di allenamento da due anni, siamo molto vicini, stiamo bene in mare e ci capiamo al volo. Ho la sensazione che ci stiamo preparando a vivere una fantastica avventura.”

Un sponsor « solidale »

Mutuelle bleue, assicurazione sanitaria coinvolta e impegnata nella lotta contro il cancro, si lancia in un ambizioso progetto di sponsorizzazione nel mondo delle regate oceaniche, con l’obiettivo di sensibilizzare sul tema della prevenzione. Associato all’Istituto Curie, il più importante centro di lotta contro il cancro in Francia, Mutuelle Bleue affida alla giovane e brillante Amélie Grassi un Figaro Beneteau perchè sia ambasciatrice del suo impegno in occasione della Transat AG2R La Mondiale che partirà il 19 aprile 2010 a Concarneau.

« Obiettivo 40% » è il nome di questo progetto e 40% è la percentuale dei tumori che si potrebbero evitare. A partire da questo dato promettente, Mutuelle Bleue ha creato un programma di prevenzione positiva.

Invitando alla pratica di un’attività fisica regolare associata a un’alimentazione equilibrata e diversificata. Questi due elementi infatti hanno sono determinanti nella prevenzione dei tumori. Consapevole che la sola prevenzione non è sufficiente nella lotta contro il cancro, Mutuelle Bleue è impegnata da più di dieci anni al fianco dell’Istituto Curie, primo centro francese per la lotta contro i tumori, associato a un centro di ricerca di fama internazionale e a un complesso ospedaliero di eccellenza che tratta tutti i tipi di tumori compresi i più rari.

Oggi, con l’obiettivo di fare un ulteriore passo nel mecenatismo d’impresa, Mutuelle Bleue immagina un programma “OBIETTIVO 40%” il cui messaggio viene affidato alla barca Mutuelle Bleue pour l’institut Curie in lizza alla Transat AG2R La Mondiale.

Leggi anche:

  1. Il Consiglio Federale FIV omaggia Ambrogio Beccaria
  2. Ambrogio Beccaria entra nella storia della vela vincendo la Mini-Transat
  3. Ambrogio Beccaria è il primo italiano a vincere la Mini Transat!
  4. CROSSCALL PARTECIPA ALLA TRANSAT JACQUES VABRE CON LA SUA CLASS40
  5. Beccaria vince la prima tappa della Mini-Transat!

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=72876

Scritto da Redazione su feb 14 2020. Archiviato come Altro, Internazionale, Italia, Nautica, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab