Home » Italia, News, Regate, Sport » RS Aero, arriva in Italia il primo circuito di regate “RS Fun Club Contest”

RS Aero, arriva in Italia il primo circuito di regate “RS Fun Club Contest”

Quattro tappe fra Ostia, Arco e Maccagno per la nuova deriva in singolo adatta a giovani ed adulti

Con l’arrivo della primavera partono in Italia le prime dell’imbarcazione RS Aero, il singolo disegnato da Jo Richard per il cantiere inglese RS Sailing lungo 4 m e con un peso di appena 30 kg che si adatta a equipaggi giovani ed adulti. La Federazione Italiana Vela ha infatti inserito a calendario 2020 un primo circuito di regate nazionali Open “RS Aero Fun Club Contest” che prevede una prima tappa il 19 aprile al Tognazzi Marine Village, sul litorale romano.

E’ proprio il circolo guidato da Guido Sirolli assieme al Circolo Vela Arco sul lago di Garda ad aver lanciato l’imbarcazione in Italia. La seconda tappa, infatti, sarà proprio ad Arco (Garda) il 19 giugno e rappresenterà un appuntamento interessante come preparazione tecnica in vista della regata internazionale dal 26 al 28 giugno a Maccagno, sul lago Maggiore, alla quale sono attese circa 100 barche provenienti da tutta Europa. Ultimo appuntamento il 10 e 11 ottobre sul litorale romano dove verranno assegnati i vincitori del circuito italiano costituito da queste quattro tappe.

A differenza di altre imbarcazioni singole più diffuse, l’RS Aero si distingue per il peso “ultra light” (come quello di un Optimist), con uno scafo in vetoresina e carbonio, albero frazionabile e boma anch’essi in carbonio e un armo non estremo, ma che rendono la deriva davvero semplice da manovrare e allo stesso tempo molto divertente. La versione RS Aero 5, con vela di 5 metri quadrati, si adatta a giovanissimi con peso intorno ai 35 kg, l’RS Aero 7 è per un equipaggio di peso leggero e ragazze, mentre l’RS Aero 9 per i più grandi (fino a 100 kg di peso). L’obiettivo è quello di costituire un’associazione di classe nazionale e partire nel 2021 con il coinvolgimento di sei circoli italiani ed un circuito nazionale di sei tappe, con una tappa valida per l’assegnazione del titolo italiano RS Aero 5 e RS Aero 7.

“Il progetto in Italia nasce proprio con l’idea di fare un ‘fun club’ per il piacere di stare insieme, divertirsi, regate per continuare a vivere l’avventura della vela per il semplice piacere di fare sport, con un approccio alla regata diverso rispetto a quello che si respira in altri circuiti” ha commentato Guido Sirolli.  In attesa del primo appuntamento nazionale, il 1 marzo il Tognazzi Marine Village di Ostia, sullo splendido tratto di mare antistante le dune di Capocotta, ospiterà la prima regata regionale del Lazio.

Leggi anche:

  1. CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI IN SINGOLO E COPPA PRIMAVELA 2019 DOMANI PRIMO GIORNO DI REGATE
  2. Primo giorno di regate a Crotone per il Campionato Italiano Vela d’Altura 2019
  3. I RISULTATI DEL PRIMO ATTO DEL PRIMAZONA WINTER CONTEST
  4. PRIMO APPUNTAMENTO PER IL CIRCUITO NAZIONALE ESTE 24
  5. 28° CAMPIONATO INVERNALE WEST LIGURIA: bene gli atleti dello Yacht Club Sanremo al Primazona Winter Contest

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=73154

Scritto da Redazione su feb 23 2020. Archiviato come Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab