Home » Altro, Italia, News, Sport » La FIV vara un piano straordinario di sostegno alla vela di base da 535.000 euro

La FIV vara un piano straordinario di sostegno alla vela di base da 535.000 euro

Destinatari le Associazioni Sportive Dilettantistiche affiliate e i tesserati
Resta l’attesa anche per gli aiuti promessi dal Governo allo Sport

Il Consiglio Federale della Federazione Italiana Vela, riunito in videoconferenza, ha approvato oggi il piano straordinario di sostegno e aiuto alle proprie strutture di base, presentato dal Presidente Francesco Ettorre. Un provvedimento che non ha precedenti storici, una vera e propria “manovra” che stanzia ben 535.000 euro dal bilancio FIV per aiuti diretti e indiretti alle società affiliate e agli stessi tesserati, in risposta alle difficoltà legate all’emergenza sanitaria.

Innumerevoli le voci contenute nel provvedimento. Si parte dal tesseramento, con un rinvio di due mesi del prelievo alle Società affiliate delle quote di tesseramento, spostato all’8 giugno. Sullo stesso tema, di particolare rilievo è la trattenuta a favore dei circoli del 40% delle quote del tesseramento Scuole Vela: quest’anno 4 euro sui 10 delle tessere emesse nel periodo giugno-agosto resteranno nelle casse dei club.

Per i Circoli un altro aiuto diretto è l’aumento del 20% della quota di rimborso degli Ufficiali di Regata, che passa da 78 a 93 euro, mentre la manovra si spinge anche a prevedere un importante sostegno a lunga scadenza, con la riduzione del 50% delle quote di iscrizione per le riaffiliazioni del 2021.

Gli interventi riguardano anche i tesserati, con la riduzione delle quote di iscrizione alle principali regate FIV della stagione: Campionati Italiani Giovanili Singoli di Cagliari e Doppi di Dervio (40%), Campionato Italiano Classi Olimpiche di Follonica (30% solo per atleti italiani) e Campionati Italiani d’Altura ORC di Gaeta (40%), i cui importi saranno integrati ai circoli organizzatori direttamente dalla Federazione.

Incentivi previsti anche per l’attività Parasailing, con contributo una-tantum alle Società che al 31 dicembre 2019 abbiano emesso tesseramento per questa attività, nonchè contributi speciali per scuole vela parasailing e partecipazioni al CICO di atleti paralimpici.

Sempre per i tricolori delle classi olimpiche, il provvedimento prevede l’aumento dei contributi già previsti per la classifica tra società: per i primi 15 posti viene aumentato il contributo del 30%, mentre per i restanti posti fino a 30 società verrà erogato un premio di 800 euro.

Sono infine contenuti nel provvedimento anche i vaucher di 100 euro a società per l’acquisto di dispositivi e materiale di prevenzione sanitaria per favorire in particolare l’attività delle scuole vela estive, oggetto peraltro di uno specifico grande progetto che la FIV lancerà nelle prossime settimane.

I dettagli e le tempistiche del provvedimento saranno oggetto di comunicazioni che la FIV farà direttamente ai Comitati di Zona per garantire la corretta informazione a tutte le società veliche affiliate.

Nell’adottare questo intervento con stanziamenti propri, la Federvela conferma l’attenzione rivolta al Governo e alle istituzioni sportive per gli attesi aiuti allo sport di base, allo scopo di garantire la continuità di una attività dal fondamentale ruolo sociale e di salute pubblica.

Leggi anche:

  1. Mario Mattioli, presidente di Confitarma, oggi alla Farnesina per la presentazione del Piano straordinario 2020 per la promozione del Made in Italy
  2. Open Day alla base Luna Rossa Prada Pirelli – aperte le iscrizioni!
  3. I giovani velisti in visita alla Base di Luna Rossa Prada Pirelli
  4. Reggio Calabria vara il Piano Coste Provinciale
  5. Porto di Ancona: Regione vara Piano regolatore di Numana

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=74917

Scritto da Redazione su apr 24 2020. Archiviato come Altro, Italia, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab