Home » Altro, Italia, Nautica, News, Regate, Sport » Da Napoli il primo sailing talk show “Parlando del… Trofeo Campobasso”

Da Napoli il primo sailing talk show “Parlando del… Trofeo Campobasso”

Vela, Ettorre (FIV): “Importante accendere i riflettori sul nostro sport, torneremo presto”

Sui canali di Circolo Savoia e V Zona FIV il sailing talk show: “Parlando del… Trofeo Campobasso”

NAPOLI – “Il Trofeo Campobasso rappresenta un evento importante per la vela giovanile nazionale. È la regata che apre il calendario internazionale, tantissime nazioni hanno voluto partecipare negli anni. Ringrazio gli organizzatori di questo talk show per aver acceso i riflettori sulla manifestazione anche in quest’anno così difficile. Speriamo presto di tornare a vivere appieno lo sport della vela e un evento così bello e ricco di colori come il Trofeo Campobasso”. Lo ha detto Francesco Ettorre, presidente Federazione Italiana Vela, intervenendo a “Parlando del… Trofeo Marcello Campobasso”, il primo sailing talk show organizzato dalla V Zona FIV, presieduta da Francesco Lo Schiavo, con il Reale Yacht Club Canottieri Savoia.

Fabrizio Cattaneo della Volta, presidente del Circolo Savoia, è intervenuto per i saluti iniziali: “Il Trofeo Campobasso ha valore sportivo e anche simbolico. Parliamo della prima regata internazionale dell’anno a bordo della prima barca utilizzata dai ragazzini che vanno in barca a vela. Un ‘entry level’ che fa del nostro Club e del golfo di Napoli un punto di riferimento in tutto il mondo”.

Tra i partecipanti anche Pippo Dalla Vecchia, presidente Benemerito RYCC Savoia e ideatore del Trofeo Marcello Campobasso: “La manifestazione è nata per ricordare la figura di Marcello Campobasso, un amico e un grandissimo uomo della vela italiana. Lo considero il mio Virgilio. Siamo cresciuti negli anni arrivando ad ospitare fino a 26 nazioni e 326 velisti nel 2013, credo sia un record che potrebbe essere battuto nei prossimi anni ma sarà importante dare continuità alla regata così come è stata pensata all’inizio”.

Norberto Foletti, presidente Associazione Italiana Classe Optimist, ha inviato un saluto: “Il Trofeo Campobasso è da sempre una regata molto importante per la classe Optimist. Fin dalla sua nascita sono stato presente, non mi sono mai perso la meravigliosa accoglienza del Club e l’organizzazione impeccabile! Un ringraziamento e un elogio a tutti coloro che si impegnano per la buona riuscita della regata. Napoli è nel nostro cuore e ci auguriamo di poter tornare al più presto”.

Al talk show dedicato alla regata internazionale sono intervenuti Antonietta De Falco, consigliere federale FIV; Francesco Lo Schiavo, presidente V Zona FIV; Enrico Milano, vicepresidente sportivo RYCC Savoia; Nello Oliviero, consigliere RYCC Savoia; Enrico Deuringer, consigliere V Zona FIV; Gigi Rolandi, velista e figlio del compianto Carlo, presidente onorario FIV. E poi gli allenatori di alcune squadre agonistiche Optimist: Erez Eliahou (Israele); Maarten Treuren (Olanda); Dragan Gašič (Slovenia); Željko Vojvodić e Palko Janos (Croazia); Andrea Rutai (Ungheria); gli atleti Marco Gradoni, tre volte Campione del Mondo Optimist e vincitore del Trofeo Campobasso 2018 e 2019; Gaia Falco, vincitrice del Trofeo Campobasso 2017.

Per il presidente di Zona, Francesco Lo Schiavo: “Questo primo appuntamento promosso e ideato dalla Zona si è dimostrato importante per valorizzare gli eventi e le organizzazioni dei circoli della Zona. Un nuovo format per promuovere lo sport della vela in Campania, parlare degli atleti, dirigenti, tecnici, ufficiali di regata ed allo stesso tempo creare un forte senso di appartenenza tra i tesserati”.

Per vedere il talk show: https://www.youtube.com/channel/UCnNMRrIA0_LtxfCrs35at_Q

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=81390

Scritto da su Gen 6 2021. Archiviato come Altro, Italia, Nautica, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab