Home » Eventi, Internazionale, News, Regate, Sport » Mancano meno di 24 ore all’inizio della PRADA Cup

Mancano meno di 24 ore all’inizio della PRADA Cup

la Challenger Selection Series che decreterà il team che sfiderà i neozelandesi detentori del trofeo più antico del mondo dello sport, la Coppa America.

A partire da domani non ci sarà più spazio per errori: ogni punto conta e un errore in meno è un passo avanti verso la PRADA Cup, e quindi la possibilità di sfidare i neozelandesi nel Match Finale della 36^ America’s Cup presented by PRADA.


Il programma giornaliero prevede due regate a partire dalle ore 15 (orario neozelandese). I tre team si sfideranno in 4 round robin. I primi due in calendario questo weekend, i successivi nel prossimo, dal 22 al 24 gennaio.
Il team con il miglior punteggio andrà direttamente nella Finale della PRADA Cup, mentre gli altri due si confronteranno ancora in una una semifinale al meglio delle sette regate, vale a dire il primo che vince 4 prove accede alla Finale.


A partire dal 13 febbraio va in scena l’ultimo atto della PRADA Cup: la Finale. Il primo team che conquista 7 vittorie si aggiudica il trofeo, nonché il diritto di sfidare i neozelandesi.


Saranno regate serrate ed altamente competitive, dove nessuno dei team è disposto a cedere metri. Ogni secondo sarà decisivo, dalle manovre del pre-partenza, che ha regalato momenti di spettacolo già nelle competizioni di dicembre, alle scelte tattiche nei bordi.
Luna Rossa Prada Pirelli scenderà in acqua nella seconda prova di venerdì contro gli inglesi di Ineos Team UK che, nelle ultime settimane, ha mostrato grandi miglioramenti, sia in termini di manovre che di velocità.


Sabato sarà la volta di NYYC American Magic, mentre domenica doppia prova per Luna Rossa che affronterà prima gli inglesi e poi gli americani.
Il meteo prevede due giorni di venti medio-leggeri da ovest/sud-ovest, mentre domenica l’arrivo di un fronte da ovest potrebbe lasciare ancora qualche incertezza sulle condizioni.

Non perdere nessuna delle prove del nostro team e scarica qui il calendario completo: https://bit.ly/2XFD4u4

I campi di regata della PRADA Cup

Sono cinque i campi di regata, distribuiti nel golfo di Hauraki, che il Race Director, Iain Murray, avrà la possibilità di scegliere in base alle condizioni meteo, durante la PRADA Cup.
La configurazione del percorso sarà bolina/poppa con partenza di bolina, gate di bolina e gate di poppa. La lunghezza dipenderà dalle condizioni meteorologiche prevalenti, così come il numero di giri, che il il Race Director si riserverà di dichiarare prima della partenza.

Cambiano le barche e con loro anche le regole.

Marco Mercuriali ci spiega come si svolgeranno le regate con gli AC75

Marco Mercuriali è una delle persone più esperte nel team. Nella sua lunga carriera ha partecipato a sette sfide di America’s Cup ed è stato testimone dell’evoluzione delle barche, inevitabilmente accompagnata da un’evoluzione delle regole.
Anche nel caso degli AC75, sono state adeguate le regole di regata classiche, in modo da rispondere alle velocità e le prestazioni di questi scafi volanti.

Guarda il video per scoprire di più: https://bit.ly/3oLXj5e

DOVE SEGUIRE LE REGATE

In Italia, Rai e Sky seguiranno tutte le regate in diretta a partire dalle 2:50.
Su RaiDue, Giulio Guazzini condurrà in studio con Edoardo Bianchi e Ruggero Tita. Sul canale Sky 205 Guida Meda sarà coadiuvato da Flavia Tartaglini e Roberto Ferrarese.


Ad arricchire la programmazione dedicata a questa storica competizione, le reti dedicheranno una serie di interviste e approfondimenti su Luna Rossa Prada Pirelli, l’unico team italiano a partecipare a questa edizione, nonché sull’America’s Cup, il trofeo più antico del mondo dello sport, che nel 2021 celebra 170 anni.


Sul nostro sito sarà possibile seguire le regate direttamente da ACTV (la Tv dell’America’s Cup) con il commento in inglese di Ken Read e Stephen McIvor insieme alle medaglie olimpiche Shirley Robertson e Nathan Outteridge

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=81434

Scritto da su Gen 14 2021. Archiviato come Eventi, Internazionale, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab