Home » Eventi, Italia, News, Regate, Sport » Taranto capitale della vela nazionale

Taranto capitale della vela nazionale

Marti (Comune di Taranto): “percorso di avvicinamento ai Giochi del Mediterraneo 2026”

Taranto-E’ una delle prime competizioni nazionali a riaccendere i motori dello sport. Il 6 e il 7 febbraio prossimi sarà Taranto la città capitale della vela categoria O’Pen Skiff. Si disputeranno, infatti, nello specchio acqueo della città dei due mari, nella rada di Mar Grande, le gare conclusive che assegneranno il titolo della Coppa dei Campioni di categoria per gli atleti under 13 e under 17.
I migliori velisti italiani arriveranno da tutta Italia e si contenderanno il titolo gareggiando anche con la nutrita rappresentanza pugliese formata da Federico Quaranta, Alessandro Guernieri e Anita Magurano per la categoria under 17 e Giorgio Salvemini e Martina Pulito per la categoria under 13.
Sono i nostri campioni in erba, anche se per qualcuno di loro si parla già di palmares di tutto rispetto e vittorie in ambito nazionale ed europeo – spiega Gianfranco Muolo, che all’interno del Circolo Velico Ondabuena allena gli atleti tarantini.

Una prova sportiva ma anche una prova per la città che nelle mattinate del 6 e del 7 a partire dallo skipper meeting delle 10 e dal segnale d’avviso per la prima prova regate delle ore 11, farà anche le prove generali per l’evento a cui da tempo si prepara, ovvero i Giochi del Mediterraneo 2026.
Un percorso di avvicinamento – dice l’assessore allo sport del Comune di Taranto, Fabiano Marti – e un’altra bellissima occasione per testare la macchina organizzativa.

Abbiamo stimolato le associazioni sportive a portare a Taranto eventi regionali e nazionali per abituare il più possibile la città e, nello stesso tempo, ad avvicinare il maggior numero di appassionati soprattutto agli sport di mare – afferma ancora Marti – non a caso il Sindaco Rinaldo Melucci ha voluto fortemente fondare sul brand Taranto Capitale di Mare la promozione della nostra città, cercando in tutti i modi di rafforzare il rapporto imprescindibile fra Taranto e la sua risorsa più importante.

La manifestazione è stata approvata dal C.O.N.I. e dalla Federazione Italiana Vela.
Secondo le disposizioni in materia di prevenzione dal contagio previste dal protocollo Covid-19 emanato dagli stessi organi sportivi, l’evento sarà a porte chiuse anche se sarà possibile ammirarlo dal lungomare di Taranto.

Al rimessaggio delle barche potranno accedere solo gli atleti, i componenti dell’organizzazione della regata e gli allenatori accreditati.

La base operativa della gara sarà la Sezione Velica della Marina Militare in viale Virgilio 26 a Taranto in stretta collaborazione con il Molo Sant’Eligio che accoglierà una parte dei regatanti in arrivo nella città.

Per i protocolli anti-covid i colleghi giornalisti e fotoreporter di testate giornalistiche è richiesta nota di accredito. La richiesta di accesso al campo di gara deve essere inviata al seguente indirizzo: scuola@ondabuena.it

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=81640

Scritto da su Feb 3 2021. Archiviato come Eventi, Italia, News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab